Cross, notizie dalle regioni

03 Febbraio 2014

I risultati delle corse campestri regionali del fine settimana

 

Prosegue con un calendario fitto la stagione dei cross, in corso di svolgimento in tante sedi regionali. Ecco i principali risultati del fine settimana (sabato 1 e domenica 2 febbraio) che ha ospitato diversi campionati regionali della specialità sia individuali che di società. I Tricolori Assoluti, Promesse, Junior e Allievi, i Campionati Italiani di Società (per le stesse categorie), quelli di staffette oltre ai Campionati Italiani Individuali e per Regioni riservati alla categoria Cadetti si terranno a Nove (Vicenza) l’8 e 9 marzo.

VENETO, VITTORIE DI ZANATTA E BERNASCONI - Paolo Zanatta e Riccardo Donè concedono il bis. Il trevigiano delle Fiamme Oro Padova e il veneziano dell’Atletica Mogliano hanno confermato, stamane a Settimo di Pescantina (Verona), nella seconda prova del campionato regionale assoluto di cross, la supremazia mostrata due settimane fa nel debutto stagionale di Vedelago. Zanatta ha dominato la gara assoluta sui 10 km, precedendo Francesco Duca (Pol. Vodo di Cadore) e il marocchino Ahmed Nasef (Gagno Ponzano), giunti appaiati a 12” dal vincitore. Donè si è imposto per distacco (dopo la vittoria in volata di Vedelago) nella gara juniores. Sul tradizionale percorso di Villa Bertoldi, reso pesante dalla pioggia degli ultimi giorni, anche la vittoria del vicentino Massimo Guerra (Atl. Vicentina) tra gli allievi. In campo femminile, primo cross e prima vittoria stagionale sui prati Valentina Bernasconi (Atl. Mogliano). La bellunese Laura Maraga (Gs Quantin), specialista della corsa in montagna, e la padovana Laura De Marco (Fiamme Oro Padova) hanno conquistato rispettivamente la gara juniores e quella allieve. Domenica prossima, il 2° Venice Cross a Mestre, valido per il campionato regionale giovanile e master, oltre che prova unica del campionato regionale assoluto di staffetta. (Mauro Ferraro/CR FIDAL Veneto) RISULTATI/Results

BALDACCINI PRIMO NEL FANGO DI BRESCIA - Nel fango di Brescia trionfano i “camosci”. I campionati regionali individuali Promesse/Seniores, Juniores e Allievi maschili e femminili, organizzati dal CS San Rocchino nel Parco Badia a Brescia contestualmente alla seconda fase regionale dei Societari di corsa campestre e al Memorial Cesare Pettinari, non hanno certo goduto di percorsi particolarmente agevoli, soprattutto alla luce delle precipitazioni degli ultimi giorni: a uscirne vincitori sono soprattutto atleti dal palmares recente di buon livello nella corsa in montagna, che portano a casa di fatto quattro titoli su sei e la maglia di campione lombardo forse più “pesante”. Sui 10 km della gara maschile Promesse/Seniores/Master vince infatti per dispersione il vicecampione d’Europa della montagna, il bergamasco Alex Baldaccini (GS Orobie): il suo 34:22 lascia a oltre un minuto la medaglia d’argento, il portacolori del CUS Pro Patria Milano Alessandro Turroni (35:31). A giocarsi il bronzo con 36:12 due atleti del CS San Rocchino organizzatore: la spunta per 17/100 Paolo Omicini su Abdellatif Batel; quinto (e top tra le Promesse) un altro “montanaro”, Giampaolo Crotti (Atl. Vallecamonica) con 36:24. Nell’omologa gara al femminile (km 7) esulta Elisabetta Manenti: la fondista del’Abc Progetto Azzurri svetta nel finale su Sara Bottarelli (Free Zone) 27:57 contro 28:05. La terza posizione va a Simona Milesi (La Recastello Radici Group) con 28:28 a precedere il duo composto da Maria Righetti (Atl. Lecco Colombo, quarta in 28:39) e Silvia Casella (Free Zone, quinta in 28:42). La migliore tra le under 23 è Virginia Abate (Free Zone), settima con 29:06. Sullo stesso percorso impegnati pure gli Juniores. In quattro scendono sotto i 25 minuti: il titolo va a un cresciuto Iliass Aouani (Riccardi) con 24:27 davanti a Mohamed Ouhda (Pool Atl. Alta Valseriana, secondo in 24:35), Omar Guerniche (CS San Rocchino, terzo in 24.57) e Nadir Cavagna (Atl. Valle Brembana, quarto in 24:58). Sui 5 km destinati agli Allievi trionfa il favorito numero uno, quel Samuele Nava (Atl. Erba) già re di Cesano Maderno e della Cinque Mulini: con 17:33 precede di 18” il figlio d’arte Francesco Agostini (Atl. Vallecamonica, 17:51) e di 22” Riccardo Mugnosso (Vis Nova Giussano, 17:55). Sempre sui 5 km ma al femminile (categoria Juniores) decisamente in evidenza le specialiste della montagna (quattro nelle prime cinque): Chiara Spagnoli (Atl. Vallecamonica) vince in 20:36 battendo Maria Cristina Roscalla (CUS Pro Patria Milano) con 20:44 e Alessia Zecca (GS Valgerola) con 20:46; quarta è Elena Torcoli (Atl. Brescia 1950, 21:33), quinta Simona Pelamatti (Atl. Vallecamonica, 21:45). Per chiudere i 4 km Allieve “orfani” di Nicole Reina, impegnata a Magenta: il successo va a un’altra atleta attesa, Elisa Cherubini (Atl. Vighenzi Padenghe), grazie a un ritmo da 4 minuti al mille (16:00, per l’esattezza 15:59.21). Sul podio con lei due portacolori dell’Atletica Lecco Colombo, Francesca Colombo (16:21) e Alessia Bergamini (16:33). (Cesare Rizzi/CR FIDAL Lombardia) RISULTATI/Results

MARCHE, CAIMMI E SABBATINI CAMPIONI REGIONALI - Con la seconda prova disputata ad Ancona, sul percorso intorno al campo Italico Conti, arrivano i verdetti del Campionato regionale di corsa campestre per società. A conquistare i titoli marchigiani quest’anno sono l’Atletica Potenza Picena (assoluto maschile), l’Asa Ascoli Piceno (assoluto femminile), la Sef Stamura Ancona (con due successi, juniores maschile e allieve) e l’Atletica Civitanova (allievi). Gara svolta in una mattinata di pioggia, quindi su terreno fangoso: scenario caratteristico della corsa campestre, resa impegnativa anche dai saliscendi e da un tronco d’albero posizionato come ostacolo, per l’organizzazione della Sef Stamura Ancona. Sul piano individuale, si laurea campione regionale assoluto lo jesino Daniele Caimmi (Cus Camerino) che dopo 10 chilometri precede Andrea Falasca Zamponi (Atl. Recanati) e Luigi Del Buono (Sef Stamura Ancona), mentre la prova femminile di 8 km vede l’affermazione della promessa pesarese Ilaria Sabbatini (Atl. Avis Macerata) nei confronti di Elisa Mezzelani (Sef Stamura Ancona) e Alessandra Carlini (Asa Ascoli Piceno). Il miglior under 23 al traguardo è invece Roberto Morante (Cus Urbino). Fra gli juniores sugli 8 chilometri titolo per Zakaria Rouimi (Mezzofondo Club Ascoli), che si lascia alle spalle Giacomo Di Gaetano (Grottini Team Recanati), con il terzo posto di Edoardo Carnevali (Sef Stamura Ancona), mentre Benedetta Cecchini (Atl. Fabriano) si aggiudica la prova juniores femminile (6 km) su Silvia Sani (Polisportiva Extra Filottrano) e Sarah Badioli (Atl. Amatori Osimo). Tripletta dell’Atletica Civitanova nel cross allievi (5 km), vinto da Matteo D’Alessandro davanti al gemello Diego D’Alessandro e all’altro compagno di squadra Gianmarco Cecchini. Tra le under 16 prevale Azzurra Ilari (Atl. Amatori Osimo) seguita da Debora Baldinelli (Tam) e Sara Berti (Sef Stamura Ancona). Nelle gare di contorno per le categorie promozionali, nuova vittoria per i cadetti Simone Barontini (Sef Stamura Ancona) e Alice Principi (Atl. Avis Macerata) dopo 2 km, mentre a livello under 14 primo posto di Paolo Pennacchietti (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) e di Emma Silvestri (Collection Atl. Sambenedettese) sulla distanza di 1,5 km. (Luca Cassai/CR FIDAL Marche) RISULTATI/Results

ABRUZZO - Assegnati ieri i primi titoli regionali dell’anno dell’atletica abruzzese. Si è disputata a Castel Frentano(Chieti) la seconda e decisiva prova dei Campionati Regionali di Società di Corsa Campestre, valevole anche come campionato individuale Allievi, Juniores, Promesse e Senior. La manifestazione, la cui organizzazione è stata curata dalla società Nuova Atletica Lanciano in collaborazione con il Comune di Castel Frentano e l’associazione Mistercamp, si è svolta  presso la struttura del campo sportivo di via Olimpia. Un centinaio gli atleti che hanno preso parte alle gare. La Km 10 maschile era quella più incerta e di maggiore interesse agonistico.

Raccolte in pochissimi punti due squadre: la Nuova Atletica Lanciano e la Vini Fantini by Farnese. L’ha spuntata la squadra pescarese, che in questa occasione ha piazzato al primo posto Tommaso Giovannangelo, che ha preceduto Alessio Bisogno. Nessuna incertezza, invece, per il primato della classifica femminile, vinta dalle podiste della Runners Chieti. La vittoria individuale è stata conquistata da Simona Di Donato (Runners Chieti). L’altra gara di particolari spunti tecnici era quella Allievi Km 5, vinta da Douglas Scarlato (Aterno Pescara). Primo posto di squadra dell’Atletica Gran Sasso Teramo. La categorie giovanili femminili hanno visto i primi posti di squadra dell’Aterno Pescara nelle Allieve, di un solo punto sulla Nuova Atletica Lanciano, e dell’Atletica L’Aquila nelle Juniores. Vittorie individuali di Claudia Del Giudice (Pietro Mennea Atletica), nella Km 6 Juniores, e di Micaela D’Ambrosio (Nuova Atletica Lanciano) nella Km 4 Allieve. Classifiche. RISULTATI/Results

CAMPANIA - San Giorgio a Cremano ha ospitato ieri i Campionati Regionali Campani Individuali e di Società con la partecipazione di circa 350 atleti. Nella gara clou sulla distanza di 10Km vittoria in volata di Natale Napoli (Enterprise)che con il tempo di 32'26” ha prevalso sul compagno di team Angelo Iannelli(32’31”)  e sull’irpino Antonio Giardiello(Montemiletto) che ha ottenuto il tempo di 33’01”. Sulla distanza di 10Km il Titolo Regionale Promesse è andato ad Umberto Carpenito (Montemiletto) che ha chiuso la gara in 33’03” precedendo rispettivamente Daniele Mastrangelo(Agropoli Running) 34’56” e Valentino Listo(Enterprise) con 35’00”. In gara sulla distanza di Km 6 le categorie Assolute femminili e la categoria Juniores maschile. Il Titolo Regionale Senior femminile è andato a Fatima Moaaouyah (Enterprise) che con  22’16” ha preceduto al traguardo le sue compagne di team Marianna Di Dario(22’28”) e Silvia Scarpetta con 23’’3”. Al primo posto nella categoria Promesse femminile si è classificata Carmela Arundine(Enterprise) che con 24’55” precede la sua compagna di società Dounia Khalil(25’41”) ed al terzo posto si classifica la napoletana  Rossella Virginia Patruno (Hippos) che impiega 26’43”. Al primo posto tra gli Juniores maschile si classifica Hajjaj El Jebli (Podistica Marcianise) che con lo stesso il tempo di 19’44” supera all’arrivo Raffaele Giovanelli (Enterprise). Al terzo posto tra gli Juniores si classifica Donato Marotta (Agropoli Running)con 20’11”. La categoria Juniores Femminile ha gareggiato sulla distanza di 4 Km che ha visto primeggiare nettamente la gragnanese Francesca Palomba (Centro Ester) che ha conquistato il titolo regionale con il tempo di 12’52”. Al secondo e terzo posto si sono classificate nell’ordine la sannita Stefania Vernacchi (Enterprise) con 13'20” e la napoletana Martina De Marines(Hippos) con 14’24”. Il Titolo di società Senior/Promesse maschile è stato conquistato dal  team Montemiletto  che con 267 punti relega al secondo posto  la società Enterprise (p.257)ed al terzo posto l’Isaura con 255 punti. Il Titolo di società Senior/Promesse femminile viene assegnato all’Enterprise che con 289 punti precede l’Hippos con 157 punti.  La società sannita dell’Enterprise conquista anche il Titolo Regionale Junior maschile con 268 punti precedendo rispettivamente il Running Club Napoli p.257) ed Agropoli Running con 237 punti. Tra gli Allievi il Titolo Regionale è andato al team Isaura che con 284 punti precede in classifica il Running Club Napoli(p.269) ed Agropoli Running con 2014 punti. (Enzo Miceli/CR FIDAL Campania) 

PIEMONTE - La neve sul percorso e la pioggia battente non hanno fermato il 3° Cross di San Biagio, valido per l’assegnazione del titolo regionale individuale di corsa campestre e come 2° prova regionale del Campionato di Società. Nonostante le pessime condizioni atmosferiche l’evento, organizzato dall’Atl. Sprint Libertas Morozzo, ha visto al via quasi 400 atleti. In campo femminile la gara è stata dominata da Gloria Barale (Cus Torino), nuova campionessa regionale, che ha fatto gara di testa da sola al comando dall’inizio alla fine; a 40 secondi taglia il traguardo la sua compagna di club Abera Tarikua Fiseha. Per il terzo posto inizialmente c’è battaglia tra Martina Merlo (Aeronautica/Cus Torino) e Romina Cavallera (Roata Chiusani) ma ben presto e la più giovane Merlo ad avvantaggiarsi e a chiudere nettamente al terzo posto con quasi 30 secondi sulla Cavallera. Titolo regionale under 23 per Alessandra Giraudo (Atl. Saluzzo) mentre il titolo juniores va a Giulia Sforza (Bellinzago) davanti ad Alice Dibenedetto (Atl. Canavesana) e a Miriana Ramat (Atl. Susa). In campo maschile senza storia la prova assoluta con il netto successo dei gemelli Bernard e Martin Dematteis (Pod. Valle Varaita) che tagliano insieme il traguardo con un margine di 1 minuto sul terzo classificato Luca Massimino (Roata Chiusani). Fino a circa metà gara tra i gemelli Dematteis c’era Lhoussaine Oukrid (Atl. Palzola) che però è stato costretto al ritiro; Bernard, al comando dal primo metro, ha atteso prima del traguardo il fratello per arrivare in coppia. Il titolo regionale under 23 va invece a Italo Quazzola (Atl. Piemonte), 4° assoluto, davanti a Daniele Ansaldi (Atl. Fossano ’75) e ad Andrea Pelissero (Atl. Susa). Titolo juniores che va ad Umberto Contran (Atl. Piemonte) che precede di quasi 4 decimi Diego Ras (Atl. Pinerolo); terza piazza per Benjamin Kendell (Sisport) a soli 5 centesimi da Ras. Nella classifica di società in campo assoluto Roata Chiusani al comando in campo maschile, Cus Torino in campo femminile; nella categoria juniores troviamo Atl. Piemonte (uomini) e Atl. Bellinzago (donne) mentre tra gli allievi guidano ancora l’Atl. Piemonte (uomini) e l’Avis Marathon Verbania (donne). (Myriam Scamangas/CR FIDAL Piemonte) RISULTATI/Results

TRENTINO - Luca Mazzola e Francesca Iachemet si sono laureati campioni regionali di corsa campestre vincendo a Villa Lagarina il Cross del Crus, gara valida anche come prova unica del Campionato di Società regionale; i titoli senior sono andati alle aquilotte dell'Atletica Trento e all'Atletica Valli di Non e Sole. Ottima come di consueto l'organizzazione del Lagarina Crus Team che non ha tentennato neppure difronte alla copiosa acqua piovuta in questi giorni. Nella prova maschile, disputata sulla distanza di 9900 metri, il padrone di casa Luca Mazzola (Lagarina Crus Team) ha completato la propria fatica in 33'33 per lasciarsi alle spalle Paolo Ruatti (Atletica Valli di Non e Sole) ed il campione italiano junior in carica di corsa in montagna Michele Vaia (Atletica Trento); ai piedi del podio c'è stato quindi ancora spazio per la società aquilotta grazie ad Andrea Debiasi (Atletica Trento), seguito a breve distanza dal più esperto Massimo Leonardi (Gs Valsugana Trentino) con Alex Cavallar (Atletica VAlli di Non e Sole) sesto: proprio i piazzamenti di Ruatti, Cavallar e Giovanni Deromedi (13imo assoluto) hanno condotto la società delle valli del Noce sul gradino più alto del podio dei CdS con solo un punto di margine sull'Atletica Trento. Se al maschile ha avuto la meglio la gioventù, al femminile a farla da padrona è stata l'esperienza, quella della cembrana Francesca Iachemet ma anche quella della sua compagna di colori Elektra Bonvecchio, seconda: una pregevole doppietta che ha lanciato l'Atletica Trento verso il titolo regionale, complice anche il quinto posto di Ljudmila Di Bert: proprio la società aquilotta ha gareggiato con il lutto al braccio per ricordare la figura di Raffaella Bailoni, tragicamente venuta a mancare nel corso della settimana. Il podio individuale è invece stato completato dalla padrona di casa Federica Scrinzi (Lagarina Crus Team).

A livello juniores, il migliore si è rivelato il neo valsuganotto Giulio Perpetuo, abruzzese di Sulmona passato nel corso dell'inverno tra le fila del Gs Valsugana Trentino, che ha superato il clesiano Lorenzo Pilati (Atletica Valli di Non e Sole) e il giudicariese Alberto Vender (Atletica Valchiese): nella classifica di società, vittoria in volata per l'Atletica Valli di Non e Sole che ha concluso a pari punteggio con l'Atletica Valchiese ma ha potuto conquistare il titolo per il miglior piazzamento individuale di Pilati. Al femminile invece atteso successo per la vipitenese Anna Stefani (per l'SV Sterzing anche il titolo di società), pronta a superare la roveretana Isabel Mattuzzi (Us Quercia Trentingrana) e la compagna di colori Sandra Sparer. (CR FIDAL Trentino) RISULTATI/Results

EMILIA ROMAGNA - Formigine ha ospitato oggi nel collaudato percorso al Parco della Resistenza, con organizzazione di Modena Atletica, la seconda e ultima prova del C.d.S. Assoluto di cross, che assegnava anche i titoli regionali individuali. Iniziamo subito dalle classifiche di società, con le categorie maschili tutte appannaggio della Fratellanza 1874 Modena, mentre nelle femminili i titoli regionali sono stati vinti dalla Corradini Rubiera nelle seniores-promesse, Mollificio Modenese nelle juniores e Atl. Estense nelle allieve, che si è aggiudicata anche la classifica combinata denominata Trofeo Regionale di Cross. Le gare assegnavano anche i titoli individuali: nella prima gara in programma, i 10 km per i senior-promesse uomini, ha prevalso Mohamed Hajj (Atl. Castenaso Celtic Druid), ma essendo di nazionalità marocchina, il titolo regionale assoluto è stato vinto da Alberto Dalla Pasqua (Edera Forlì), che ha preceduto Mohamed Moro (Fratellanza) e Giuseppe Mucerino (Corradini Rubiera). Il titolo promesse va al già citato Gabriele Colantuno (Fratellanza), con il 2° posto per Emanuele Generali (Atl. Castenaso Celtic Druid). La seconda gara erano gli 8 km per gli junior uomini e senior-promesse donne. Negli junior Alessandro Giacobazzi (Fratellanza) ha preso decisamente il largo nella seconda metà della gara. La sua progressione è stata irresistibile per i compagni di squadra Omar Stefani e Simone Colombini e per Vadym Shtypula (Atl. Imola) che aveva guidato il gruppetto di testa a inizio gara. Alla fine Giacobazzi lascia a 24 secondi Stefani e a 31 Shtypyula, che finiscono nell’ordine. La gara di 8 km donne ha visto un gruppetto al comando con Giulia Mattioli (Rcm Casinalbo), Ivana Iozzia (Corradini Rubiera), Veronica Paterlini (Cus Parma) e Claudia Finielli (Atl. Reggio). Anche questa volta, come a Forlì, è stata Giulia Mattioli a cambiare marcia nella seconda parte di gara e alla fine saranno 21 e 31 i secondi di vantaggio su Iozzia e Paterlini. Per la Mattioli doppio titolo regionale, quello assoluto e quello promesse, con le 2 atlete del Mollificio Modenese, Chiara Casolari e Francesca Giacobazzi ai posti d’onore. Ultima prova dei C.d.S. e di Campionato Regionale Individuale è quella junior femminile sui 5 km: è Christine Santi (Mollificio Modenese) che vince con 1’36” di vantaggio su Claudia Sgarbanti (Atl. Estense), che precede di qualche secondo Elena Merighi, compagna di squadra della Santi. Christine, con questo titolo regionale vinto da junior, aggiunge un altro titolo nel cross che aveva già vinto nella categoria ragazze nel 2008, fra le cadette nel 2009 e 2010 e nelle allieve nel 2011. (Giorgio Rizzoli/CR FIDAL Emilia Romagna) RISULTATI/Results

LAZIO - In una giornata da tregenda, sotto la pioggia e in mezzo al fango, si è svolta ieri a Paliano la seconda fase dei campionati Campionati Regionali Assoluti di Corsa Campestre ai quali era abbinato anche Il Trofeo Giovanile di Cross 2014.  A imporsi nella gara riservata a senior e promesse in un esaltante sprint con il marocchino El Mostafa Rachhi dell’ASD Intesatletica è Daniele Troia in 35:22 contro i 35:25 del suo avversario. Terza piazza al 19enne delle Fiamme Gialle Simoni Ivan Valenti che ha finito in 36:10. Molto intensa anche la gara degli juniors sulla distanza di 8 chilometri che ha visto nel finale il dominio dell’atleta della SS Lazio Riccardo Salvino giunto al traguardo in 29:38 in beata solitudine. Secondo posto per Gabriele Caroli (Runners Ciampino) che in 29:50 vince la sfida con il compagno di squadra Cristiano Giordano giunto terzo in 30:19. Altro personaggio di spicco dell’atletica regionale, Eleonora Bazzoni anche lei tesserata per la RCF Roma Sud iscrive il suo nome nella lista dei vincitori dominando la prova femminile di 8 km, 32:17 il suo tempo che le permette di staccare con sicurezza Giorgia Priarone (SS Lazio Atletica Leggera) all’arrivo in 32:30 e Federica Proietti (Giovanni Scavo 2000), che chiude in 32:51, salite con lei sul podio. Nella gara delle junior zampata vincente di Sofia Aguzzi (Studentesca Ca.Ri.Ri) che impiega 20:58 a completare i 5 chilometri dell’impegnativo percorso precedendo Angelica Apuzzo (Acsi Italia Atletica) giunta staccata in 21:29 e  Silvia Cavaliere (RCF Roma Sud) al terzo posto in 21:51. Alla luce dei risultati e la RCF Roma Sud in testa alla classifica allievi mentre l’Acsi Italia Atletica comanda quella delle allieve. Fra gli junior in vetta troviamo la ancora la RCF Roma Sud con la Studentesca Ca.Ri.Ri. che guida invece quella femminile. Promesse e senior in campo maschile vedono prima la Rcf Roma Sud in classifica ed in campo femminile la Giovanni Scavo 2000. (CR FIDAL Lazio) RISULTATI/Results

TOSCANA - Gruppo Podistico Parco Alpi Apuane fra gli uomini e Lammari tra le donne si laureano campioni toscani di società di corsa campestre dopo la seconda prova che si è disputata a Grosseto. Il Parco Alpi Apuane nella gara dei 10 km ha piazzato Giorgio Scialabba al terzo posto in 34´07", preceduto da Maurizio Cito al secondo posto (in 33´58"), preceduto a sua volta da Said El Otmani del Cus Pisa Atletica Cascina che ha vinto con un certo dominio in 33´05". Per le Apuane anche Daniele Del Nista quinto (34´21") e Jilali Jamali ottavo (34´45") che consentono alla società lucchese di conquistare il titolo per il secondo anno consecutivo. "Per la Garfagnana è una doppietta storica - ha commentato il presidente del sodalizio biancoverde Graziano Poli - e ora vogliamo andare a Nove, dove si svolgerà la finale nazionale, per puntare a migliorare il sesto posto dello scorso anno". Sul podio seconda l´Atletica Castello che precede la U.P. Policiano. In campo femminile il Cus Pisa Atletica Cascina vince la seconda tappa ma non batte la tradizione che vuole il G.S. Lammari vincente sui prati che infatti fa suo il titolo per il settimo anno consecutivo. A Grosseto è stato duello serrato anche dal punto di vista individuale e parità di punteggio in classifica. Cristiana Artuso sui 6 km domina a sua volta imponendosi in 22´33" su Palma De Leo del Lammari (23´32") e la categoria Promessa Camille Marchese del Cus Pisa Atletica Cascina (23´48"). Poi Irene Antola dell´Atletica Livorno, Claudia Dardini e Denise Cavallini entrambe del Lammari. Nona Miriam Bazzicalupo (24´18"), la terza portacolori del Cus Pisa Atletica Cascina, piazzamento non sufficiente per tenere le pisane al primo posto, a pari punti, appunto, con le lucchesi. Più staccate, al terzo posto, le ragazze dell´Atletica Livorno. L´Atletica Firenze Marathon (con Marco Sandrucci primo, Andrea Tobaldini terzo e Giovanni Gamberi sesto) vince tra gli Juniores e fa suo il titolo anche tra gli Allievi, dove ha dominato Johannes Chiappinelli della Montepaschi Uisp Siena. Tra le Allieve si impone l´Atletica Grosseto Banca della Maremma mentre la vittoria individuale è andata a Giulia Morelli dell´Atletica Livorno. Per quanto riguarda i più giovani così sono stati ripartiti i titoli toscani: tra i Ragazzi vince la Libertas Runners Livorno, tra le Ragazze l´Atletica Firenze Marathon, tra i Cadetti l´Atletica Sestese, tra le Cadette l´Atletica Grosseto Banca della Maremma. (Carlo Carotenuto/CR FIDAL Toscana) RISULTATI/Results

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: