Cross corto per Esercito e Forestale

04 Marzo 2012

A Correggio (RE) vittorie individuali per Andrea Lalli e Silvia Weissteiner

di FIDAL


 

C'è un Andrea Lalli in gran forma a governare le sorti del cross corto. Il finanziere è inarrestabile sui prati di Correggio (RE) nella specialità che l'ha portato due volte sul trono d'Europa, nel 2006 da junior e due anni dopo da Promessa. Oggi il 24enne molisano è sembrato davvero inarrestabile, malgrado la tenace resistenza dimostrata dal carabiniere Stefano La Rosa (fresco del titolo di mezza maratona alla RomaOstia) e dal marocchino, in attesa di cittadinanza italiana, Marouan Razine (Cus Torino). Lalli, però, ha tenuto saldamente in mano le redini della gara e quando, ormai in dirittura di arrivo, si è trattato di dare la decisiva accelerazione, per gli altri non c'è stato più niente da fare. E' primo in 11:46, seguito da La Rosa (11:55) e Razine (11:57). "Sono appena rientrato dal Kenya - racconta Lalli - pieno di energia e di motivazioni. Ho trascorso tre settimane nel camp di Iten nella Rift Valley. 23 giorni in una stanza di quattro metri quadri e poi tanti allenamenti al fianco di atleti non forti, ma fortissimi come il due volte iridato di maratona Abel Kirui.

Anche io penso di essere tornato ancora più forte di prima e con addosso tanta smania di riprendermi quello che, nel 2011, mi hanno precluso gli otto mesi di stop dopo il doppio intervento ai tendini. Per come mi sento oggi avrei potuto correre anche il lungo, intanto il prossimo obiettivo è il 25 marzo la Stramilano". Nonostante un Lalli in condizione strepitosa, le Fiamme Gialle perdono il titolo a squadre dei 4km superate, 18 a 26 punti, dall'Esercito grazie ai piazzamenti di Marco Salami (4°/11:59), Meriuhn Crespi (5°/12:01) e Daniele Meucci (9°/12:03) in questa circostanza prestato alla distanza più breve e rimasto invischiato nella confusione delle cadute che hanno segnato l'avvio della gara. Terzo posto per l'Aeronautica (43).

Silvia Weissteiner a cinque giorni dai 3000 metri dei Mondiali Indoor di Istanbul dà l'ennesima prova di efficienza anche nella campestre della quale è la campionessa nazionale in carica.

Una presenza determinante e vincente (13:41) quella dell'altoatesina che, supportata dalle compagne di squadra della Forestale Agnes Tschurtschenthaler (seconda in 13:44) e della promessa dei 3000 siepi Giulia Martinelli (settima in 14:02), è riuscita a tenere a bada, con ultimo tratto in progressione, l'agguerrita formazione dell'Esercito. Le soldatesse oggi hanno, invece, potuto contare su una tenace Angela Rinicella, alla fine terza in 13:46, ma brava a restare agganciata e, per un tratto anche a sopravanzare, le due battistrada biancoverdi Punti per l'Esercito anche da Federica Dal Ri (quarta in 13:48) e Valentina Costanza (quinta in 13:49), ma nel computo finale la Forestale resta comunque davanti di due lunghezze, 10 a 12. Terze le portacolori della Nuova Atl. Fanfulla Lodigiana (35)."Mi sento molto bene - il commento della Weissteiner - e oggi sono felicissima per questa conferma a livello di club. Abbiamo fatto un gran bel gioco di squadra anche perchè sapevamo che quest'anno con l'Esercito sarebbe stata una lotta non facile. Ora sono pronta per Istanbul. Nell'anno olimpico e dopo due stagioni così così, ho proprio bisogno di confrontarmi a livello internazionale".

TV - Una replica della sintesi della manifestazione sarà trasmessa su RaiSport 2 lunedì 5 marzo, a partire dalle ore 18:25.

File allegati:
- RISULTATI/Results
- Le FOTO/Photos


Condividi con
Seguici su: