Chesani vola alto a Modena: 2,31

01 Giugno 2013

Il trentino delle Fiamme Oro firma la terza prestazione italiana di sempre all'aperto, e manca di poco i 2,34 del record

 

Grande avvio di stagione outdoor per Silvano Chesani. Il saltatore trentino delle Fiamme Oro ha superato questo pomeriggio a Modena, nel corso del III Memorial Goldoni, quota 2,31, fallendo poi (malgrado un buon terzo tentativo, mancato di non molto) il successivo attacco ai 2,34 del record italiano assoluto. E' la sesta prestazione mondiale 2013, e la terza italiana di tutti i tempi (se si prende in considerazione la sola lista all'aperto). Per Chesani, già detentore del primato nazionale indoor (il 2,33 realizzato agli Assoluti di Ancona il 17 febbraio scorso), si tratta nei fatti del record personale outdoor, dove vantava un 2,28 vecchio di poco più di due anni. In gara, questo pomeriggio, dopo primi salti vincenti a 2,12, 2,18 e 2,26, Chesani ha ingaggiato un confronto serrato con i 2,31, ottenendo la bandiera bianca dai giudici al terzo assalto.

“E’ da un po’ che in allenamento le cose vanno bene – le parole di Chesani – durante il lavoro quotidiano sono riuscito a saltare anche 2,25, e più volte 2,20 nella stessa seduta. Dati che per me significano molto. Quello che è cambiato è che comincio ad avere una certa stabilità tecnica, le misure più basse non sembrano rappresentare più un’incognita. Non sono ancora al cento per cento, e questo mi fa ben sperare per il prosieguo della stagione. Spero però che arrivi presto il caldo, è difficile riuscire a rifinire la preparazione con questo clima”. Dopo aver calibrato la condizione ai Campionati Universitari di Cassino di sabato 25 maggio (vinti con 2,24), il poliziotto trentino seguito da Giuliano Corradi ha fatto centro, sfoderando una prestazione super sulla pedana che più gradisce: quella sulla quale si allena ogni giorno. L’obiettivo stagionale, a questo punto, è Mosca, il Mondiale. “Spero di riuscire ad esprimere lì, in quell’occasione, tutto il mio potenziale. Ma prima passerò per campionati Europei a squadre e Giochi del Mediterraneo, altre occasioni per crescere in continuità”. Prossimo appuntamento in pedana, il meeting di Rabat, in programma domenica prossima 9 giugno.

A livello statistico, come già detto in apertura, il 2,31 di oggi si colloca al sesto posto mondiale 2013 (pari merito con altri quattro atleti), nell'elenco guidato dallo statunitense Erik Kynard, 2,34, E’ il terzo salto in carriera oltre i 2,30 per Chesani, che, oltre al 2,33 dell'inverno scorso, aveva realizzato 2,31 anche al coperto, nel 2012, sempre ad Ancona.

Nella riunione modenese, da segnalare anche i 5,50 nell'asta (al terzo tentativo) del Carabiniere Giorgio Piantella, che ha sconfitto gli avieri Matteo Rubbiani e Marco Boni, entrambi appaiati (ma finiti nell'ordine in classifica) a 5,30.

m.s.

 

 

File allegati:
- Risultati/Results


Condividi con
Seguici su: