Doha: i convocati per maratona e marcia

24 Maggio 2019

Presentato in Consiglio il gruppo azzurro delle gare su strada. Provvedimenti sul tema delle migliori prestazioni italiane giovanili e su quello degli Agenti degli atleti


 

Il Consiglio federale, nel corso della riunione odierna, ha preso atto delle convocazioni in azzurro per i Campionati del Mondo di Doha (28 settembre – 6 ottobre), relativamente alle prove su strada (gare di marcia e maratona). Questo l’elenco dei convocati dal Direttore tecnico delle squadre nazionali Antonio La Torre: Uomini - Marcia km. 20: Matteo Giupponi (Carabinieri), Massimo Stano (Fiamme Oro); Marcia km 50: Michele Antonelli (Aeronautica), Teodorico Caporaso (Aeronautica); Maratona: Eyob Ghebrehiwet Faniel (Fiamme Oro), Daniele Meucci (Esercito), Yassine Rachik (Casone Noceto). Donne – Marcia km. 20: Eleonora Dominici (ACSI Italia), Antonella Palmisano (Fiamme Gialle), Valentina Trapletti (Esercito); Marcia km. 50: Mariavittoria Becchetti (Cus Cagliari), Eleonora Giorgi (Fiamme Azzurre), Nicole Colombi (Atl. Brescia 1950 Isma Group); Maratona: Catherine Bertone (Atletica Sandro Calvesi), Sara Dossena (Laguna Running), Giovanna Epis (Carabinieri). La relazione del DT La Torre sull’andamento della stagione è stata incentrata sul doppio appuntamento - dai risultati estremamente positivi – costituito dalle World Relays di Yokohama e dalla Coppa Europa di marcia di Alytus. In entrambe le occasioni azzurri ai vertici assoluti, unici nelle staffette (con la Giamaica) a qualificare per Doha tutti e cinque i quartetti (quattro finali in Giappone, con il terzo posto della 4x400 donne a fare da copertina), e primi nel medagliere della Coppa Europa, dove il record europeo di Eleonora Giorgi nella 50km è stato il risultato di maggior prestigio della giornata. “La splendida atmosfera di squadra emersa a Yokohama – le parole di La Torre – ha contagiato anche la squadra di marcia, dove si è respirato lo stesso, bellissimo clima”. 

Sempre in tema di questioni tecniche, e sull’onda degli ottimi risultati ottenuti a Yokohama, il Consiglio ha approvato la proposta di inserimento nell’AEC (Athletic èlite Club) degli atleti Giancarla Trevisan, Chiara Bazzoni, Michele Tricca, Davide Manenti, e Federico Cattaneo, componenti del gruppo di staffettisti ottimamente comportatosi in Giappone. 

Sul piano normativo-regolamentare, il Consiglio federale ha deliberato una modifica alle norme in materie di ratifica dei primati nazionali. Con decorrenza immediata, gli atleti stranieri delle categorie cadetti e allievi potranno concorrere all’ottenimento delle migliori prestazioni italiane di categoria, ove siano tesserati per una società affiliata, siano residenti in Italia e nel nostro Paese frequentino gli Istituti scolastici. La norma si affianca a quella, anche più estesa ed in vigore da anni, relativa all’ottenimento del titolo nazionale di categoria, conseguibile dagli atleti stranieri residenti nel nostro Paese in possesso dei medesimi requisiti. 

Istituita una Commissione che si occuperà del tema degli Agenti degli atleti: sarà composta dal consigliere Matteo De Sensi, da Alessio Piscini e Fabio Romei, potrà avvalersi del supporto del personale FIDAL, e avrà il compito di predisporre il bando d’esame per Agenti, definirne il programma e rivedere il Regolamento vigente, al fine di sottoporre le risultanze entro il 20 giugno all’approvazione del Consiglio federale.

Il Consiglio ha preso atto con soddisfazione della chiusura in attivo del bilancio 2018: l'approvazione formale del documento avverrà nella prossima riunione, programmata per il 20 giugno. 

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate