Con il Pista Sera di Massalombarda si è conclusa la prima parte della stagione su pista




 

L’atletica non andrà in vacanza neanche in agosto ormai prossimo, visti gli appuntamenti internazionali prima fra tutte le Olimpiadi di Londra e a seguire i successivi meeting internazionali o anche in ambito nazionale alcuni meeting interessanti come le prossime 2 giornate del Gran Premio Estivo di Mezzofondo a Trento; in ambito regionale la stagione di gare su pista ha invece una pausa, come avviene solitamente ogni anno, dopo il Meeting Pista Sera di Massalombarda che si è disputato quest’oggi. Le manifestazioni riprenderanno a settembre con inizio mercoledì 5 settembre con il Meeting Copparese e proseguiranno con parecchi appuntamenti importanti per tutto il mese.

Ed ecco quindi che il Pista Sera di Massalombarda era una buona occasione per gareggiare, fra l’altro in una pista e in un impianto che potrebbe e dovrebbe essere utilizzato per le gare anche con maggiore frequenza. Nelle gare di oggi parecchi erano gli atleti provenienti da fuori regione, fra l’altro vincitori anche in 3 specialità: Marco Palmieri (Athletic Club 96 Bolzano) nei 400, Juliano Bettin (Atletica Visa Abano) nel giavellotto e Martina Facciani (Runner Team 99) nei 1500, anche se quest’ultima è una forte atleta romagnola che conosciamo bene.

Negli uomini sui 100 metri a sorpresa ha la meglio lo junior Ivan Nichik (Cus Parma) sull’altro junior, fresco reduce dai Campionati Mondiali Juniores di Barcellona, Luca Valbonesi (Atl. Imola Sacmi Avis): 11.35 contro 11.46 in una serie con vento -0,1. Nei 400 metri il citato Marco Palmieri è l’unico a scendere sotto i 50 secondi, che avvicina anche il ligure Giovanni Falzoni: tempi rispettivamente 49,84 e 50.17.

Nei 3000 metri lo junior Michele Cacaci (Edera Forlì) si invola solitario nell’ultimo km e vince con 8.43.31, con altri 4 atleti che scendono sotto i 9 minuti, ma la prestazione più interessante è di un over 50, Marco Moracas (Acquadela Bologna) che migliora il già suo primato regionale master mm50 con il tempo di 9.22.16.

Nel lungo Federico Xella (Atl. Imola) primeggia con 6,72 (+1,5) su Davide Formaggioni (Cus Parma) con 6,64 (+0,9). Nel peso 1° posto per Marco Morini (Atl. Imola) con 11,85 che ha buon gioco sui compagni di club Casadei, Cervellera e Bartolotti che si cimentano occasionalmente -in questa specialità. Nel giavellotto 63,62 per il veneto Juliano Bettin, con Alessandro Sansoni ( Edera Forlì) a 60,70.

Nelle gare femminili Carolina Bianchi (Atl. Lugo) si impone nei 100 metri con 12.63, davanti alla lunghista Valentina Morigi (Self Montanari Gruzza) a 12.96 (-0,2), mentre nei 400 vittoria con 1.02.04 della allieva Giorgia Mancin (Cus Ferrara). Nei 1500 Martina Facciani, in testa fin dall’inizio, ha la meglio su Elena Briganti (Edera Forlì) che ai 200 metri finali la supera con una volata in progressione che sembra irresistibile, ma nel rettilineo finale la reazione della cesenate ha la meglio sulla forlivese: 4.39.90 per Martina e 4.40.90 per Elena e per entrambe è il primato personale. Interessante in prospettiva anche il 5.04.93 della allieva 1° anno Caterina Moroni (Libertas Rimini), al debutto stagionale su pista.

Nel lungo Valentina Morigi è prima con 5, 39 (+0,2) davanti alla allieva Ilaria Mazzetti (Francesco Francia) con 5,28 (+0,8), nel peso successo per Erika Poli (Cus Parma) con 11,10 e nel giavellotto 35,53 per la junior Carlotta Camilli (Francesco Francia).

 

Giorgio Rizzoli

 

Condividi con
Seguici su: