Daniele D'Onofrio 44° agli Europei di Cross U. 23



Nella gara 7.913 metri, riservata agli Under 23, dei Campionati Europei di Corsa Campestre, l'atleta sangrino dell'Atletica Gran Sasso Teramo è stato il terzo dei quattro italiani in gara


 

 Ultimo atto della stagione agonistica 2104. Si sono svolti domenica 14 dicembre a Borovets, in Bulgaria, i Campionati Europei di Corsa Campestre, dove era impegnato anche il sangrino Daniele D’Onofrio, nella gara di 7.913 metri riservata agli Under 23. Il 21enne mezzofondista di Scontrone, tesserato con l’Atletica Gran Sasso Teramo, si è piazzato 44°, terzo dei quattro azzurri impegnati, il migliore dei quali è stato Abdelmjid Ed Derraz, classificatosi ventottesimo nel tempo di 26’30”. Quest’ultimo è rimasto con i primi per quasi metà gara, per poi scivolare nelle retrovie, ma precedere alla fine i due compagni di squadra. Una gara coraggiosa, ma non portata a termine come nelle premesse del suo inizio. D’Onofrio, che ha migliorato il risultato degli Europei di Belgrado dell’anno scorso, quando si era classificato 55°, ha espresso una prova accorta, in linea con le sue possibilità, rimanendo sempre nella pancia del gruppo. Percorso non facile, caratterizzato da tratti innevati e altri molto fangosi, che hanno reso difficile l’azione di corsa degli atleti. D’Onofrio è giunto al traguardo nel tempo di 27’02”, preceduto al 41° posto dall’altro italiano, Italo Quazzola, in 26’55”. Dominio assoluto degli atleti russi, con tre di loro piazzati nei primi tre posti: vittoria di Ilgizar Safiulin in 25’31”, che ha battuto in volata Igor Maksimov, 25’33”, e Vladimir Nikitin, 25’37”. Ottimo comportamento anche dei britannici, secondi come squadra. E’ arrivato quarto Jonathan Hay, 25’46”, quinto Callum Hawkins, 25’49”, uno dei favoriti della vigilia, in testa per buona parte di gara. Italia non bene come risultato di squadra, posizionatasi oltre la decima posizione.

Esaltante, invece, la prova degli atleti Juniores, con la vittoria di  Yeman Crippa, che riporta all’Italia un oro di categoria dopo otto anni. Ma non è finita qui, perché al terzo posto si è classificato un altro italiano, Said Ettaqi, mentre quinto è arrivato Yohanes Chiappinelli e nono Alessandro Giacobazzi, a completare un netto dominio di squadra.  

Per quanto riguarda gli altri azzurri, nella gara Juniores femminile (Under  20) la migliore è stata l’Allieva 17enne Nicole Reina, arrivata diciottesima. Nelle gare più importanti, quelle assolute, in evidenza tra gli azzurri Stefano La Rosa, ottavo, ed Elena Romagnolo, sedicesima al traguardo. In rilievo il terzo posto di squadra dell’Italia maschile. 



Condividi con
Seguici su: