Cross: al Campaccio Quazzola in evidenza




 

San Giorgio sul Legnano (MI) 6 gennaio. Il 2013 dell’atletica leggera riparte con il cross. A livello nazionale è d’obbligo l’appuntamento con il Campaccio, cross country IAAF permit meeting giunto alla 56° edizione

Se in campo maschile l’attesa era tutta per l’oro e il bronzo degli Europei di Budpaest, Andrea Lalli e Stefano Meucci, per il Piemonte i migliori risultati sono arrivati dalla prova maschile riservata a juniores e allievi: Italo Quazzola (Atl. Piemonte) si classifica infatti al 2° posto 19 secondi dietro il fenomeno Yemaneberhan Crippa, allievo, e davanti a Nekagenet Crippa. Bella prova del biellese che, partito in testa come agli Europei di Budapest, ha poi ceduto il passo perdendo alcune posizioni, per riprendersi nell’ultimo giro e risalire fino al 2° posto. Alle spalle di Quazzola si sono distinti i suoi compagni di squadra Umberto Contran, 5°, e Alessandro Gornati, 14°: l’Atl. Piemonte parte quindi subito forte nel 2013 e dimostra di poter ambire al podio ai prossimi campionati di società di corsa campestre. Da segnalare anche l’ottimo 15° posto di Pietro Riva (Atl. Alba Mondo), con lo stesso tempo di Gornati, 4° nella categoria allievi.

In campo femminile assoluto prima delle piemontesi a tagliare il traguardo è Fatna Maraoui (Esercito) 10° e seconda delle italiane alle spalle di Silvia Weissteiner, 7°; 11° Alice Gaggi (Runner Team 99) mentre chiude 12° Elena Romagnolo (Esercito) che, dopo una partenza al comando, non riesce a tenere il passo delle africane che dominano la gara, accusando, come lei stessa conferma, un ritardo nella preparazione. Bene Lisa Migliorini (Runner Team 99), 21° assoluta e 4° tra le juniores.

Tra gli uomini per il Piemonte da segnalare il 18° posto di Alessandro Turroni (Cus Milano), il 29° di Edward Young (Pod. Valchiusella) e il 31° di Francesco Carrera.

(Fonte: Fidal Piemonte - Myriam Scamangas)



Condividi con
Seguici su: