Conferenza stampa della Vivicittà

31 Marzo 2016

Ritorna a Catanzaro la Vivicittà


 

Il 3 aprile si correrà in tutta Italia e all'estero la XXXIII edizione di Vivicittà,  una manifestazione sportiva dai molti significati, capace di far correre il suo messaggio di solidarietà, pace, diritti, ambiente in molte città italiane e del mondo.

#Liberidimuoversi: il tema di Vivicittà 2016 è legato all'accoglienza e al valore sociale di sport, che riesce a superare le frontiere geografiche e sociali.

A Catanzaro Vivicittà ritorna dopo nove anni di assenza e i dettagli di tale prova sono stati forniti questa mattina in una conferenza stampa tenutasi presso la sala conferenze del Grand Hotel Paradiso di Catanzaro.

Riccardo Elia, presidente del Comitato Territoriale UISP di Catanzaro, Felice Izzi presidente della Lega Lega Regionale UISP di atletica Leggera e Carmelo Sanzi appassionato e veterano di tale manifestazione, hanno illustrato le modalità di svolgimento e gli scopi della   manifestazione.

L'iniziativa si articolerà in due prove: una passeggiata ludico-motoria a passo libero, aperta a tutti, di km 3 e la classica gara di 12 km riservata agli atleti tesserati. Il tutto si svolgerà sullo splendido lungomare di Catanzaro a partire dalle ore 10.00 di domenica 3 aprile.

Riccardo Elia ha sottolineato, tra l'altro,  le iniziative che il locale Comitato UISP ha predisposto per ridurre l'impatto ambientale dell'evento e la diffusione di materiale a sostegno della raccolta differenziata avviata finalmente anche a Catanzaro.

Ha inoltre precisato che un euro della quota d'iscrizione sarà destinato, tramite la collaborazione tra l'UISP Nazionale e l'Associazione “Terre des hommes”,  a rendere sicuro il campetto di gioco del villaggio Jedeide Fekehe in Libano che accoglie 3000 profughi siriani, di cui mille minori, ospitati in accampamenti di fortuna.

Carmelo Sanzi ha ribadito come, nonostante la città di Catanzaro non abbia ancora una pista omologata per l'atletica leggera, riesca ad esprimere delle realtà sportive che conseguono ottimi risultati in ambito nazionale.

Il presidente Regionale della FIDAL Ignazio Vita ha espresso il sostegno del Comitato Calabrese alla prestigiosa iniziativa ribadendo la situazione deficitaria dell'impiantistica  calabrese che non facilità le attività delle società sportive. Nonostante ciò la città di Catanzaro, in particolare,  esprime attualmente una giovane atleta, Rita Caliò, che costituisce una autentica promessa nel panorama dell'atletica nazionale. Vita ha quindi  invitato l'Amministrazione Comunale ad adoperarsi per completare e omologare il Campo-scuola “Pietro Mennea”.

Dopo gli interventi di Antonio Raione, dirigente e tecnico dell'ASD Alema Sport, società che affianca l'UISP nell'organizzazione della corsa e di Domenico Loccisano in rappresentanza di Decathlon Catanzaro che sta collaborando alla riuscita della manifestazione, ha preso la parola Giampaolo Mungo, assessore  allo sport del Comune di Catanzaro.

L'amministratore catanzarese, portando i saluti del sindaco Sergio Abramo, ha voluto sottolineare l'importanza di sostenere Vivicittà in quanto non solo promuove la pratica sportiva ma parallelamente mette in campo azioni tangibili di solidarieta, di rispetto dell'ambiente e di pace.

L'auspicio da parte di Mungo è che questo ritorno di Vivicittà a Catanzaro possa essere premessa a tante altre edizioni della corsa e che si adopererà perchè nel prossimo bilancio comunale possa essere prevista la spesa per donare ai tanti appassionati di atletica leggera e alla città di Catanzaro un  impianto idoneo e omologato per l'attività federale e di promozione. 

 

f.to Riccardo Elia – presidente Comitato Territoriale  UISP di Catanzaro



Condividi con
Seguici su: