Cross, risultati dalle regioni

25 Gennaio 2016

Continua la corsa verso la Festa del Cross, a Gubbio il 20 e 21 febbraio. Nel fine settimana sono stati migliaia gli atleti in campo per le prove regionali dei Campionati di Società.


 

Proseguono le rassegne regionali di corsa campestre. Domenica 24 gennaio si sono svolte in tutta la penisola manifestazioni dedicate alla specialità, in un calendario agonistico che avrà il proprio gran finale nella terza edizione della Festa del Cross, sabato 20 e domenica 21 febbraio a Gubbio (PG): la due giorni tricolore assegna tutti i titoli della specialità, sia individuali che di società, per le categorie assoluti, promesse, juniores e allievi, più quelli individuali e per regioni cadetti e le staffette. Nel fine settimana si sono svolte tre prime prove regionali dei Societari, ma sono già iniziate le seconde prove, facoltative, in quattro regioni. Da segnalare anche la presenza, ieri, di una rappresentativa della Lombardia composta da 17 atleti al cross internazionale di Elgoibar, in Spagna.

CdS Cross - le sedi della prima prova regionale
Abruzzo: Pollutri (CH), 10/1; Basilicata: Pantano di Pignola (PZ), 24/1 (prova unica); Calabria: San Costantino Calabro (VV), 17/1; Campania: Serino (AV), 10/1 (prova unica); Emilia-Romagna: Formigine (MO), 10/1; Friuli-Venezia Giulia: Casarsa della Delizia (PN), 17/1; Lazio: Ariccia (RM), 17/1; Liguria: La Spezia, 17/1; Lombardia: Arcisate (VA), 17/1; Marche: Ancona, 17/1; Molise: Castropignano (CB), 10/1; Piemonte: San Biagio (CN), 17/1; Puglia: Carovigno (BR), 10/1; Sardegna: Porto Torres (SS), 10/1; Sicilia: Basicò (ME), rinviata al 24/1; Toscana: Empoli (FI), 17/1; Trentino/Alto Adige: Nogaredo (TN), 17/1 (prova unica); Umbria: Foligno (PG), 17/1; Valle d’Aosta: Donnas (AO), 24/1 (prova unica); Veneto: Galliera Veneta (PD), 10/1

CdS Cross - le sedi della seconda prova regionale
Abruzzo
: Castelfrentano (CH), 24/1; Calabria: Jonadi (VV), 7/2; Emilia-Romagna: Forlì, 24/1; Friuli-Venezia Giulia: Mariano del Friuli (GO), 7/2; Lazio: Roma, 7/2; Liguria: Le Manie (SV), 7/2; Lombardia: Brescia, 7/2; Molise: Isernia, 7/2; Piemonte: Pinerolo (TO), 7/2; Puglia: Grottaglie (TA), 24/1; Sardegna: Ozieri (SS), 24/1; Sicilia: Nicolosi (CT), 7/2; Toscana: Lucca, 7/2; Umbria/Marche: Gubbio (PG), 7/2; Veneto: Pescantina (VR), 7/2

EMILIA ROMAGNA – A Forlì nel cross assoluto maschile tripletta degli atleti di Casone Noceto, con Giammarco Buttazzo al primo posto, seguito da Italo Quazzola e Abdelkabir Saji. Nella prima prova aveva vinto Said El Otmani (Atl. Reggio) assente oggi, proprio davanti a Buttazzo. Sempre in buonissima posizione Alessandro Giacobazzi (Fratellanza 1874 Modena) e Alberto Dalla Pasqua (Edera Forlì) al quarto e quinto posto. Nel cross assoluto femminile Francesca Bertoni (La Fratellanza) vince per la quarta volta in carriera una prova del C.d.S. Regionale: aveva già vinto 2 volte da allieva nel 2008 e 2009 e nelle seniores a Imola lo scorso anno. Oggi ha la meglio su Martina Facciani (Corradini Rubiera) per pochi secondi, mentre più staccate si piazzano Federica Proietti (Corradini Rubiera) e Chiara Casolari (Fratellanza). La Bertoni si era piazzata al 3° posto a Formigine, alle spalle di Barbara Bressi (Self Montanari Gruzza) e Ivana Iozzia (Corradini Rubiera), oggi assenti. Nella gara junior maschile Simone Bernardi (Atl. Imola Sacmi Avis) replica la vittoria di Formigine. Dopo un avvio di gara insieme ad Andrea Uccellari (Fratellanza), Bernardi prende il largo nella seconda parte della gara lasciando Uccellari al 18 secondi e confermando un’ottima condizione di forma, alla luce anche del primato personale nei 3000 metri realizzato ieri ad Ancona con 8:23.47. Al 3° posto è Natan Lodi (Virtus Emilsider Bologna), che si era piazzato al 6° posto a Formigine. Nella gara junior femminile vince Tania Molinari (Atl. Piacenza) davanti ad Agnese Cappelli (Fratellanza) e Monica Venturelli (Rcm Casinalbo). E’ ribaltato il risultato rispetto alla prima prova in cui aveva prevalso la Venturelli sulla Molinari, mentre la Cappelli era assente a Formigine. (Giorgio Rizzoli/FIDAL Emilia Romagna) 

LOMBARDIA –  Gara 3 del Cross per Tutti si è aperta domenica mattina con il termometro che segnava 3 gradi sotto zero e si è chiusa con uno splendido sole di Brianza. Finalmente una gara, al Bosco Urbano di Lissone, senza neve e senza fango come si è visto in passato. Si festeggia però anche il nuovo record di atleti in gara, salito a 1822. Anche senza intemperie, Lissone si è confermata gara ad alto tasso di sorprese, con un percorso nervoso che ha messo a dura prova gli atleti e regalato sorprese al traguardo. Le vittime più illustri sono state Andrea Bellandi (Atletica Cinisello) e Yassine Fatmi, già vincitori in cerca di conferme ma castigati dai micidiali saliscendi. Bellandi parte deciso per fare il vuoto come sette giorni fa a Cesano ma stavolta il colpaccio non riesce. Inesorabili da dietro lo riprendono e sul traguardo si presenta Andrea Soffientini (Azzurra Garbagnate) con un comodo vantaggio di 10 secondi su Mattia Grammatico (CUS Insubria). Bellandi finisce terzo e primo delle Promesse. Copione simile anche fra Juniores e Allievi. Allo sparo scappa via Yassine Fatmi (San Vittore Olona 1906) ma da dietro risale prepotente l’allievo al primo anno Luca Alfieri (PBM Bovisio) che stacca di ben 11 secondi Fatmi, primo degli juniores. La maratoneta dell’Atletica Monza Chiara Rossi spegne le velleità delle avversarie fin dal primo metro e si presenta solitaria al traguardo. Bisogna attendere mezzo minuto per applaudire Simona Baracetti (Road Runners Club Milano - SF45), prima delle Master. Al terzo posto arriva Bianca Seregni (CUS Pro Patria Milano) che si conferma la migliore delle Allieve come a Cesano Maderno. Nomi nuovi anche nelle altre categorie: prima junior è stata Elena Longoni (PBM Bovisio) di un soffio davanti alla capolista Arianna Beranger (CUS Pro Patria Milano), mentre tra le Promesse domina Valentina Antonazzo (PBM Bovisio) che piega Maria Rita Ruzza (Team-A Lombardia), fin qui imbattuta. Nella classifica degli Assoluti (51 società) nuovo allungo dei brianzoli del Team-A Lombardia che sale a 932 punti e guadagna un altro centinaio di punti sul CUS Pro Patria Milano (662), quasi raggiunto dall’arrembante Atletica Virtus Senago (658). Chissà cosa avrà pensato Francesco Panetta, re del cross italiano (6 volte tricolore) confuso tra il pubblico del suo vecchio amore, la corsa campestre. (Cesare Rizzi/FIDAL Lombardia)

IN SPAGNA - Lombardia felice e buona protagonista a Elgoibar, in Spagna. La cittadina basca ospitava oggi il Cross Internazionale Juan Muguerza, tappa del circuito Permit IAAF ma anche di una delle più numerose spedizioni dell’atletica lombarda al di fuori dei confini nazionali: erano infatti ben 17 gli atleti in gara in Spagna. I biancoverdi ottengono quattro piazzamenti nelle top ten Juniores. Il quartetto femminile è guidato da Viola Taietti (Atl. Bergamo 1959 Creberg), autrice di un gran finale e sesta al traguardo: nona si piazza Chaima Othmani (GA Vertovese), poco davanti a Micol Majori (NA Fanfulla), 11esima, e a Beatrice Bianchi (Atl. Casazza), 12esima. La gara per la cronaca è vinta da Celia Anton Alonso, stellina dell’atletica iberica quarta all’ultimo Eurocross Under 20 di Hyeres. Nella prova Juniores maschile sono gli inglesi a dettare il ritmo subito dall’inizio. Ademe Cuneo (Cento Torri Pavia) prova con coraggio a seguire l’andatura, al pari di Riccardo Mugnosso (Vis Nova Giussano): il primo chiuderà ottimo ottavo, il secondo in 12esima posizione, mentre in mezzo (nono) si inserirà Federico Maione (Cantù Atletica) in rimonta. Nelle prove Seniores domina l’Africa e il livello medio, soprattutto al maschile, è molto alto: tra gli uomini si impone Aweke Ayalew, cittadino del Bahrein di origine etiope, e il migliore dei nostri è Andrea Elia (Atl. Lecco Colombo) buon 29esimo; al femminile vittoria per la keniana Irene Cheptai (davanti tra le altre all’etiope campionessa mondiale Juniores dei 5000 Alemitu Heroye, terza) e significativo 19esimo posto per Silvia Oggioni (Pro Sesto). 

PIEMONTE - Successo di partecipanti per il Festival delle Staffette di Cross di Masserano con oltre 400 iscritti. Una bella giornata di festa che ha unito le staffette giovanili e quelle assolute in un'unica manifestazione, e con prove molto combattute.Per le categorie assolute la formula è di quattro frazionisti per km 2+2+3+3. Al maschile successo del Vittorio Alfieri Asti di Niccolò Provvedi, Yassin Choury, Mohamed Hammoudy e Abdelmjid Ed Derraz con oltre mezzo secondo di vantaggio su CUS Torino (Boussad, De Caro, Ferrari, Abruzzese) e Atl. Canavesana (Daniele, Grassi, Chiavarino, Baracchi) che terminano a pari tempo.Al femminile la vittoria va all’Atl. Saluzzo (Marta Griglio, Rachele Passera, Lorenza Beccaria, Flavia Boglione) con soli 3 secondi di vantaggio su Atl. Canavesana A (Licandro, Borello, Micca, Dibenedetto) che precede Atl. Canavesana B (Bonino, Bellini, Arena, Kuzminska) più staccata. (Myriam Scamangas/FIDAL Piemonte)

PUGLIA - Nel suggestivo tracciato ricavato nelle Cave di Fantiano di Grottaglie (una vecchia cava dismessa ora riqualificata) si è svolta la seconda e ultima prova dei CdS pugliesi (assoluti e giovanili) di corsa campestre. E proprio in una ambientazione da “arena dei gladiatori”, consona alla lotta strenua degli atleti per difendere “i colori sociali”, si sono definitivamente assegnati i titoli regionali di società: Aden Exprivia Molfetta e Atletica Ecolservizi Carovigno si sono imposte al maschile e al femminile nella categoria senior; A.A. Acquaviva e Giovani Atleti Bari nella categoria juniores; Barile Flowers Terlizzi e Cus Bari nella categoria allievi. Sugli scudi a livello individuale Alessandro Marangi (Aden Exprivia Molfetta) Soumiya Labani (Alteratletica Locorotondo) dominano le loro rispettive serie, imitati da Jacopo Carretta (stessa società di Marangi) e Miriana Parisi (Giovani Atleti Bari) nelle serie Junior e da Gabriele Cangiulli (Barile Flowers) e Bernadette Pulpito (Cus Bari) in quelle riservate agli allievi. Prossimo appuntamento tra 14 giorni per il 29° Cross Del Boschetto valido anche come Campionato Regionale, in programma il 7 Febbraio 2016 presso la Masseria Ruòtolo a Cassano Murge (BA). (Michele Cuoco/FIDAL Puglia)

SARDEGNA – Domenica la corsa campestre è tornata nell'ippodromo di Chlivani con il 34° Trofeo Città di Ozieri. Le gare, con inizio sotto una fitta coltre di nebbia e poi con un bel sole primaverile, hanno emesso i primi verdetti stagionali a livello di squadra con le sassaresi della Shardana vincitrici del titolo assoluto donne e l'Esperia, che schierava Giuseppe Mura, Gabriele Motzo, Stefano Floris e Marco Mattu, che ha la meglio al maschile sull'agguerrita formazione della Cagliari Marathon guidata da Michele Merenda e Oualid Abdelkader. A livello individuale da registrare le vittorie della specialista del triathlon Alice Capone Capone (Athletic Team Sassari) e di Giuseppe Mura. (da comunicato stampa FIDAL Sardegna)

TOSCANA - A Firenze si corre a San Bartolo a Cintoia con la quinta e conclusiva prova del Gran Prix Fidaltoscana di cross. Tra gli assoluti (8 km) vince in 24:40 Luca Placanico, Under 23 della Toscana Atletica che già era stato secondo nella prova di Castello, davanti a Massimo Mei dell’Atletica Castello e a Leo Paglione della Virtus Campobasso, con Emanuele Fadda a vincere la classifica generale del Gran Prix. Primo Juniores Alessio Ristori dell’Atletica Livorno, decimo, in 26:07”.Tra gli Allievi (5 km) vince, come nella quarta prova di Policiano, Dario Papi dell’Atletica Firenze Marathon in 16:28. Tra le donne (7 km) vittoria di autorità (in 25:30) per Linda Benigni, l’azzurra Under 23 della Toscana Atletica Empoli Nissan, davanti a Giulia Morelli (juniores dell’Atletica Livorno, seconda classificata per la terza volta in cinque prove) e a Chiara Giachi dell’Atletica 2005. La Benigni vince così la classifica generale del Gran Prix. Presenti sul campo anche Gelindo Bordin, Fiona May e Salvatore Bettiol. (Carlo Carotenuto/FIDAL Toscana)

VENETO - Spettacolo all’area Fenderl di Vittorio Veneto(Treviso) per la 31^ edizione del cross Città della Vittoria. Record di iscritti per la manifestazione organizzata da Silca Ultralite, con oltre 1300 atleti al via tra le gare valide come seconda prova del campionato regionale di società e la manifestazione non competitiva “Corri libero sui prati”.Stella di quest’edizione l’azzurro del triathlon, il padovano Alessandro Fabian (Vis Abano), che ha conquistato la vittoria nella gara assoluta, dopo un intenso duello con il bellunese Lucio Sacchet (Ana Feltre). Prima della gara, il carabiniere aveva svolto un allenamento di più di 2 ore in bicicletta. Al femminile, assente, causa influenza, la vittoriese Valentina Bernasconi, mai messa in discussione la vittoria di Gloria Tessaro (Atl. Vicentina). Dietro di lei, le promesse Anna Busatto (Mogliano) e Ilaria Bonetto (G.A. Bassano). È stata ancora tutta una gara di testa per Nikol Marsura (Trevisatletica) vincitrice tra le Allieve, mentre tra i pari categoria maschili dopo un inizio guardingo ha tagliato per primo il traguardo Ouassim El Ammari (Vis Abano). Tra gli Juniores, gara in solitaria per l’azzurrina del cross Ilaria Fantinel (Ana Feltre) e duello tra gli alfieri dell’Atletica Vicentina Mirko Cocco e Massimo Guerra, con successo del primo. (Mauro Ferraro/FIDAL Veneto) RISULTATI/Results

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: