Dal Molin e Chesani, obiettivo recupero

28 Agosto 2018

L'ostacolista e il saltatore in alto sono entrambi reduci da un intervento. Ora li attende il percorso di riabilitazione.


 

"Dove trovo la forza? La voglia? Semplicemente ricordando quello che ho passato! E anche questa è fatta!". Con queste parole pubblicate sui suoi profili social, Paolo Dal Molin manda in archivo il recente intervento al ginocchio sinistro. "Sono stato operato in artroscopia mercoledì scorso a Pavia dal prof. Francesco Benazzo. Era una cosa già programmata prima di Berlino per risolvere una serie di problematiche legate ad una tendinopatia che mi portavo dietro da un po'". 31 anni compiuti lo scorso 31 luglio, l'ostacolista delle Fiamme Oro era reduce dalla semifinale agli Europei dopo un brillante 13.40 in batteria che l'aveva promosso al terzo posto delle liste nazionali alltime dei 110hs. "Se penso che ho fatto quel tempo praticamente con mezza gamba..." commenta ironicamente l'azzurro. Il recordman italiano e vicecampione europeo indoor dei 60hs nel 2013, ora dovrà concentrarsi sulla riabilitazione: "Lunedì prossimo ho una visita di controllo a Pavia poi inizierà subito il mio percorso di recupero stimato in tre mesi. Ci vediamo nel 2019".

La prossima stagione sarà, invece, di transizione per Silvano Chesani. L'altista trentino si era infortunato il 1° luglio a Livorno. "Purtroppo in quell'occasione ho rimediato una lesione al tendine della caviglia sinistra. Sono stato operato a Forlì dal prof. Francesco Lijoi il 18 luglio, il giorno dopo il mio trentesimo compleanno". Il saltatore delle Fiamme Oro, 2,33 di personal best nel 2013 e argento agli Europei Indoor 2015, ora pensa a tornare in forma. "Ho ricominciato a camminare da una decina di giorni e ora mi attendono almeno sei mesi di recupero. Le parole d'ordine sono tempo, lavoro e pazienza anche perché in questi casi è inutile avere fretta. Rivedere il mio amico Gimbo (Tamberi, ndr) a 2,33 mi ha dato un grande incoraggiamento".

a.g.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: