Consiglio, nuovo assetto del Settore Sanitario

17 Aprile 2015

Accanto al medico federale Guicciardi, opereranno due vice (Agnelli-Ferrario) e due riferimenti d'Area geografica: al nord il prof. Franco Combi, al centro-sud l’Istituto di medicina dello sport del CONI.


 

Il ricordo di Renato Tammaro, il presidente della Riccardi Milano, scomparso il 5 aprile scorso, ha aperto la riunione odierna del Comitato Nazionale (l’organismo varato con la riforma dello Statuto, composto dal Consiglio federale e dai presidenti di Comitato Regionale). Commosse parole sono state pronunciate dal Presidente federale Alfio Giomi, seguite da un momento di raccoglimento al quale hanno partecipato i presenti. “Tutti noi che abbiamo conosciuto Tammaro – ha detto Giomi - la sua passione per l’atletica, il suo attaccamento al nostro sport ed ai suoi valori, sentiamo un vuoto dentro. Sappiamo però che la sua figura resterà d’esempio in tutti noi”. Successivamente, la consegna delle onorificenze federali con la Querce al merito atletico di II grado insignite dal Presidente a Riccardo D'Elicio, Roberto Frinolli, Bruno Michieli e Vincenzo Parrinello. Querce al merito atletico di I grado per Sergio Baldo, Anna Rita Balzani, Oscar Campari, Matteo De Sensi, Matteo Iacovelli, Fabio Martelli, Alessio Piscini, Francesco Pignata e Alessandro Talotti. (FOTO). I lavori del Comitato Nazionale hanno riguardato le proposte relative al nuovo Regolamento organico, e le linee guida per i regolamenti Attività 2016.

Nel pomeriggio, nel corso dei lavori del Consiglio, è stata approvata la riorganizzazione della struttura sanitaria FIDAL, proposta dall’Area Tecnica allo scopo di migliorare l’intervento a supporto degli atleti d’élite. In sintesi, a fianco del medico federale, dott. Mauro Guicciardi, opereranno due vice (i medici Walter Agnelli e Antonella Ferrario), ed al contempo verranno attivati due riferimenti d’area geografica, rappresentati dal prof. Franco Combi (Area Nord) e nell'Area Centro Sud tramite dell’Istituto di medicina dello sport del CONI. Una rete alla quale si rivolgeranno per assistenza e prevenzione gli atleti di interesse federale, i cui nuovi elenchi (consultabili qui) sono stati deliberati proprio nella circostanza dal Consiglio.

Ridefinite le linee guida per la pianificazione, la progettazione e la gestione dei Campionati federali 2016 (l’insieme delle norme organizzative per le manifestazioni che assegnano titoli tricolore). Su richiesta del DT del settore giovanile, Stefano Baldini, è stata approvata (con immediata esecutività) una delibera che modifica l’art. 1.1 delle Disposizioni generali Attività 2015, consentendo, nei fatti, agli atleti di cittadinanza italiana residenti e tesserati all’estero (ma non per una società italiana) di prendere parte a pieno titolo a tutte le manifestazioni individuali che si disputano in Italia sotto l’egida FIDAL.

Il Consiglio ha indicato le candidature al Consiglio e ai Comitati IAAF (elezioni previste nel Congresso di Pechino, in agosto), dando mandato al presidente federale di incontrare gli interessati per sondarne la disponibilità. Quattro i futuri candidati italiani, tre dei quali attualmente già nel ruolo: Anna Riccardi (per il Consiglio), Maurizio Damilano (come chairman del Comitato della Marcia), Massimo Magnani (corsa campestre), e Luca Verrascina, che proverà l’ingresso nel Technical Committee.

Varato il regolamento del primo “Mountain and Trail Running Grand prix”: sarà composto da sette manifestazioni (con classifica a punti), incluse due prove del campionato di corsa in montagna (quelle di salita e discesa), oltre a prove di Ultra, Half e Marathon Trail, il KM verticale, e le Lunghe distanze.



Condividi con
Seguici su: