Depaoli e Orlandi firmano il Vigolana Trail

14 Ottobre 2018

Quinta edizione della Vigolana Trail con molte novità e l'inserimento nel Gran Premio Montagne Trentine Dolomiti Energia: vittoria per Depaoli e Orlandi nella distanza marathon


 

Tante novità nella quinta edizione del Vigolana Trail, a partire da un rinnovato comitato organizzatore e dall'inserimento come atto conclusivo del calendario Trail del Gran Premio Montagne Trentine Dolomiti Energia.
Ma non basta: anche i percorsi si rinnovano: 3 distanze (42km  18km e la non competitiva di 12km) che percorrono sentieri e forestali con partenza e arrivo dal campo sportivo di Bosentino, senza toccare le cime, ma passando tra tutti gli abitati dell'Altopiano con viste spettacolari sul lago di Caldonazzo e anche qualche salita tecnica che, nonostante la corribilitá dei tre percorsi riescono a regalare quell'impegno che contraddistingue le gare trail.

Ecco quindi che, in una giornata dal sapore tardo estivo, ma con i profumi e i colori dell'autunno, già dal mattino presto atleti, volontari e spettatori iniziano ad animare il piccolo centro di Bosentino.
Già dalle prime luci dell'alba si respira aria di festa e quella tensione pre gara che chi vive questo sport sa apprezzare, accompagnata da un cielo sereno e da un sole che di ora in ora riscalda tutto e tutti.

Si parte alle 8 con i quasi 100 concorrenti della gara lunga che accompagnati dagli applausi hanno dato il via a questa quinta edizione.  Alle 9 il via della half marathon (18 km e 900md+ ) che coglierà tutti di sorpresa per la "velocità" degli arrivi! Alle 10 il via della non competitiva che ha visto la partecipazione di tanti atleti sia esperti nel trail che alle prime armi, ma anche tante famiglie che hanno voluto godere di questa giornata soleggiata e scoprire il territorio attraverso una nuova esperienza.
Sulla gara lunga già dall'inizio gli atleti più forti hanno lasciato ben poco a chi li seguiva; il primo atleta all'arrivo Mattia Depaoli ha onorato la gara di casa con un tempo di 3:28:42 distanziando di oltre 12 minuti Nicola Bassi e di oltre 14 Mirko Ferrara
In campo femminile Giulia Orlandi stravince precedendo di oltre 21 minuti la seconda classificata Maria Elisa Venco che supera anche Kristel Mottin, data come favorita in partenza.
Sulla media distanza invece grande sorpresa per la velocità di gara. In campo maschile vince con un tempo da far invidia agli atleti "su asfalto" Laucirica Lucia Alberto che si lascia alle spalle Eccher Mattia e D'aver Fabio.
In campo femminile Giulia Marchesoni si lascia alle spalle con oltre 11 minuti Guidolin Nicol e Borges Maria Lucia.
Nella non competitiva i primi atleti si sono sfidati con tempi da record: a pari merito Giacomelli Giuliano (che ha corso sui sentieri di casa) e Rigo Alex che distanziamo di quasi 8 minuti il bergamasco Corazzina Mattia. In campo femminile taglia per prima il traguardo Annalisa Vergani seguita a ruota da Frei Petra che si lasciano alle spalle con oltre 9 minuti di ritardo Giacomelli Iolanda.
Ma la giornata passata non è stato solo agonismo, è stata una giornata di sport e amicizia, una giornata di festa con qualche momento anche di emozione in ricordo di Raffaella Bailoni alla quale da 4 anni il nostro trail viene dedicato.
Come ogni anno Raffaella ha corso sui sentieri di casa "portata" con se dal fratello Claudio Bailoni che si è cimentato sulla lunga distanza chiudendo con un ottimo tempo.
Emozioni anche all'arrivo della 12km di Moreno Pesce, l'atleta amputato che corre con il team scarpa: un esempio di vita e volontà per tutti, che all’arrivo rilascia parole di elogio per organizzazione e percorso: “mai stato da queste parti. Fantastico. Tornerò anche il prossimo anno con molti piu’ amici perche’ ne vale proprio la pena”.
Ma la festa è continuata per tutto il giorno: il parco di Bosentino per tutta la giornata è stato animato dalla simpatia di Rockwebradio, dalle dirette dal "campo"gara, dagli atleti che all'arrivo hanno animato il ricco pasta party curato dai volontari della pro loco di Bosentino che per tutto il giorno hanno messo in campo le loro doti culinarie.
Una festa per tutti, dai più grandi ai più piccoli, dagli atleti agli accompagnatori, dai volontari che hanno dedicato il loro tempo con il sorriso per far sì che questa giornata potesse aver luogo.
Una giornata immersi nei colori e nel profumo dell'Altopiano in veste autunnale: una sfida per noi organizzatori questo cambio data ma che ci ha confermato che la passione per questo sport sa regalare grandi emozioni.

 

Tutte le Classifiche


Il podio della distanza marathon Femminile


Condividi con
Seguici su: