Consiglio, revocata l'Assemblea straordinaria




 
Il Consiglio federale, nel corso della riunione svoltasi ieri, venerdì 30 settembre, e oggi, sabato 1 ottobre, ha revocato la delibera n. 23 del 29 luglio u.s., relativa all'indizione dell'Assemblea Nazionale Straordinaria, affidandosi, conseguentemente, alla soluzione commissariale per l'adeguamento dello Statuto ai principi informatori del CONI. Il provvedimento, adottato con il pieno supporto dell'Assemblea dei presidenti di comitato regionale FIDAL (riunita, congiuntamente al Consiglio, nel pomeriggio di venerdì), è la diretta conseguenza dell'annuncio da parte del CONI del piano di rimodulazione del modello organizzativo dello sport italiano, oltre che della prospettata riduzione dei trasferimenti alle Federazioni Sportive Nazionali. In sostanza, considerato che le indicazioni del CONI avranno un peso sensibile rispetto alle proposte di modifica dello Statuto FIDAL già formulate, e considerato anche il peso economico-organizzativo non indifferente di una tornata assembleare, il Consiglio federale ha scelto all'unanimità di richiedere al CONI la nomina di un commissario ad acta per l'adeguamento dello statuto FIDAL. In attesa, va aggiunto, di rimettere mano allo Statuto quando il quadro generale sarà maggiormente definito.

Il Consiglio ha poi discusso le proposte di cambiamento alla formula delle principali manifestazioni federali, come richiesto dal presidente federale nella riunione del luglio scorso. Nel dettaglio, alcune anticipazioni sulle ipotesi trattate (il varo definitivo nella prossima seduta di consiglio). Coppa Italia: potrebbe non essere più disputata come evento a sé, ma assegnata con una classifica costruita sulla base dei risultati dei Campionati Italiani Assoluti individuali (nel rispetto delle relative norme di partecipazione). Campionati Italiani Assoluti: dal programma della manifestazione - che si svolgerà sempre nella data migliore rispetto al grande appuntamento internazionale estivo, quest'anno dal 6 all'8 luglio, in coincidenza con il limite temporale fissato per l'ottenimento dei minimi olimpici - potrebbero non far parte le gare dei 10000 metri, che si svolgerebbero altresì in una manifestazione a parte, in anticipo rispetto alla selezione della rappresentativa nazionale per la Coppa Europa di specialità; le prove di marcia, sempre agli Assoluti, potrebbero essere disputate con partenza ed arrivo nello stadio, e percorso esterno. Finali del Campionato di società: la finale del campionato per club assoluto potrebbe svolgersi con la formula un atleta-gara.

Definite le sedi di alcune tra le principali sedi di manifestazioni federali 2012. Questo il dettaglio: Campionati Italiani Assoluti (incluse le prove multiple): Bressanone (BZ, 6-8 luglio); Campionati Italiani di Società, Finale A Oro: Modena (22-23 settembre); Campionati Italiani Junior e Promesse: Misano Adriatico (RN, 15-17 giugno); Campionati Italiani Allievi: Firenze (29-30 settembre); Campionati Italiani Allievi prove multiple: Santa Cristina di Val Gardena (BZ, 9-10 giugno); Campionato Italiano di maratonina: Roma (Roma-Ostia, 26 febbraio); Campionato Italiano Assoluto 10km su strada: Scicli (RG, 25 settembre); Campionato Italiano Allievi 10km su strada: Frosinone; Campionato Italiano Assoluto e Master 24 ore: Milano (9-10 giugno); Campionato Italiano Assoluto e Master 50km su strada: Vallecrosia (IM, 20 ottobre); Campionato Italiano Assoluto 100km: Firenze-Faenza (26-27 ottobre); Campionato Italiano di Maratona Master: Vedelago (TV, 23 settembre); Campionato Italiano Maratonina Master: Salerno (22 aprile); Campionato Italiano 10km su strada Master (biennio 2012-2013): Feltre e Potenza Picena (da definire l'assegnazione rispetto alle due stagioni prese in considerazione); Campionato Italiano di pentathlon lanci Master: Napoli (13 e 14 ottobre); Campionati Italiani individuali e di società assoluti di corsa in montagna (tre prove): Angolo Terme (BS); Adrara S. Martino (BS); Arco di Trento (TN); Campionati Italiani individuali e di società Master di corsa in montagna: Tonezza del Comone (VI); Campionato Italiano di corsa in montagna lunghe distanze: Carovilli (IS); Campionato Italiano di corsa in montagna Allievi e Cadetti: Caddo di Crevaldossola (VB).

In un quadro di difficoltà economiche evidenti, il Consiglio, in accordo con i Presidenti regionali, ha varato l'ineluttabile piano di ridefinizione delle quote associative e di tesseramento, con l'intento di non gravare eccessivamente sulle società sportive. Di seguito, un estratto delle decisioni, relativo alle quote di tesseramento (suddivise per categoria): Esordienti: 3 Euro; Cadetti: 4 Euro; Allievi e Junior: 5 Euro; Promesse e Senior: 9 Euro; Master e Amatori: 13 Euro. La quota d'affiliazione è stata fissata in 150 Euro (per le nuove affiliazioni) e 100 Euro (riaffiliazioni). Invariate, rispetto al 2011, le quote di adesione. Il quadro completo sarà disponibile nei prossimi giorni sul sito internet fidal.it.

Approvati i criteri di partecipazione ai Campionati del Mondo indoor di Istanbul (9-11 marzo del prossimo anno, consultabili qui), e quelli relativi ai Campionati del Mondo Juniores di Barcellona (10-15 luglio, consultabili qui). Via libera anche al conto consuntivo semestrale, e alla terza variazione di bilancio 2011.




Condividi con
Seguici su: