Domenica mattina la maratona di Milano




 
Quando mancano ormai solo quattro giorni, fervono i preparativi per la disputa della Maratona di Milano, in calendario nella sua nuova collocazione di domenica prossima, 8 ottobre. Numerose le iniziative programmate dagli organizzatori per gli iscritti e i cittadini della metropoli lombarda. Venerdì alle 10 del mattino aprirà il Marathon Village, posizionato in piena Piazza Duomo (oltre 800 metri quadri di esposizione), dove si potrà ritirare il pettorale di gara e dove ci si potrà ancora iscrivere alla Vivi Milano Family walking (la paseggiata ecologica di 3 chilometri che prenderà il via dopo la maratona, alle 10). Sabato, alle 18, il classico pasta party, e domenica, alle 9,20 (diretta tv RAI), il via alla gara. Alla partenza anche il campione d'Europa Stefano Baldini, che affronterà un test d'allenamento (circa venti chilometri) in vista della partecipazione alla maratona di New York del 5 novembre. Baldini sarà anche il primo frazionista di una staffetta promossa dal Parlamento Europeo, e composta anche da 24 studenti provenienti dai Paesi membri dell'Unione. Sul fronte agonistico, partono con i favori del pronostico i keniani Benson Barus e Benson Cherono. Obiettivo per entrambi chiudere sotto le 2h08:38, il record della maratona milanese che coincide con il miglior tempo realizzato in Italia quest’anno, a Roma. Un crono possibile soprattutto per il 22enne Benson Cherono, che lo scorso 19 marzo ha vinto a Los Angeles in 2h08:40; per Benson Barus (26 anni), questo sarà il debutto sui 42,195 km, preceduto da un eclatante 1h00’17 ottenuto nella mezza maratona di Rotterdam. La sfida Kenya-Etiopia sarà il tema dominante della prova femminile, dove Hellen Kimutai (Ken) torna a Milano dopo il successo ottenuto nel 2005 (in 2h28:48). Tra lei e un possibile bis la 22enne etiope Assale Tafa, terza a Berlino nel 2005 in 2h28:27. File allegati:
- IL SITO DELLA MANIFESTAZIONE



Condividi con
Seguici su: