Cross, la corsa per i CdS

20 Gennaio 2014

I risultati delle corse campestri del fine settimana dalle sedi regionali

 

E' entrata nel vivo la stagione dei cross, con appuntamenti dedicati in tutta la penisola e tanti atleti con già il mirino puntato verso i prati di Nove (Vicenza). Sulle rive del Brenta l’8 e 9 marzo si terranno infatti i Tricolori Assoluti, Promesse, Junior e Allievi, i Campionati Italiani di Società (per le stesse categorie), quelli di staffette oltre ai Campionati Italiani Individuali e per Regioni riservati alla categoria Cadetti. Di seguito intanto i risultati dei cross regionali svoltisi sabato 18 e domenica 19 gennaio. 

CROSS DI VEDELAGO, ZANATTA E BONETTO OK - Il poliziotto trevigiano e la diciannovenne bassanese si aggiudicano le gare assolute della prova d'esordio del campionato regionale di società. Francesca Tommasi dà spettacolo tra le allieve, Riccardo Donè trionfa allo sprint tra gli juniores. E Belluno detta legge tra le società. A Vedelago (Treviso) prende forma il sogno tricolore della veronese Francesca Tommasi (Insieme New Foods Vr), ad esempio, che oggi, a Vedelago, nel Trevigiano, ha dato un'altra prova delle sue qualità, dominando la gara allieve. Il distacco dalle avversarie più vicine ha largamente superato il minuto su 4 chilometri di gara. Il secondo fine settimana di marzo, ai campionati italiani di Nove, ci sarà anche lei, già protagonista nella categoria cadette, a lottare per la maglia tricolore. La prima prova del campionato regionale assoluto di cross ha offerto anche un tris trevigiano, con il poliziotto Paolo Zanatta (Fiamme Oro) che ha sbaragliato il campo nella prova assoluta, così come poco prima aveva fatto Carolina Michielin (Silca Conegliano) tra le juniores. Riccardo Donè (Mogliano) è invece prevalso allo sprint, dopo una splendida rimonta sul veronese Alessandro Dal Ben (Insieme New Foods Verona), in una gara maschile a livello under 20 che ha rappresentato il vertice spettacolare di giornata. Gradino più alto del podio anche per il bellunese Alberto Dal Sasso (Ana Feltre) tra gli allievi e per la vicentina Ilaria Bonetto (G.A. Bassano), vent'anni ancora da compiere, nella gara assoluta femminile. Tra le società, crescita prepotente dei club bellunesi, tanto che le prime classifiche combinate, frutto della somma dei piazzamenti realizzati nelle categorie maschili e femminili, premiano la Dolomiti (uomini) e il Gs Quantin (donne). Prossimo appuntamento, il 2 febbraio a Settimo di Pescantina. (Mauro Ferraro/CR FIDAL Veneto)

A LATINA VINCONO CHIARELLI E PROIETTI - Giornata dedicata al cross giovanile a Latina dove nei pressi del lago di Fogliano si è svolta la 1^ Fase del CDS Assoluto di cross, valida come Campionato Regionale Individuale  e per il Trofeo Giovanile di cross. La manifestazione organizzata da Asd Latina Runners, in collaborazione con il CR Lazio, ha visto una cospicua partecipazione di atleti. Sugli impegnativi 10 chilometri riservati alla categoria promesse e senior è Bernardino Chiarelli che precede, chiudendo in 30.44 il compagno di squadra delle Fiamme Azzurre Angelo Iannelli che arriva ad una corta incollatura finendo in 30.45. Al terzo posto Daniele Troia, presidente del CP Roma Sud (Running Club Futura) in 30.58. Fra gli junior si impone Ahmed Abdelwahed (Fiamme Gialle G.Simoni) in 26.11, staccando Cristiano Giordano (Runners Ciampino) che ha chiuso in 26.53 ed il compagno di squadra Walter Fauci al traguardo in 27.02. Federica Proietti (Giovanni Scavo 2000) fa sua la gara promesse/senior completando la prova in 28.16, precedendo la promessa della Studentesca Ca.Ri.Ri. Sveva Fascetti che ha chiuso in 28.21, poi Eleonora Bazzoni (Running Club Futura) in 28.38. Infine la gara juniores femminile che ha visto imporsi sui 5 chilometri Nicoletta Ceracchi (Olimpia Atletica Nettuno) in 12.52, poi si piazza un tandem della Studentesca Ca.Ri.Ri., Sofia Aguzzi e Giulia Zonfrilli, rispettivamente in 13.28 e 13.31. (Ufficio stampa FIDAL Lazio)

TORINO, CUS TORINO E ROATA CHIUSANI IN TESTA NEI CDS - Fase regionale dei CdS di Cross sotto la pioggia al Parco della Pellerina di Torino (con l'organizzazione della GSPT '75) ma il maltempo non ha fermato i quasi mille atleti che hanno fatto il possibile per consentire ai propri club di conquistare un posto per la finale nazionale di Nove del prossimo mese di marzo. Al momento la classifica assoluta vede il Cus Torino precedere il Runner Team 99 tra le donne con l’Atl. Saluzzo al terzo posto; al maschile Roata Chiusani davanti a tutti, seguita da Atl. Palzola e Cus Torino. La classifica combinata (ottenuta sommando i punteggi di tutte le categorie) vede il successo dell’Atl. Piemonte davanti all’Atl. Saluzzo e all’Atl. Canavesana; ai piedi del podio Atl. Alba e Pod. Valle Varaita. Dal punto di vista individuale, nella prova assoluta al maschile successo per Lhoussaine Oukhrid (Atl. Palzola) davanti alla coppia del Roata Chiusani formata da Luca Massimino e Massimo Galliano. Seguono Edward Young (Pod. Valchiusella) e Daniele Ansaldi (Atl. Fossano ’75), primo della categoria under 23; da segnalare l’8° piazza assoluta (secondo nella categoria under 23) di Italo Quazzola (Atl. Piemonte).

La prova femminile assoluta vede invece la doppietta del Cus Torino grazie al successo di Gloria Barale davanti a Abera Fiseha Tarikua; terza piazza per la campionessa del mondo di corsa in montagna Alice Gaggi (Runner Team 99) che precede Martina Merlo (Cus Torino/Aeronautica) ed Elena Maria Bagnus (Pod. Valle Varaita). (Myriam Scamangas/CR FIDAL PIEMONTE)

LOMBARDIA, A CESANO MADERNO ILCROSS PER TUTTI - E’ andata in scena a Cesano Maderno la prima Prova Regionale dei Campionati di Società, per l’occasione anche seconda tappa del Cross per Tutti 2014.  Fango, freddo e pioggia hanno accompagnato la giornata che ha visto oltre 2000 iscritti. Sono della La Recastello RadiciGroup le due piazze principali del podio femminile categoria Senior: Simona Milesi e Samantha Galassi fanno gioco di squadra e riescono ad imporsi con scioltezza su Sara Speroni del GS Miotti Arcisate. L'ultimo podio della giornata é quello dei Senior Uomini: Massimo De Ponti (Friesian Team) è il più veloce (35'53) dietro di lui, Michele Palamini (GA Vertovese, 36'25) e Paolo Omicini (CS S. Rocchino,36'30'). Tra le under 20 un minuto esatto (21'23 contro 22'23) divide invece Chiara Spagnoli dell'Atletica Brescia 1950 da Silvia Oggioni della AGS Miotti Arcisate; buona a livello generale la prova della squadra bresciana che nella categoria Junior riesce a piazzare sul podio anche Elena Torcoli (22'32). Nadir Cavagna (Atletica Valle Brembana) domina la gara Junior maschile davanti ad Ilias Aouani dell'Atletica Riccardi Milano e a Omar Guerniche del CS S. Rocchino. La seconda prova regionale, valida anche come campionato regionale individuale, è in calendario domenica 2 febbraio a Brescia. (Ha collaborato ufficio stampa CR FIDAL Lombardia)

SENIGALLIA, GUIDANO CUS CAMERINO E ASA ASCOLI PICENO - la stagione della corsa campestre marchigiana prosegue con la prima prova del Campionato assoluto per società disputata al campo sportivo Saline di Senigallia (AN), domenica 19 gennaio. Nel cross maschile di 10 km, doppietta del Cus Camerino con il successo di Abdelekrim Kabbouri davanti allo jesino Daniele Caimmi, terzo Antonello Landi (Atl. Potenza Picena). Tra le donne, nella manifestazione organizzata dall’Atletica Senigallia, vince la promessa Ilaria Sabbatini (Atl. Avis Macerata) che sugli 8 km precede Elisa Mezzelani (Sef Stamura Ancona) e Silvia Luna (Grottini Team Recanati). Il cross junior maschile di 6 km vede l’affermazione di Edoardo Carnevali (Sef Stamura Ancona) nei confronti di Samuele Grasselli (Cus Camerino) e Luca Marconi (Atl. Amatori Osimo), mentre nei 6 km femminili per under 20 la pesarese Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata) si lascia alle spalle Benedetta Cecchini (Atl. Fabriano) e Jessica Cerretani (Tam). Le graduatorie per club sono guidate da Cus Camerino (uomini), Asa Ascoli Piceno (donne), Sef Stamura Ancona (juniores maschile e allieve), Atl. Civitanova (allieve), in attesa della seconda e decisiva prova che si svolgerà ad Ancona il 2 febbraio. (Luca Cassai/CR FIDAL Marche)

CONCLUSO IL GRAND PRIX DI CROSS IN TRENTINO – Paolo Ruatti ed Elektra Bonvecchio sono i vincitori Dell'edizione 2014 del Grand Prix di Cross Itas - Risto3. Il ventitreenne dell'Atletica Valli di Non e Sole e la trentacinquenne dell'Atletica Trento sono risultati i senior più brillanti al termine delle sei prove previste dal programma del Grand Prix, andando così a vincere una graduatoria che li vede primeggiare nei confonti dei due compagni di squadra Alex Cavallar e Lorenza Beatrici. Ruatti ha meritato il successo grazie ai successi di Merano e Levico e ai secondi posti di Arco e Marco di Rovereto mentre la Bonvecchio ha saputo imporsi in tre occasioni (Arco, Villa Lagarina e Levico) per poi chiudere al secondo posto il cross di Merano ed il cros del Crus. A completare i due podi senior sono quindi da una parte Luca Dell'Eva (Atletica Trento) e dall'altra Luisa Merz (Atletica Clarina). Scendendo di categoria, la classifica junior porta le prestigiose firme di Nekagenet Crippa (Gs Valsugana Trentino) ed Isabel Mattuzzi (Us Quercia Trentingrana): al maschile il maggiore dei due fratelli Crippa ha avuto la meglio, grazie a 4 vittorie, dell'aquilotto fiemmese Veton Hasani (Atletica Trento) e dello scalatore cavalesano Michele Vaia (Atletica Trento). In campo femminile invece la roveretana ha saputo superare la nonesa Chiara Flaim (Atletica Valli di Non e Sole) e l'altra lagarina Gaia Zani (Us Quercia Trentingrana). Ed in casa Crippa è andato anche il successo nel Grand Prix allievi: Yemaneberhan ha saputo imitare il cammino del fratello maggiore, conquistando la vittoria davanti a Luca Grimaz (Atletica Trento) ed Endale Masè (Sa Valchiese), appaiati a quota 10 punti ma con l'aquilotto avvantaggiato dagli scrontri diretti e dunque secondo in classifica. Gli stessi colori dell'Atletica Trento brillano però sul gradino più alto del podio della classifica allieve: il merito è tutto di Benedetta Paissan che grazie ad un cammino pulito (sei vittorie su sei) ha letteralmente dominato lasciandosi alle spalle la lagarina Cumy Cont (Lagarina Crus Team) e la trilacense Desirè Bortolotti (Trilacum).

I campionati regionali individuali e di società sono in programma in occasione del Cross del Crus del 2 febbraio prossimo. (Ufficio stampa CR FIDAL Trentino)

FORLI’, LA FRATELLANZA FA TRIPLETTA - Prima gara di cross in Emilia Romagna per il 2014 e come tradizione è la prima prova del C.d.S. Assoluto, quest’anno in programma a Forlì, con l’organizzazione della Edera Forlì. Sui prati del parco Otello Buscherini di Forlì alla fine il totale dei classificati è di 248 (oltre a 15 atleti che hanno gareggiato nel cross corto extra C.d.S.). Nella prova juniores femminile sulla distanza di 6 km si è rivista a buon livello Christine Santi (Mollificio Modenese), protagonista delle gare C.d.S. con 11 vittorie consecutive dal 2007 al 2011 nelle categorie ragazze, cadette e allieve, ma assente in queste gare negli ultimi 2 anni. All’ultimo anno junior mette il timbro della vittoria anche in questa categoria, vincendo nettamente con quasi un minuto di vantaggio su Claudia Sgarbanti (Atl. Estense), seguita a sua volta a distanza da Caterina Moroni (Libertas Rimini).  Senior e promesse corrono sui 10 km. Prendono la testa fin dall’inizio Davide Uccellari (Fratellanza) e Mohamed Hajjy (Atl. Castenaso Celtic Druid) che prendono una manciata di secondi di vantaggio su Gianluca Borghesi (Atl. Imola Sacmi Imola), destinata a crescere nel corso dei 5 giri previsti. Nell’ultimo giro Uccellari ha la meglio sul marocchino di Castenaso, mentre Borghesi mantiene un margine di vantaggio su Rudy Magagnoli (Atl. Reggio) e Luca Facchinetti (Atl. 85 Faenza), che è forse la rivelazione in questa gara. Nel cross junior maschile di 8 km sul traguardo finale è una tripletta della Fratellanza con Alessandro Giacobazzi, Simone Colombini e Omar Stefani, 3 atleti al primo anno fra gli juniores che proveranno a marzo a difendere il titolo nazionale societario vinto l’anno scorso fra gli allievi. I 3 pavullesi arrivano abbastanza distanziati uno dall’altro e precedono, sempre con buon divario, Vadym Shtypula (Atl. Imola Sacmi Avis) e il campione nazionale allievi dei 1000 indoor e 800 outdoor Yassin Bouih (Atl. Reggio). Nella gara femminile assoluta è quasi una sfida generazionale. Al via ci sono Ivana Iozzia (41 anni), Gloria Marconi (46), Isabella Morlini (43), Daniela Paterlini (41), sfidate da Giulia Mattioli (Rcm Casinalbo) al primo anno nella categoria promesse e reduce a dicembre dalla partecipazione agli Europei di Cross fra le juniores. E’ proprio Giulia che alla fine prevale con 19 secondi di vantaggio su Ivana Iozzia e 34 su Gloria Marconi, entrambe Corradini Rubiera, come pure la quarta classificata, Martina Facciani (29 anni); 5° posto per Isabella Morlini, con la nuova maglia dell’Atl. Reggio. Classifiche a squadre: tra gli uomini è un dominio della Fratellanza 1874 Modena, che si pone al comando in tutte le categorie. Tra le donne fra le allieve è al comando l’Atl. Estense, con il Mollificio Modenese davanti fra gli juniores e la Corradini Rubiera fra le seniores/promesse. La seconda prova in programma a Formigine il 2 febbraio. (Giorgio Rizzoli/CR FIDAL Emilia Romagna)

A LUCCA VINCONO SCIALABBA E  ARTUSO - La prima giornata dei Campionati toscani di società di corsa campestre vede circa 250 atleti in gara, in un percorso reso insidioso dalle piogge di questi giorni che hanno costretto gli organizzatori a cambiare il tracciato inizialmente previsto per dei profondi acquitrini che si erano formati in alcuni tratti del tracciato originale. Nella prova assoluta maschile successo meritato per Giorgio Scialabba (Alpi Apuane) che ha staccato nell´ultimo giro Maurizio Cito (Atletica Futura) e Daniele Del Nista (Alpi Apuane) dopo una gara che lo ha visto sempre nelle posizioni di testa; tra le donne cavalcata solitaria per Cristiana Artuso (Cus Pisa Atl. Cascina) che ha subito imposto il proprio ritmo di gara staccando di quasi 40 secondi le portacolori del G.S. Lammari Palma De Leo e Denise Cavallini. Tra gli juniores prima vittoria con la nuova maglia della Virtus Lucca per Said Ettaqy, partito subito forte e arrivato in solitudine, ma bene anche dietro di lui Marco Sandrucci (Firenze Marathon) e Gianmarco Lazzeri (Atletica Livorno), rispettivamente secondo e terzo classificato; tra le donne ha dettato legge la piombinese Linda Benigni, che ha staccato progressivamente le avversarie. Dietro di lei bene Federica Vannucchi (Atletica Prato) e Giulia Aprile (Firenze Marathon). Tra gli Allievi corsa a se per Yohannes Chiappinelli (Uisp Atletica Siena), che ha lasciato agli avversari la lotta per il secondo posto andato a Lorenzo Casini (Firenze Marathon) in volata su Alessio Ristori (atletica Livorno); più combattuta la gara tra le allieve, con il convincente successo di Federica Baldini (Pietrasanta Versilia) sulle combattive Giulia Morelli (Atletica Livorno) e Giada Scantamburlo (Atletica Grosseto). (Ha collaborato ufficio stampa FIDAL Toscana)

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it   



Condividi con
Seguici su: