Donato guida il gruppo del sabato

09 Marzo 2012

Nella sessione mattutina sei azzurri fanno il debutto a Istanbul. Con il laziale, anche Greco, Abate, Dal Molin, Chesani, e Alloh

 

Non solo la finale dell’alto di Antonietta Di Martino (Fiamme Gialle, ore 17.15 italiane), le semifinali dei 60 ostacoli con Marzia Caravelli (Cus Cagliari) e Veronica Borsi (Fiamme Gialle), e quelle dei 60 piani con Simone Collio (Fiamme Gialle). La giornata di domani vedrà l’ingresso in gara degli altri sei azzurri arrivati a Istanbul. Si parte alle 8.35 italiane (le 9.35 locali) con la qualificazione del triplo maschile: in gara Fabrizio Donato (Fiamme Gialle) e Daniele Greco (Fiamme Oro), attesi dalla proibitiva misura di qualificazione di 17 metri esatti. Quattordici gli atleti confermati (con loro, gli statunitensi Taylor e Claye), per gli otto posti a disposizione in finale. Dopo i triplisti, sarà il turno degli ostacolisti Emanuele Abate (Fiamme Oro) e Paolo Dal Molin (Athletic Club 96 AE). Quest’ultimo, esordiente assoluto in maglia della Nazionale, sarà impegnato nella prima batteria (corsia cinque), nella quale spicca il 7.54 di personale del russo Shabanov (passano i primi 3 più quattro tempi di ripescaggio). Abate sarà di scena nella terza batteria, in corsia quattro, con lo statunitense Craddock (7.46 quest’anno, contro il 7.57 del record nazionale stabilito dall’azzurro). Alle 9.10 italiane spazio alle sprinter: è il turno di Audrey Alloh (Fiamme Azzurre), impegnata nella prima batteria (corsia 3) con la giamaicana Bailey (7.18 nel 2012). Passano direttamente le prime 2 delle otto batterie in programma; a loro si aggiungeranno le otto migliori, a comporre le 24 che disputeranno le tre semifinali. Infine, alle 10.25 italiane, sarà la volta di Silvano Chesani (Fiamme Oro), atteso dalla qualificazione dell’alto, e dall’incredibile 2,32 di misura d’accesso fissato dalla IAAF. Al via in diciannove, con il meglio al mondo della specialità: basti dire che ben undici di loro vantano un personale superiore al 2,32 in questione…

Definite anche le semifinali degli ostacoli: Marzia Caravelli correrà la prima (ore 16.10 italiane), in sesta corsia, insieme alla superstar australiana Sally Pearson (in terza). Nella seconda, Veronica Borsi (corsia sette). Vanno in finale le prime quattro, senza possibilità d’appello, ovvero tempi di ripescaggio.

Nei 60 piani maschili, invece, sono previste tre semifinali, con ammissione dei primi due di ognuna, più i due migliori tempi a completare gli otto finalisti. Collio sarà nella prima semifinale (corsia 6) con, tra gli altri, lo statunitense Justin Gatlin.

“Sto molto bene, altrimenti me ne sarei rimasto a casa – scherza Fabrizio Donato – non ho più l’età per pensare di andare a fare una trasferta così, tanto per esserci. Le due gare del lungo agli Assoluti mi hanno dato fiducia. Saltare due volte vicino agli otto metri, nella stessa giornata (7,92 e 7,95 tra qualificazione finale, ndr), per me non è uno scherzo. La vigilia è sempre figlia della stagione: se le cose sono andate bene, c’è serenità: esattamente come in questo caso. Risultati a parte, sono le sensazioni ad essere buone. In qualificazione, comunque, bisognerà saltare vicino ai 17 metri, altrimenti la finale resterà un sogno. Per le medaglie vedo i due americani avanti a tutti, ma per la terza, siamo in almeno quattro o cinque. Ci metto anche il romeno Oprea, che al momento giusto sa sempre piazzare la zampata. Greco? Sta molto bene, è cresciuto, acquisendo anche una certa costanza tecnica. Con quella velocità di base che si ritrova, può fare grandi cose”. Chi dagli Assoluti di Ancona è uscito trasformato, è certamente Silvano Chesani, autore di un sensazionale 2,31 nell’alto. “Certe volte, di notte, ancora mi sveglio pensando all’urlo che ho fatto quando ho superato l’asticella! Ma adesso è tempo di guardare oltre. Devo capire se sono riuscito a ricaricare le pile dopo i campionati italiani. Quel che è certo è che adesso mi sento in grado di puntare alla finale grazie ai miei mezzi”.

Marco Sicari

TV: diretta sulle reti di Rai Sport con questi orari. Sabato 10 marzo: 8.35-11.20 (Rai Sport 2); 15.55-19.30 (Rai Sport 1). Domenica 11: 13.35-14.20, 14.55-17 (Rai Sport 1).

SEGUICI su Facebook - Twitter - YouTube

File allegati:
- RISULTATI/Results - Start List
- Le schede degli azzurri


Condividi con
Seguici su: