Cuneaz subito alla grande al Campaccio

07 Gennaio 2017

René Cuneaz continua a brillare e parte in gran spolvero nel cross internazionale del Campaccio

di Valle D Aosta


 

Continua ad occupare i “piani alti” dell'atletica nazionale ed internazionale, René Cuneaz che ha iniziato alla grande il 2017 ritagliandosi un posto da protagonista in una delle manifestazioni invernali all'aperto più classiche ed importanti quali il cross del Campaccio, disputato nel giorno dell'Epifania a S. Giorgio su Legnano.


Co


n i big della specialità, l'ex atleta Calvesi, passato nel 2013 alla corte di Giorgio Rondelli, vestendo i colori della prestigiosa Cus Pro Patria Milano, ha concluso la sua gara al tredicesimo posto assoluto, quinto tra gli italiani, coprendo i 10 km in 31'08”.

A dominare il Campaccio, che ha festeggiato la 60esima edizione, ancora una volta gli atleti africani con la vittoria in campo maschile dall'etiope Muktar Edris, bronzo iridato di cross, capace di imporsi in volata sul connazionale Imane Merga e sul keniano Jairus Birech.

Proseguendo il proprio programma, tra due settimane per René è già ora di tornare a sfidare avversari e campo di gara, iscritto tra i big della “5 Mulini”, competizione come il Campaccio nel circuito internazionale Iaaf in programma il 22 gennaio quando festeggerà la sua 85esima edizione.

 

In campo giovanile si è ottimamente comportata la 14enne portacolori della Polisportiva Sant'Orso Aosta, Silvia Gradizzi, che ha concluso il suo impegno, sulla prova sui 2 km riservata alla categoria Cadette, ai piedi del podio, con un prezioso quarto posto, con 7'21”, a soli 6 secondi dalla prima classifica, Giulia Bellini.

Positivo allenamento anche per l'Allievo della Cogne Aosta Jerome Romano che non ha avuto paura a confrontarsi con tanti avversari di livello concludendo la prova che vedeva impegnati anche i più grandi Junior, in 70esima posizione, 34esimo di categoria, con un positivo 21'48” sui 6 km.

Così René Cuneaz: "Avevo deciso di partecipare al Campaccio con l'idea di fare un buon allenamento muscolare, non avendo preparato nel dettaglio questa gara e, sinceramente, non pensavo di riuscire a ritagliarmi una posizione nei primi quindici". Grande soddisfazione e buone sensazioni per il gressaen: "Questa volta le gambe si sono dimostrate molto reattive. Sono riuscito ad entrare forte nelle curve e nei tre strappetti dove riuscivo ad uscire ancora in spinta. A metà gara ho iniziato a staccarmi dai compagni della prima parte di gara, partendo all'inseguimento di quelli che avevo davanti. Sono riuscito a recuperare due posizioni ed ho accorciato il distacco da quelli che mi precedevano. Avevo partecipato alle edizioni del 2012 e del 2013, concludendo rispettivamente al 21esimo e 20esimo posto. Sono molto soddisfatto di questo 13esimo posto, quinto tra gli italiani in una gara così importante come il Campaccio. Una bella prestazione - conclude René - che mi aiuta a proseguire con determinazione questa parte della stagione che mi vedrà ancora impegnato e, spero, protagonista".




Condividi con
Seguici su: