Criteri per l’attribuzione dei contributi sui diritti televisivi RAI 2012

1. PREMESSA

Lo stanziamento inserito nel bilancio federale 2012 Progetto Manifestazioni (n°253) quale quota parte dei diritti televisivi finalizzato al sostegno delle manifestazioni di atletica leggera inserite nel palinsesto delle trasmissioni televisive ammonta ad €190.000,00 che si intende ripartire sui seguenti obiettivi secondo i parametri di seguito elencati :
 
1. contributi agli organizzatori delle manifestazioni istituzionali su pista, per una quota di € 95.000,00;
2. contributi agli organizzatori delle manifestazioni istituzionali su strada, limitatamente alle maratone internazionali, per una quota di €66.500,00;
3. contributi agli organizzatori delle manifestazioni istituzionali di cross, per una quota di €9.700,00;
4. servizi integrati di cronometraggio, grafica televisiva,  produzione televisiva e Maxischermo in occasione dei TOP EVENTS federali, per una quota di €10.000,00;  
5. somma di €8.800,00 a disposizione della Presidenza Federale per interventi speciali.


2. REQUISITI PER CONCORRERE ALL’ASSEGNAZIONE

Possono concorrere all’assegnazione delle quote di diritti televisivi indicate in premessa le manifestazioni di atletica leggera regolarmente inserite nel palinsesto delle trasmissioni televisive RAI per l’anno 2011, siano esse esplicitamente menzionate nel contratto FIDAL-RAI (artt. 2.1 del testo contrattuale) o siano le stesse proposte dalla FIDAL per l’inserimento in palinsesto nel corso dell’esecuzione del contratto (artt. 3.4). Queste ultime, saranno ammesse all’assegnazione dei diritti televisivi esclusivamente a fronte del rispetto delle seguenti condizioni: 
 
a) Per l’attribuzione dei contributi di cui ai precedenti punti 1), 2), 3) è indispensabile, in via preliminare, che  le manifestazioni inoltrino alla FIDAL richiesta di inserimento nel palinsesto RAI (così come da documento sui TV standard pubblicato sul sito internet Fidal.it), e che provvedano all’assunzione di tutti i costi di produzione televisiva

b) Qualora la realizzazione del materiale filmato non fosse rispondente alle modalità richieste dalla RAI (i cui dettagli sono disponibili sul sito internet Fidal.it), e ciò determinasse la mancata messa in onda da parte della RAI, la manifestazione verrebbe automaticamente esclusa dall’attribuzione di qualsivoglia contributo.

c) Nel caso in cui la  mancata messa in onda fosse determinata da cause non direttamente imputabili agli Organizzatori e gli stessi Organizzatori avessero rispettato i parametri già citati, non ultimo la regolare richiesta alla FIDAL di inserimento nel palinsesto RAI, questi conservano il diritto all’assegnazione del contributo ma decurtato del 10%.


3. EROGAZIONE CONTRIBUTI DIRITTI TV 2012

PISTA : €95.000,00

Criteri applicativi e parametri di riferimento per l’attribuzione dei contributi agli organizzatori dei Meeting Internazionali su pista: 


a) Assegnazione fissa. Agli organizzatori dei 4 meeting internazionali IAAF ed EAA è assegnata una quota fissa, quale riconoscimento del prestigio e del valore internazionale degli eventi organizzati. Questi quattro meeting sono esclusi dalla suddivisione della quota prevista al punto b). A questo parametro sono assegnati € 57.200,00,  così ripartiti:

- Meeting IAAF di Rieti:    € 22.000,00;
- Meeting EAA “Primo Nebiolo” di Torino:  € 12.600,00;
- Meeting EAA “Palio della Quercia” di Rovereto € 12.600,00.
- Meeting EAA “Città di Padova”    € 10.000,00;

b) Punteggio tecnico conseguito. A questo parametro sono assegnati €37.800,00. Per ciascun meeting internazionale, esclusi i meeting elencati al punto a),  vengono presi in considerazione i migliori 30 punteggi (calcolati con le tabelle FIDAL) conseguiti su almeno 8 gare diverse.

L’importo assegnato viene diviso per la somma dei punteggi conseguiti in tutti i meeting internazionali, dando così luogo ad un coefficiente che viene moltiplicato per il punteggio di ciascun meeting e tradotto in contributo.

Il programma tecnico di ciascun meeting deve includere almeno una gara riservata esclusivamente agli atleti delle categorie juniores/promesse sia maschile che femminile. Il mancato rispetto di questo requisito comporta una decurtazione del contributo pari al 5% dell’importo per la gara maschile e del 5% per quella femminile. 

Gli Organizzatori devono autocertificare il proprio punteggio compilando e trasmettendo agli Uffici Federali – entro 15 giorni dallo svolgimento della manifestazione – le apposite schede di raccolta informazioni allegate al presente regolamento.

STRADA (MARATONE E MEZZE INTERNAZIONALI) : € 66.500,00

I criteri applicativi ed i parametri di riferimento per l’attribuzione dei contributi agli organizzatori delle maratone internazionali sono i seguenti:

a) Assegnazione Fissa: Agli Organizzatori delle maratone e mezze maratone inserite nei Calendari IAAF ed EAA è assegnata una quota  fissa quale riconoscimento del prestigio e del valore internazionale degli eventi. I sei eventi interessati sono esclusi dalla ripartizione delle quote ai punti b) c) d) ed e). A questo parametro sono assegnati: €50.000.00 così ripartiti:
Maratona di Firenze  €13.000,00
Maratona di Carpi  €11.000,00
Maratona di Padova € 8.000,00
Maratona di Treviso € 8.000,00
Maratonina Roma Ostia  € 5.000,00
Stramilano  € 5.000,00

MARATONE INTERNAZIONALI: €16.500,00
b) Atleti tesserati classificati.  A questo parametro sono assegnati €4.000,00. Per ciascuna maratona internazionale viene preso in considerazione il numero totale degli atleti italiani e stranieri  classificati.
L’importo assegnato viene diviso per la somma degli atleti classificati in tutte le maratone internazionali, dando così luogo ad un coefficiente che viene moltiplicato per il numero di atleti di ciascuna maratona e tradotto in contributo.

c) Risultati tecnici conseguiti dagli atleti italiani.  A questo parametro sono assegnati €7.000,00. Per ciascuna maratona internazionale vengono presi in considerazione i migliori 15 punteggi (calcolati con le tabelle IAAF) conseguiti con questi vincoli:

- almeno 5   punteggi devono esser conseguiti da atlete.

L’importo assegnato viene diviso per la somma dei punteggi conseguiti in tutte le maratone internazionali, dando così luogo ad un coefficiente che viene moltiplicato per il punteggio di ciascuna maratona e tradotto in contributo.

d) Risultati tecnici conseguiti dagli atleti stranieri.  A questo parametro sono assegnati €2.500,00. Per ciascuna maratona internazionale vengono presi in considerazione i migliori 15 punteggi (calcolati con le tabelle FIDAL) conseguiti con questi vincoli:

- almeno 5 punteggi conseguiti da atlete;

L’importo assegnato viene diviso per la somma dei punteggi conseguiti in tutte le maratone internazionali, dando così luogo ad un coefficiente che viene moltiplicato per il punteggio di ciascuna maratona e tradotto in contributo.

e) Anzianità delle maratone. A questo parametro sono assegnati €3.000,00. Per ciascuna maratona internazionale viene presa in considerazione l’anzianità, intesa come numero di edizioni organizzate sotto l’egida FIDAL.

L’importo assegnato viene diviso per la somma degli anni di anzianità di tutte le maratone internazionali, dando così luogo ad un coefficiente che viene moltiplicato per l’anzianità di ciascuna maratona e tradotto in contributo.

Gli Organizzatori devono autocertificare il proprio punteggio compilando e trasmettendo all’Area Organizzazione entro 15 giorni dallo svolgimento della manifestazione – le apposite schede di raccolta informazioni allegate al presente regolamento.

La Federazione liquiderà solo le somme risultanti che siano uguali o superiori a €1.000,00.
Nel caso in cui dovessero verificarsi ingressi di altre Maratone nel Contratto FIDAL RAI, agli Organizzatori sarebbe consentito l’accesso alla ripartizione dei Diritti Televisivi in base all’incremento della quota proporzionale del contratto stesso e tenuto conto delle quote già assegnate.

CROSS : € 9.700,00

I criteri applicativi ed i parametri di riferimento per l’attribuzione dei contributi agli organizzatori dei Cross Internazionali e Nazionali sono i seguenti:

a) Assegnazione fissa. Agli organizzatori dei 3 cross internazionali IAAF ed EAA è assegnata una quota fissa quale riconoscimento per il prestigio ed il valore internazionale degli eventi organizzati. Questi tre cross sono esclusi dalla suddivisione delle quote previste ai punti b), c). A questo parametro sono assegnati €6.200,00   così ripartiti:

- Cross IAAF Cinque Mulini San Vittore Olona:  €3.000,00;
- Cross Internazionale EAA del Campaccio:   €1.600,00
- Cross Internazionale EAA di Villalagarina:   €1.600,00.

b) Atleti tesserati classificati.  A questo parametro sono assegnati €1.500,00. Per ciascun cross internazionale e nazionale, esclusi i cross elencati al punto a), viene preso in considerazione il numero totale degli atleti italiani e stranieri classificati nelle sole prove Assolute.
L’importo assegnato viene diviso per la somma degli atleti classificati in tutti i cross internazionali e nazionali, dando così luogo ad un coefficiente che viene moltiplicato per il numero di atleti di ciascun cross e tradotto in contributo.

c) Numero di atleti italiani classificati inclusi nei primi 15 posti delle graduatorie assolute nazionali 2011. A questo parametro sono assegnati €2.000,00. Per ciascun cross internazionale e nazionale, esclusi i cross elencati al punto a), viene preso in considerazione il numero totale degli atleti italiani classificati, inclusi nell’elenco degli Atleti di Interesse Nazionale elaborato dal Settore Tecnico.
L’importo assegnato viene diviso per la somma degli atleti italiani classificati in tutti i cross internazionali e nazionali, dando così luogo ad un coefficiente che viene moltiplicato per il numero di atleti di ciascun cross e tradotto in contributo.


- Produzioni Televisive

- Schede rilevazione attività
 

Condividi