Diamond League: tutte le sfide di Oslo

13 Giugno 2017

Giovedì 15 giugno la capitale norvegese ospita la quinta tappa della Diamond League. Nell'alto Drouin, Barshim e Bondarenko. Sprint con De Grasse e Schippers. Diretta TV su Fox Sports (ore 20.00-22.00).


 

di Marco Buccellato

Quinto appuntamento con la IAAF Diamond League nel leggendario tempio del Bislett Stadium di Oslo, teatro di numerosi record mondiali e di gare di altissimo contenuto. Anche quest'anno il programma offre sfide di grande richiamo e la partecipazione di numerosissimi campioni olimpici, mondiali e europei.

SALTI, BARSHIM vs DROUIN vs BONDARENKO - Subito il massimo per l'esordio stagionale di Bohdan Bondarenko, che troverà in pedana il campione olimpico Derek Drouin e l'avversario di sempre Mutaz Barshim. Gara di contenuti enormi, con il campione d'Europa indoor Bednarek e gli altri medagliati Zhang, Grabarz e Thomas a accendere le polveri. Esordio stagionale in Diamond League del bielorusso Seliverstau, autore di una magnifica stagione indoor. Nell'asta donne la cubana iridata in carica Yarisley Silva trova un cast di primo piano in Anzhelika Sidorova, il bronzo olimpico McCartney e le primatiste nazionali Newman (Canada), Bengtsson (Svezia) e Buchler (Svizzera). Nel lungo in pedana va il massimo, la campionessa olimpica e iridata Tianna Bartoletta, contro l'argento di Pechino Proctor, la nigeriana Okagbare e Darya Klishina.

SPRINT CON SCHIPPERS E DE GRASSE - Dafne Schippers torna sulla pista di Oslo dove lo scorso anno esordì con uno straripante 21.93 sui 200 metri, record del meeting, nonostante le temperature più autunnali che estive. Reduce dal doppio successo sui 100 a Roma e Hengelo, la sua gara sul mezzo giro chiuderà il programma del settore velocità dopo che il pubblico di Oslo avrà goduto di una nuova esibizione del vicecampione olimpico Andre De Grasse, anche lui vittorioso lo scorso anno al Bislett Stadium. Dopo il gran 200 vinto al Golden Gala, il canadese è atteso allo scontro diretto con il vincitore dei 100 dell'Olimpico, il britannico Chijindu Ujah. La spedizione "british" comprende anche Adam Gemili e Reece Prescod, oltre al primatista d'Europa Jimmy Vicaut. Sui 400 uomini c'è uno specialista da sei medaglie d'oro, Pavel Maslak (due iridate e quattro europee), contro i due gemelli Borlée, il botswaniano Thebe, il britannico Hudson-Smith e due tra gli specialisti più in forma del momento, il polacco Omelko e il sudafricano Conradie.

OSTACOLI, OCCHI SU WARHOLM - Il viso del norvegese Karsten Warholm tappezza i muri di Oslo, in un poster che lo ritrae con il campione olimpico dei 400 ostacoli Kerron Clement.

Miglior spot di se stesso, l'ex-iridato di prove multiple ai mondiali allievi non poteva girarlo: essere il primo norvegese a correre i 400 piani in meno di 45" (44.87 sabato scorso, record europeo stagionale), in attesa di soddisfare il fine palato del pubblico norvegese contro Clement e il bronzo olimpico Copello, il campione europeo di Zurigo Hussein e il leader europeo stagionale Hann. Nei 100 ostacoli arrivano il bronzo olimpico Castlin e gli altri due bronzi iridati, Alina Talay e Tiffany Porter, contro la tedesca Dutkiewicz, esplosa nell'inverno.

MEZZOFONDO, SEMENYA vs THE WORLD - Altro scontro titanico di Oslo. Le avversarie di Caster Semenya rosicchiano centimetri e centesimi a ogni confronto, ma la sudafricana esce sempre vittoriosa. Ad attenderla al Bislett c'è il meglio in circolazione, le africane Niyonsaba, Wambui e Sum, la canadese Bishop, la polacca Jozwik. Siepi con la campionessa olimpica di Londra Habiba Ghribi e uno stuolo di keniane (Kirui, Jepkemei, Jeruto) tutte contro l'etiope Assefa, fresca di record nazionale a Hengelo e la tedesca Krause, bronzo mondiale a Pechino. La famiglia Ingebrigtsen sarà sotto i fari a Oslo: il secondogenito e campione europeo Filip sarà al via dei 1500 metri contro Elijah Manangoi e gli altri africani-top Iguider, Souleiman e Kiplagat, l'ultimo dei fratelli Jakob mira alla miglior prestazione mondiale under 18 nel miglio dei giovani dopo aver stabilito quella al limite dei 16 anni a Eugene.

LANCI, HARTING FORMATO FAMIGLIA - Due fratelli, entrambi campioni olimpici di lancio del disco, Robert Harting prima e Christoph Harting poi. Robert è tornato lambendo i 65 metri ed è pronto al primo duello fratricida e contro il vecchio rivale Malachowski. In pedana anche il belga Milanov e l'autore dei lanci più lunghi dell'anno, il giamaicano Dacres. Gara di contenuti ancora più elevati al femminile, dove ci sono davvero tutte le migliori, a iniziare da Sandra Perkovic, le cubane Denia Caballero e Yaimi Perez, la francese Robert-Michon e le tedesche Nadine Müller e Julia Harting, moglie di Robert, conosciuta fino a pochi mesi fa come Fischer.

TV - Giovedì 15 giugno in diretta su Fox Sports HD (canale 204 Sky) dalle ore 20.00 alle 22.00.

La stagione della IAAF Diamond League 2017 per discipline
Le Diamond Races per meeting

IL SITO DELLA IAAF DIAMOND LEAGUE

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- ENTRY LIST/ORARIO

Andre De Grasse (foto Colombo/FIDAL)


Condividi con
Seguici su: