Di Primio e Puca quasi da primato ai Tricolori Allievi

19 Giugno 2016

Manuel Di Primio quarto sugli 800 con 1'52"51, Leonardo Puca quinto sui 400 con 50"05, ma 49"99 in batteria


 

Nessuna medaglia, ma due grandi risultati tecnici abruzzesi emergono dai Campionati Italiani Allievi (Under 18), che si sono conclusi domenica 19 giugno a Jesolo, in provincia di Venezia. Erano 32 gli atleti della nostra regione iscritti (compresi gli staffettisti), ammessi alla massima rassegna nazionale per atleti Under 18 mediante il conseguimento delle prestazioni minime stabilite dalla Federazione. Nel più veloce 800 metri Under 18 della storia dell’atletica italiana, nel quale è stato battuto il record nazionale di categoria dai primi due atleti classificati, si è registrato il clamoroso risultato tecnico di Manuel Di Primio (Tethys Chieti), arrivato quarto con il tempo di 1’52”51, a soli tre decimi dal record abruzzese di categoria che resiste da ben 29 anni. Per l’atleta teatino allenato da Nicola Piro, all’esordio nella categoria Allievi essendo nato nel 2000, si tratta del primato personale, migliorato di due secondi e trentotto centesimi. Gara lanciata velocemente sin dall’inizio, con un passaggio ai 400 in 54”3 da parte dei primi, nella quale Di Primio si è tenuto agganciato alla coda. Rimasto chiuso all’interno negli ultimi duecento metri, ha saputo piazzare ugualmente un grande finale chiudendo al quarto posto, che vale quasi come una medaglia. Ha vinto l’anconetano Simone Barontini (Stamura Ancona) con l’incredibile tempo di 1’48”76, davanti ad Andrea Romani (Centro Ester Napoli) 1’49”02, entrambi al di sotto del primato italiano di Mario Scapini di 1’49”61, risalente al 2006. I due atleti hanno inoltre stabilito le due migliori prestazioni europee Under 18 stagionali. Di Primio è stato preceduto al terzo posto da Ouassim El Ammari (Atletica Vis Abano) con 1’52”25.              

L’altro risultato di notevole significato tecnico arriva da Leonardo Puca (Atletica L’Aquila) sui 400 metri. L’atleta aquilano allenato da Corrado Fischione ha dato il suo meglio, però, nelle batterie di qualificazione, nelle quali ha vinto la sua con il tempo di 49”99, secondo abruzzese della storia sotto i 50 secondi, per quanto riguarda la categoria Allievi. In finale, condizionato anche da una corsia non certo favorevole, l’ottava, si è classificato quinto con 50”05, confermando comunque la posizione cronometrica di partenza tra gli atleti finalisti. Un appuntamento, quello con un possibile record regionale, rimandato all’anno prossimo, visto che Puca è solo al primo anno di categoria. La gara è stata vinta da Klaudio Gjetja (Pro Sesto Atletica Milano) con 48”10, per questione di millesimi su Edoardo Scotti (Fanfulla Lodigiana Milano) 48”10.

Gli 800 femminili, al contrario della gara maschile, si sono rivelati tattici. Nella finale, alla quale si era qualificata vincendo la sua batteria in 2’15”41, Gaia Sabbatini (Gran Sasso Teramo) si è piazzata sesta con 2’15”73. Passaggio ai 400 in 1’09”1 e vittoria da Martina Tozzi (Fiamme Gialle Simoni) con 2’12”96, che ha staccato le altre due medagliate, raccolte in 2’14”.

Nei salti in estensione due atleti hanno conquistato la finale. Nel triplo, settimo posto di Salvatore Angelozzi (Vomano Gran Sasso) con la misura di 13,74 metri. Per un problema a un piede, rimediato in qualificazione il giorno prima, dove si era qualificato con la quinta misura, 14,02 metri, non ha potuto fare meglio. Lorenzo Mantenuto (Aterno Pescara) si è classificato ottavo nel lungo con la misura di 6,66 metri (vento meno 1,3 m/s).  Si era qualificato con 6,78, terza misura, il giorno precedente. Nei lanci, si segnala il settimo posto di Stefano Barbone (Aterno Pescara) nel martello (Kg 5), con la misura di 58,25 metri. Altri risultati. Allievi. Marcia 10.000: 11° Stefano D’Andrea (Tethys Chieti) 48’45”82. 4 x 100: 19^ Tethys Chieti (Pagliarella, Venturi, Jimenez, Spoglia) 44”47. Allieve. Triplo: 12^ Valeria Latino (Gran Sasso Teramo) 10,84 (11,54 in qualificazione). 400 ostacoli: 12^ Greta Zuccarini (Aterno Pescara) 1’04”46. Disco: 9^ Angelica Anello (Tethys Chieti) 33,19 (in qualificazione 34,28). 1500: 19^ Zoe Pretara (Mennea Atletica Chieti) 4’53”35. 4 x 100: 22^ Aterno Pescara (Di Iulio, Zuccarini, Melchiorre, Ciarfella) 50”18.



Condividi con
Seguici su: