Cross, a Cossato vincono Michalska e Kipruto




 
Un\'edizione 2002 all\'insegna di qualche conferma e di molte sorprese la 21° del Cross di Cossato, manifestazione allestita dal locale GS Splendor. Si attendevano in principal modo protagonisti italiani nelle gare assolute, valevoli quali indicative per la maglia azzurra in vista dei prossimi Europei di Medulin (Croazia) dell\'8 dicembre, e invece a spuntarla nelle due gare principali di giornata, ovvero quelle assolute, sono stati la polacca Marzena Michalska in campo femminile e il kenyano David Kipruto in quello maschile. La Michalska, già vincitrice dell\'edizione 2001 e in predicato di ottenere la cittadinanza italiana a seguito di matrimonio, ha avuto vita assai difficile grazie alla consistente resistenza oppostagli dalla sorprendente altoatesina Silvia Weissteiner, che ha ceduto solo nelle ultime fasi dopo aver selezionato il gruppetto di testa di cui facevano parte anche la siciliana Anna Incerti e la guardia forestale Rosita Rota Gelpi, giunte poi nell\'ordine alle spalle delle due primattrici. Kipruto, invece, ha preso in mano le redini della petizione già dopo metà gara, dopo aver lasciato sfogare un eccellente e ritrovato Maurizio Leone, il quale ha dovuto cedere anche la piazza d\'onore ad un altro africano, Paul Ngeny, mentre ottimo 4° in rimonta il pugliese Ottavio Andriani. Da rimarcare in chiave azzurra anche il sesto posto del giovane Giovanni Gualdi, neo-finanziere. Nelle prove di cross corto che avevano aperto la giornata, spettacolare testa a testa tra il giovane Stefano Scaini e la fiamma gialla Yuri Floriani nella prova maschile, risoltasi per pochi centimetri a favore dello junior lombardo, mentre la siciliana Anna Maria Certo, ex-promessa del mezzofondo azzurro qualche anno fa, si è riproposta all\'attenzione generale imponendosi nella gara femminile precedendo di pochi metri la canavesana Cristina Grange. In ambito giovanile, infine, da sottolineare le affermazioni degli allievi Elisabetta Petracca, la pinerolese già campionessa nazionale in carica, e Stefano La Rosa, giovane talento grossetano, nonché quelle della cadetta aostana Charlotte Bonin e del coetaneo genovese Fabrizio Bruzzone. (Comitato Organizzatore) CLASSIFICHE CROSS LUNGO DONNE (km 4) - 1. Michalska (Gac Pettinengo) 14\'35\", 2. Weissteiner (Sterzing) 14\'39\", 3. Incerti (Pol. Capaci) 14\'49\", 4. Rota Gelpi (Forestale), 5. Sicari (Fanfulla), 6. Belotti (Valle Brembana), 7. Iozzia (Pol. Gironico), 8. Tisi (Valle Brembana), 9. Ferrari (Maratona di Torino), 10. Soltane (Valle d\'Aosta) CROSS LUNGO UOMINI (km 9): 1. Kipruto (Kenya) 30\'32\", 2. Ngeny (Kenya) 30\'40\",3. Leone M. (Carabinieri) 30\'41\", 4. Andriani (Fiamme Oro),5. Munyao (Kenya), 6. Gualdi (Fiamme Gialle), 7. Arlati (Fiamme Azzurre), 8. Simionato (Cover Vco), 9. Galeasso (Cus Torino), 10. Regazzoni (Valle Brembana) CROSS CORTO DONNE (km 1) - 1. Certo (Pol. Capaci) 2\'59\", 2. Grange (Canavesana) 3\'00\", 3. Pozzo (Ug Biella) 3\'03\" CROSS CORTO M (km 5) - 1. Scaini (Atl. Brugnera) 14\'02\", 2. Floriani (Fiamme Gialle) 14\'03\", 3. Giardiello (Fiamme Oro) 14\'21\", 4. Serafin (Comense), 5. El Hachim (Marocco). CADETTE - 1. Bonin (Atl. Valle D\'Aosta) 2. Costanza (Val Mos) 3. Terraneo (Rovellasca) CADETTI - 1. Bruzzone (Amatori Genova), 2. Gariboldi (Valle Brembana) 3. De Matteis N. (Saluzzo) ALLIEVE - 1. Petracca (Pinerolo), 2. Barale (Alba), 3. Bongiovanni (Sanfront) ALLIEVI - 1. La Rosa (Massimo Pellegrini), 2. Haddoumi (Zegna), 3. Cubello (Sisport)

Condividi con
Seguici su: