Cross del Sud: De Nard fa tris

13 Marzo 2012

Il finanziere, tricolore assoluto, vince per la terza volta a Lanciano. A Civitanova Marche, test di 21,097 km per la maratoneta Rosaria Console

 

Ancora campestri, ancora Gabriele De Nard. Sabato 10 marzo, il finanziere veneto ha conquistato, per il terzo anno di fila, il Cross del Sud di Lanciano (CH). Sugli 8,5 km dell'ippodromo Villa delle Rose, l'azzurro ha dominato la gara, allungando in testa dopo due giri, per un crono di finale di 25:36. Secondo Gianmarco Buttazzo (Esercito), 25:48, e terzo Alessandro Turroni (Atl. Costella), 26:06. De Nard, tricolore in carica di campestre, prenderà parte, domenica prossima, alla Cinque Mulini di San Vittore Olona (MI) e poi al Trofeo Alasport di Alà dei Sardi. Tornando a Lanciano, invece, da qui sabato scorso è partita anche la stagione della Coppa Speranze Gruppo Fiat che farà prossimamente tappa a Melfi, Lecce, Modena, Sulmona e Cassino. Finalissima il prossimo 27 maggio. Intanto, la prova di apertura ha visto la partecipazione di 24 scuole per un totale di 1215 studenti classificati.      

STRADA - Passando al resoconto dei numerosi eventi su strada di domenica 11 marzo, la maratoneta azzurra  Rosaria Console, reduce dall'influenza che a fine febbraio l'aveva costretta a rinunciare all'ultimo minuto al previsto impegno della maratona di Tokyo, si è testata sui 21,097 km della 38ª Stracivitanova. A Civitanova Marche (MC) la finanziera pugliese, già in possesso del minimo olimpico per Londra 2012, è giunta al traguardo in un per lei tranquillo 1h16:05, staccando la veterana Marcella Macini (Runner Team 99/1h19:07) e Francesca Bravi (Grottini Team/1h22:27).

Tripletta africana al maschile con i keniani Solomon Kirwa Yego (La Fratellanza Modena 1874/1h03:20) e Peter Bii (Athletic Terni/1h06:07) a precedere il marocchino Youness Zitouni (Pod. Il Laghetto/1h09:18). Tuttavia, la palma di mezza maratona più veloce del week-end spetta alla 5ª Veneto Banca Lago Maggiore Half Marathon dove Etiopia e Kenya si sono spartiti le vittorie rispettivamente firmate al maschile da Belaya Bedede (1h00:59) e da Jemima Jelagat (1h08:35) tra le donne. La gara, partenza da Stresa e arrivata sul lungolago di Verbania, ha così visto succedersi sul traguardo i keniani Edwin Kipyego (1h01:11) e Charles Waweru (1h02:18), e, in campo femminile, le connazionali Alice Mogire (1h10:11) e Magdalene Mukunzi (1h10:44). Epilogo analogo alla 29ª Maratonina delle Quattro Porte di Pieve di Cento (BO) vinta dal keniano William Kibor (GP Alpi Apuane/1h03:23) sul connazionale Abraham Talam (Atl. Futura Valdarno/1h03:46). Terzo il marocchino Taoufique El Barhoumi (Casone Noceto/1h04:00). Due keniane anche sul podio femminile: Emily Chepkorir (Insieme New Foods VR/1h14:59) e Divina Jepkogei (Atl. Futura/1h15:11) seguite da Giovanna Ricotta (Salcus S. Maria Maddalena/1h15:59). 42,195 km, invece, quelli sui quali si sono misurati i runners della 9ª Brescia Art Marathon conquistata dal keniano Marius Kipserem (2h13:02) e dall'etiope Etea Emebt Bedada (2h34:43). Secondi il keniano Kwemoi Naibei (2h13:51) e la croata Marija Vrajic (2h54:06), terzi l'etiope Alemayo Tola Debela (2h20:19) e Lara Mustat (Calcestruzzi Corradini Excelsior/2h55:17). Sulla mezza distanza, infine,  affermazioni di Tito Tiberti (Ginnastica Comense 1872/1h09:49) ed Eufemia Magro (Dragonero/1h20:43).



Condividi con
Seguici su: