Conclusa con successo la 6^ Edizione del Trofeo Verduci........si pensa al 2014!!




 

PartenzaTrofeoVerduci_2013Ancora un successo annunciato quello della sesta edizione del Trofeo Francesco Verduci, manifestazione di corsa su strada a eliminatoria che, per la tipologia della stessa, riscuote la partecipazione anche del pubblico assiepato lungo il percorso e che, anche quest'anno, è stato coinvolto nella lotteria degli atleti che nella volata di ogni giro sarebbero stati eliminati. Nella gara riservata alle donne, il pronostico era scontato, con la chiara eliminazione delle rappresentanti italiane che per prime hanno dovuto abbandonare la gara.

Nell'ordine Alessia Costantino (Atletica Reggina) Teresa Latella (Podistica Messina) e Palma De Leo (G.S. Lammari Lucca) si sono dovute arrendere alla supremazia africana, anche se, ad onor del vero, per Palma De Leo qualche metro in più le sarebbe bastato per giungere alla terza volata davanti alla keniana Korir. Il seguito della gara doveva stabilire quale atleta di colore si sarebbe aggiudicata la gara e, all'ultimo degli otto giri, la favorita dai pronostici, la keniana Jerotich Mercy Kibarius, s'invola in un allungo strepitoso che non lascia alcuna speranza alle inseguitrici: Zeddy Limo (Kenia) e Bekele Asmerawork Workeba (Etiopia) giunte nell'ordine. Nella prova maschile, dove erano impegnati quindici atleti, dopo i primi due giri interlocutori, la prima volata ci riserva una spiacevole caduta di Nandino Vicari, calabrese doc in forza all'Amsicora Cagliari, che nella bagarre dello sprint viene urtato o urta un avversario e cade a terra a pochi metri dalla linea d'arrivo ed è costretto a lasciare per primo, insieme a Francesco Monti, la gara. Nelle volate successive sono costretti ad abbandonare la gara di seguito Francesco Cuzzocrea (Atletica Sciuto), Michele Giofrè (Atletica Castello), Salvatore Arena (Atletica Recanati), Alessandro Gulizia (Atletica Futura Firenze) e Giulio Annone (Cus Camerino). Restano poi in gara due italiani: Consolato Costantino (Icaro RC) e Giuseppe Gerratana (Aeronautica Militare) a contrastare la pattuglia keniana che si è presentata sempre compatta nelle volate. A cedere, al nono sprint, è proprio Consolato Costantino, mentre Gerratana dimostra di essere intenzionato a non mollare. Infatti, nella volata a quattro dell'ultimo giro, il siciliano è tra i pretendenti alla vittoria, ma senza alcuna esitazione Emanuel Kipsang produce un poderoso allungo e giunge solitario al traguardo. Seguono, William Kibor secondo e per Giuseppe Gerratana un significativo terzo posto a conferma del suo stato di forma del momento. Alla fine delle gare tutti i concorrenti sono stati premiati dalle numerose autorità che hanno voluto essere presenti ad una così importante manifestazione. Come di consueto dalla sua prima edizione, la manifestazione contempla la consegna del "Premio G.G.G. Francesco Verduci" che, per essersi contraddistinto nello svolgimento nelle precipue mansioni di giudice di gara, è stato assegnato al giudice reggino Paolo Gullì. Nel saluto finale a tutto il pubblico assiepato ai piedi del palco, Giovanni Verduci - Vice Presidente dell'Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria - ma principalmente fratello del compianto Ciccio Verduci, ha comunicato la nascita dell'Associazione Sportiva Francesco Verduci che nel 2014, oltre a svolgere attività sportiva promozionale, sarà impegnata nell'organizzazione della 7^ edizione del Trofeo Verduci e, stando alle dichiarazioni, dovrebbe aumentare il proprio prestigio.

(pino pignata)



Condividi con
Seguici su: