Cronaca della prima giornata dei Campionati Allievi da Grosseto (seconda parte)




 

Notizie in aggiornamento da Grosseto, con particolare riguardo agli atleti dell’Emilia Romagna (seconda parte)

 

1500 allievi. Arriva la prima medaglia per l’Emilia Romagna ma tutti sono dell’avviso che si tratta di un titolo italiano “perso”. Marco Zanni, che di titoli nazionali nella sua carriera ne aveva già vinti 2 (2000 metri cadetti nel 2007 e 1000 indoor allievi quest’anno) e non può non considerarsi, sia pur giovane, un atleta con una certa esperienza, si è fatto trascinare in una gara tattica (passaggi di 1.14.6 ai 400, 2.25.5 agli 800 e 3.29.1 ai 1200) che peraltro poteva anche essere adatta alle sue caratteristiche essendo dotato di un buon sprint finale. Ma quando sembrava ormai tutto fatto, un’esultanza prima del traguardo è fatale al riccionese, rivenendo da dietro il barese Aurelio Esposito che lo precede di una manciata di centesimi (4.10.68 contro 4.10.79), con il 3°, il marocchino Yassine Rachik anche lui molto vicino, con 4.10.93.

 

Peso allievi. Nessun atleta dell’Emilia Romagna in gara. Il titolo va a Daniele Secci con 19,53, che domina la gara, basti pensare che il 2° classificato lancia a 15,95. Nei primi 8 ci sono 5 atleti della Lombardi (dal 4° all'8° posto).

 

Giavellotto allieve. 2 atlete del 1993 ai primi 2 posti: 1° posto per la triestina Martina Clean con 46,49, 2° posto per la cremonese Roberta Molardi con 45,25. 32° posto per l’ederina Francesca Dal Zozzo con 27,56.

 

1500 allieve. Il titolo va alla piemonese Beatrice Curtabbi, specialista della corsa in montagna, ma evidentemente molto valida anche in pista; vince in 4.41.68, davanti alle 2 atlete di Mogliano Serena Mariotto ed Eva Serena con 4.42.91 e 4.46.09. 10° posto per Alice Mirela Cherciu in 5.01.10, che forse aveva una grande occasione di puntare al podio.

 

3000 allievi. Vittoria del laziale Marco Caccamo in 8.46.85 davanti all’abruzzese Marco Salvi in 8.47.33. Inferiori alle attese i 2 mezzofondisti emiliani in gara, molto lontani dai loro tempi migliori. Abdelghafour Rakib è 19° in 9.31.52, Fabio Borghi 20° in 9.32.73.

 

3000 allieve. Titolo per la laziale Valentina Marchese, 1° anno di categoria, con l’ottimo tempo di 10.06.14, davanti alla lombarda Valentina Elli con 10.13.13. Bel 6° posto, con primato personale, per la parmense 1° anno Gloria Robuschi in 10.38.53 (precedente 11.00.09).

 

Marcia 5 km allievi. Vince il pugliese Massimo Stano in 21.03.78, davanti al veneto Leonardo Dei Tos con 21.42.38. Per gli emiliani 11° posto per Stefano Cennerazzo in 24.09.32, 16° Mario Pulpito in 25.04.11 (primato personale) e 17° Leonardo Diegoli in 25.32.49.

 

4x100 allievi. Titolo per l’Atl. Bergamo 1959 Creberg con 43.22, di stretta misura sulla Delogu Nuoro a 43.25. 5° posto per la Fratellanza 1874 Modena in 43.92, con Matteo Orsini, Riccardo Grazia, Riccardo Serra e Kevin Menzani. 7° posto per l’Atl. Imola (2° nella propria serie) in 44.03, con Paolo Monti, Alberto Brini, Devis Tellarini e Luca Valbonesi.

 

4x100 allieve. E proprio nell’ultima gara in programma nella prima giornata arriva il primo titolo per l’Emilia Romagna. Non se lo fa sfuggire la Reggio Event’s che vince in 49.08, con Sara Gaibotti, Judy Udochi Ekeh, Federica Giannotti e Sara Beneventi, precedendo Italgest con 49.55 e Atletica Spezia con 49.93. In gara anche il Cus Parma, 9° posto con Mara Squadroni, Angelica Nicolotti, Arianna Lama e Arianna Pelosi, in 50.53 e Francesco Francia, 20° posto, con Beatrice Nadalini, Giorgia Cini, Annalisa Scartezzini e Gloria Borini, in 52.42.

 

Giorgio Rizzoli

 

La foto con Marco Zanni è tratta da www.riccione62.it

La foto di archivio con Federica Giannotti, Judy Udochi Ekeh e Sara Gaiboti (3 delle componenti della staffetta vincitrice del titolo italiano allieve della 4x 400) è tratta da www.reggioevents.it. Manca la quarta frazionista Sara Beneventi.



Condividi con
Seguici su: