Cross: partiti i Societari 2017

16 Gennaio 2017

Al via il cammino che porterà alla Festa del Cross di Gubbio (11-12 marzo), con la prima prova disputata in quattro regioni


 

Conto alla rovescia iniziato verso la Festa del Cross, il weekend tricolore interamente dedicato alla corsa sui prati che andrà in scena per il secondo anno consecutivo a Gubbio (Perugia), l’11 e 12 marzo. La cittadina umbra ospiterà infatti tutte le massime rassegne nazionali della specialità: individuali e per club delle categorie assoluti, promesse, juniores e allievi, più quelle individuali e per regioni cadetti, oltre alle staffette. Domenica 15 gennaio si è svolta in quattro regioni la prova inaugurale dei Campionati di Società: a Pescara per l’Abruzzo, Jonadi (Vibo Valentia) in Calabria, Carovigno (Brindisi) in Puglia e Casal del Marmo (Roma) nel Lazio, dove al maschile ha vinto Michele Fontana (Aeronautica) davanti al compagno di team Giuseppe Gerratana.

CdS Cross - le sedi della prima prova regionale
Abruzzo: Pescara, 15/1; Basilicata: Latronico (PZ), 29/1; Calabria: Jonadi (VV), 15/1; Campania: San Giorgio a Cremano (NA), 22/1; Emilia-Romagna: Castenaso (BO), 29/1; Friuli-Venezia Giulia: Casarsa della Delizia (PN), 29/1; Lazio: Roma, 15/1; Liguria: Pallare (SV), 29/1; Lombardia: Arcisate (VA), 29/1; Marche: Ancona, 29/1; Molise: Colle d’Anchise (CB), 22/1; Piemonte: Verbania, 29/1; Puglia: Carovigno (BR), 15/1; Sardegna: San Sperate (CA), 22/1 (allievi); Villacidro (VS), 29/1 (eccetto allievi); Sicilia: Mazzarino (CL), 22/1; Toscana: Bucine (AR), 29/1; Trentino: Volano (TN), 26/2 (prova unica); Umbria: Foligno (PG), 22/1; Valle d’Aosta: Aosta, 29/1; Veneto: Vittorio Veneto (TV), 29/1

ABRUZZO - A Pescara, presso la Pineta D’Avalos, disputata la prima prova regionale dei Societari di cross, per l’organizzazione del CR FIDAL Abruzzo. La gara più competitiva è stata quella maschile di 10 chilometri con la netta affermazione dell’italo-etiope Binyam Senibeta Adugna (Vomano Gran Sasso), che ha impiegato il tempo di 33:47. Alle sue spalle confronto serrato per il secondo posto, dove l’ha spuntata il giovane vastese Douglas Scarlato (Aterno Pescara) in 34:35 sull’esperto marocchino Mohammed Lamiri (Usa Runners Avezzano), terzo in 34:29 davanti a un combattivo Alessio Bisogno (Passologico Pescara), quarto in 34:35, poi quinto Fiorenzo Mariani (Tocco Runner) 34:38. Nella prova femminile di 8 km ha vinto la veterana Simona Di Donato (Runners Chieti) in 32:25 su Lorella Buzzelli (Pietro Mennea Atl. Chieti, 32:56) e Francesca Zulli (Mistercamp Castelfrentano, 33:27). A livello giovanile, in evidenza Zoe Pretara (Mennea Chieti) sui 3 km allieve, vincitrice in 14:58, seconda la compagna di squadra Ludovica Cirotti, staccata di quasi un minuto. Nella gara allievi di 5 km, primo posto di Luigi Cirotti (Tethys Chieti) in 17:31. Dietro di lui, interessante confronto tra Edoardo Pretara (Mennea Chieti) e Matteo Rossi (Atletica L’Aquila), nel quale si è imposto quest’ultimo per la seconda posizione. Tra gli juniores, primi posti di Lorenzo Dell’Orefice (Nuova Atl. Lanciano) sugli 8 km e di Micaela D’Ambrosio (Nuova Atl. Lanciano) sui 6 km. Nelle classifiche per società provvisorie guidano Runners Chieti nelle categorie maschile e femminile seniores-promesse, Tethys Chieti nella categoria allievi, Mennea Chieti tra le allieve. [RISULTATI/Results]

CALABRIA - La prima prova della Calabria, valida anche come campionato regionale individuale, si è svolta a Jonadi (Vibo Valentia), organizzata dalla Conoscere Jonadi.

Avvincente la gara maschile sui 10 chilometri: dopo un tira e molla con diversi cambi al comando, il successo è andato in 34:49 ad Antonio Amodeo (Corricastrovillari), ex ottocentista tornato quest’anno all’attività, davanti a Davide Pirrone (Hobby Marathon Catanzaro), secondo al traguardo con una tattica giudiziosa e seguito da Edoardo Misurelli (Cosenza K42), alla sua prima prova sulla distanza nella corsa campestre. Al femminile l’atleta master di origine greca Spyridoula Souma (Cosenza K42) si è aggiudicata nettamente l’ennesimo titolo sugli 8 km con 34:10, lasciandosi alle spalle Francesca Paone (Fiamma Atl. Catanzaro) e Valentina Maiolino (Corricastrovillari). Tra le juniores Verdiana Martucci (Pol. Magna Graecia Cassano) ha chiuso in 28:16 sui 6 km, invece nella gara allievi di 5 km il bronzo tricolore di corsa su strada Ayoub Idam (Cosenza K42) con 16:17 ha preceduto Pasquale Praticò (Atl. Olympus), autore di una rimonta in progressione su Simone Biase (Cosenza K42). In testa alle due classifiche di società seniores-promesse, sia al maschile che al femminile, si trova quindi la Cosenza K42. [RISULTATI/Results]

LAZIO - Nel quartier generale delle Fiamme Azzurre a Casal del Marmo, gran parte delle società regionali nonostante le previsioni meteo avverse si sono ritrovate a Roma. In realtà poi le condizioni sono state clementi, lasciando svolgere nel migliore dei modi una manifestazione organizzata con grande impegno dal Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre con il supporto del CR FIDAL Lazio. Tantissimi gli atleti in gara, di tutte le categorie, su un tracciato che ha visto subito assegnare i titoli di campione regionale per allievi, juniores, promesse e seniores. Una questione tutta dell’Aeronautica Militare la vittoria del cross lungo uomini sui 10 km, con un poker ai primi posti: il migliore è stato Michele Fontana in 31:59, seguito nell’ordine dai compagni Giuseppe Gerratana, Francesco Bona e Liberato Pellecchia, con Matteo Moretti (Tirreno Atl. Civitavecchia) in quinta posizione e Alexandru Ciumacov (Rcf Roma Sud) decimo assoluto oltre che migliore promessa. Tra le donne Eleonora Bazzoni (Runner’s Academy) chiude in 30:15, ampiamente prima su Eleonora Bonanni (Lazio Atletica) e Sara Carnicelli (Acsi Italia), mentre Lucia Mitidieri (Atl. Roma Acquacetosa) fa suo il primo posto tra le under 23. Sugli 8 km juniores un imprendibile Diego Luca Boraschi (E.Servizi Atl. Futura) domina grazie ad un perentorio 26:38, che lascia alle spalle Giovanni Ceselli (Fiamme Gialle Simoni) e Luca Filipponi (Purosangue Athletics Club). Senza patemi anche la vittoria sui 5 km juniores femminili per Martina Tozzi (Fiamme Gialle Simoni), prima in 19:10, sulla coppia dell’Acsi Italia formata da Elena Lacatusu (20:11) e Wendy Vanzolini (20:30). Nei 5 km allievi è stato invece splendido il debutto di categoria per Francesco Guerra (Rcf Roma Sud), ancora autoritario con un titolo regionale conquistato al ritmo di 16:54 distanziando il diretto inseguitore Federico Nobili, primo di un trio delle Fiamme Gialle Simoni composto nell’ordine anche da Mattia Manna e Federico Zona. Ampio margine poi sui 4 km allieve per Beatrice Mallozzi (Area Lbm Sport), campionessa regionale con un eloquente 15:12, per avere ragione di Erika Fabiani (Acsi Italia) e Costanza Arpinelli (Area Lbm Sport), a lottare quasi appaiate fin sulla linea di arrivo. Sui 2000 metri cadette, gruppo di testa trainato dall’azione incisiva di Livia Caldarini (Lib. Castelgandolfo-Albano, 7:43). Alle sue spalle provano a tenere il passo Sofia Terrinoni (Fiamme Gialle Simoni, 7:47) e Roberta Cappiello (Esercito Sport & Giovani, 7:51), per un’ultima parte di gara che le vede chiudere tutte e tre ampiamente al di sotto degli 8 minuti. Tra i cadetti sui 2500 metri centra un bel successo Riccardo Pigheddu (Fiamme Gialle Simoni), vincitore in 8:42, staccando Francesco Gazzina (Area Lbm Sport) e Tiziano Polzoni (Fiamme Gialle Simoni). Nelle classifiche di società al comando dopo la prima prova Aeronautica Militare (seniores-promesse uomini), Acsi Italia Atletica (seniores-promesse e juniores donne), Studentesca Rieti Andrea Milardi (juniores uomini), Fiamme Gialle Simoni (allievi) e Area Lbm Sport (allieve). [RISULTATI/Results]

PUGLIA - Si è aperta la stagione della campestre pugliese con circa 400 atleti iscritti a Carovigno (Brindisi), che ha accolto la prova inaugurale dei Societari inizialmente prevista ad Altamura, ma spostata a causa delle avverse condizioni meteo. Nella gara più lunga, quella dei 10 km seniores-promesse maschili, successo del sempreverde Alessandro Marangi (Atl. Amatori Cisternino) sull’ex compagno di colori Mark Ridger (Atl. Aden Exprivia Molfetta) e Luigi Zullo (Running Team D’Angela Sport). In campo femminile, su un bel percorso allestito in tempi record, la marocchina Soumiya Labani (Alteratletica Locorotondo) è riuscita a prevalere negli 8 km femminili davanti a Mariangela Ceglia (Running Team D’Angela Sport) e Ilenia Maria Colucci (Alteratletica Locorotondo). Le prove giovanili hanno visto le affermazioni nella categoria juniores del sempre più convincente Pasquale Selvarolo (Barile Flower Terlizzi, 8 km) e Lorena Ricchiuto (Us Giovani Atleti Bari, 6 km), tra gli allievi di un brillante Awol Langella (Athletic Academy Bari, 5 km) e Bernadette Pulpito (Cus Bari, 4 km), mentre i migliori cadetti sono stati Giovanni Perrone (Atl. Giovanile Acquaviva) sui 2,5 km maschili e Alessia Muciaccia (Atl. Tommaso Assi Trani) nei 2 km femminili. Presenti fra gli altri Giacomo Leone, presidente del CR FIDAL Puglia, e il responsabile tecnico regionale del mezzofondo Ottavio Andriani, che nelle loro vicende sportive hanno portato la Puglia sul tetto della corsa mondiale. Le graduatorie per club vedono in prima posizione gli uomini dell’Aden Exprivia Molfetta (seniores-promesse) e dell’Us Foggia Atletica Leggera (juniores) insieme alle donne dell’Alteratletica Locorotondo (seniores-promesse) e dell’Us Giovani Atleti Bari (juniores), con l’Athletic Academy Bari in vetta alle classifiche allievi e allieve. [RISULTATI/Results]

l.c.

(hanno collaborato Michele Cuoco, Giovanni Mondera, Simone Proietti e Roberto Ragonese)

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: