Concluse le Universiadi in Corea e gli Europei Under 23 in Estonia




 

Oggi è stata la giornata conclusiva delle Universiadi a Gwangju in Corea del Sud e anche per oggi le notizie riguardano Barbara Bressi (Self Montanari Gruzza) che, dopo la finale con il primato personale nei 5000 metri disputata ieri, oggi era in gara nell’altra finale conquistata, quella dei 1500 metri.

Anche la gara di oggi si sé sviluppata su ritmi tattici, con i primi 400 metri transitati in 1.12.39 e gli 800 in 2.23.06; poi la prevista accelerazione al 3° giro con la quale le più forti hanno preso il largo, con la Bressi che ha chiuso al 10° posto in 4.27.89.

Le 2 finali conquistate alle Universiadi sono state comunque significative e hanno reso onore alla carriera di Barbara che, dopo averlo sfiorato più volte, ha finalmente trovato la soddisfazione del debutto in Nazionale.

Oltre a Barbara Bressi, per quanto riguarda gli atleti tesserati in Emilia Romagna, nei giorni scorsi c’era stata anche la gara del giavellotto in cui Antonio Fent (Carabinieri) aveva lanciato in qualificazione a 70,20, non sufficiente per accedere alla finale (seconda misura fra i non ammessi), mentre fra gli atleti della Emilia Romagna, pur se militanti in società fuori regione, c'era stata la splendida medaglia di bronzo della bolognese Stefania Strumillo nel lancio del disco con il primato personale di 58,22, unico podio per la spedizione italiana in Corea.

Si sono conclusi anche i Campionati Europei Under 23 a Tallinn in Estonia, con l’Italia che ha conquistato 2 ori, 2 argenti e 4 bronzi.

Per l’Emilia Romagna abbiamo già segnalato le prove nel turno iniziale delle competizioni di Simone Pettenati (Fratellanza 1874 Modena), Gabriele Bizzotto (Cus Parma) e Martin Pilato (Atl. Ravenna), oltre che dei sammarinesi Francesco Molinari e Andrea Ercolani Volta.

Nella seconda parte dei Campionati ci sono state le semifinali degli 800 metri per Bizzotto, che aveva superato, unico fra i 3 italiani in gara, il turno delle batterie. In semifinale il parmense si è piazzato al 6° posto nella prima semifinale con il tempo di 1.49.81, di fatto primo fra gli esclusi, anche se il divario con il 5° classificato e ripescato in base ai tempi era di oltre 1 secondo.

In gara per l’Emilia Romagna a Tallin, anche Alexandro Ionut Mitirica (Fratellanza 1874 Modena) per la Romania, che ieri si era qualificato per la finale con 15,96 (+0,5) e oggi si è piazzato al 6° posto in finale con 16,07 (+0,3), primato personale migliorato di 5 cm.

Oggi hanno gareggiato nelle batterie della 4x100 anche il romagnolo Lorenzo Bilotti (ex Atl. Imola Sacmi Avis, ora Atl. Biotekna Marcon) e Simone Pettenati, ma la staffetta azzurra è stata squalificata per cambio fuori settore.

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: