CdS under 23: Pavia per gli scudetti

20 Settembre 2018

Sabato 22 e domenica 23 settembre la Finale Nazionale assegna i titoli italiani per club di categoria: ecco i protagonisti annunciati


 

Torna la finale nazionale dei Campionati Italiani di Società under 23, per due giornate di gare a Pavia tra il pomeriggio di sabato 22 e il mattino di domenica 23 settembre. Cinque anni dopo l’ultima occasione, gli scudetti di categoria sono in palio in un weekend dedicato. Nelle scorse quattro stagioni erano invece stati assegnati attraverso i risultati nelle manifestazioni tricolori individuali, con il doppio successo nel 2017 per la Studentesca Milardi Rieti, al maschile e al femminile. In lizza per i titoli 13 formazioni maschili (l’Atletica Futura Roma è stata ammessa dopo l’accoglimento di un ricorso) e 12 squadre femminili, composte anche da atleti under 20 che concorrono alla classifica per un minimo di 9 punteggi. Dopo la fase di qualificazione il miglior score è dell’Atletica Vicentina in entrambe le graduatorie (uomini e donne), ma nella finale si ripartirà da zero. Attesi diversi azzurri con i campioni del mondo under 20 della 4x400 Edoardo Scotti (Cus Parma) e Klaudio Gjetja (Pro Sesto) nei 400 metri, invece al femminile l’oro europeo under 23 dei 400 ostacoli Ayomide Folorunso (Cus Parma/Fiamme Oro) e la tricolore assoluta del martello Sara Fantini (Cus Parma/Carabinieri).

LE SFIDE MASCHILI

VELOCITÀ-OSTACOLI - Fari puntati sui 400 metri: il giro di pista vedrà infatti al via due campioni del mondo under 20 come Edoardo Scotti (Cus Parma), primatista italiano juniores (45.84), e Klaudio Gjetja (Pro Sesto), due ragazzi d’oro nella 4x400 di Tampere. Scotti è iscritto anche ai 200, dove troverà il tricolore juniores al coperto Mattia Donola (Pro Sesto). Nei 100 attenzione a Freider Fornasari (La Fratellanza 1874) e Mario Marchei (Atl. Futura Roma). Duello tra il campione italiano promesse Francesco Ferrante (Atl. Firenze Marathon) e quello under 20 Mattia Montini (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) nei 110 ostacoli: si gioca però “in casa” di Ferrante, ovvero con le barriere da 106 centimetri. Entrambi sono iscritti anche sui 400 ostacoli dove il “faro” è Federico Cesati (Pro Sesto). Capitolo staffette: tra i quartetti veloci parte forse con il favore dei pronostici La Fratellanza 1874 Modena (Ansaloni, Zlatan, Caiumi, Fornasari) ma attenzione ai collettivi di Pro Sesto Atletica (Panara, Gjetja, Assandri, Donola), Atletica Lecco Colombo Costruzioni (Montini, Iacovone, Tarchini, Bergna) e Atletica Futura Roma (Sagnimeni, Campana, Marchei, Di Panfilo). Nella 4x400 Gjetja e Scotti potrebbero ritrovarsi in ultima frazione rispettivamente per Pro Sesto e Cus Parma.

MEZZOFONDO-MARCIA - La marcia si svilupperà sui 5000 metri ma proporrà uno dei cinquantisti più interessanti del panorama nazionale come Stefano Chiesa (Cento Torri Pavia) senza dimenticare l’azzurrino Riccardo Orsoni (Cus Parma), in gara ai Mondiali under 20. Simone Colombini (La Fratellanza 1874) è l’uomo più atteso nei 3000 siepi al pari del compagno di colori Alessandro Giacobazzi nei 5000, dove affronterà Ademe Cuneo (Cento Torri Pavia). Campo molto aperto nel mezzofondo veloce con Jacopo De Marchi (Trieste Atletica) e Abdelhakim Elliasmine (Bergamo 1959 Oriocenter) nei 1500 e Leonardo Cuzzolin (Pro Sesto), Agostino Nicosia (Malignani Libertas Udine) e Giovanni Crotti (Bergamo 1959 Oriocenter) negli 800.

SALTI - Tobia Bocchi (Cus Parma/Carabinieri) sulla pedana del triplo, per vedersela con Simone Contaldo (Atl. Firenze Marathon) e Simone Biasutti (Trieste Atletica). Bel match annunciato nell’asta con Andrea Marin (Atl. Vicentina) e Max Mandusic (Trieste Atletica). Il campione italiano juniores Manuel Lando (Atl. Vicentina) è il più accreditato dell’alto. Nomi davvero interessanti nei salti in estensione. Favorito sì, ma attenzione: nel lungo Gabriele Chilà (Studentesca Rieti Milardi) sfida Gianluca Santuz (Atl. Vicentina), quarto agli Assoluti.

LANCI - Da seguire in particolare martello e giavellotto. Il miglior under 23 dell’anno Giacomo Proserpio (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) con 71,33 sarà in pedana nel martello assieme allo storico rivale Tiziano Di Blasio (Atl. Futura Roma) e ad Eric Fantazzini, lanciatore dell’Atletica Livorno di origini pavesi. Il campione italiano promesse Norberto Fontana (Cus Parma) e Giovanni Bellini (Studentesca Rieti Milardi) sono i due giavellottisti oltre i 70 metri in stagione. Il nome di Alessio Mannucci (Atl.

Livorno) campeggia come favorito sia nel peso sia nel disco, con Sebastiano Bianchetti (Studentesca Rieti Milardi/Fiamme Oro), iscritto solo nel disco e non nella specialità in cui è campione italiano assoluto, dove invece per il club reatino è previsto lo junior Andrea Proietti.

LE SFIDE FEMMINILI

VELOCITÀ-OSTACOLI - Due finaliste mondiali under 20 con la 4x100 sono tra le principali donne di 100 e 200 metri: Margherita Zuecco (Atl. Vicentina) e Vittoria Fontana (N. Atl. Fanfulla Lodigiana), nella manifestazione organizzata dall’Atletica Cento Torri Pavia. Le avversarie comunque non mancano, dalla tricolore promesse Eleonora Iori (La Fratellanza 1874) nei 100 ad Alessia Pavese (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) nei 200. Per Moillet Kouakou (Atl. Vicentina), altra azzurrina della staffetta a Tampere, un menù individuale insolito: 400 piani, dove è favorita Aurora Casagrande Montesi (Cus Parma) reduce dalla MPI promesse dei 500 a Milano, e 400 ostacoli con Valeria Paccagnella, terza per la Bracco Atletica nella recente Coppa Europa under 20 per club. La maggiore protagonista tra le barriere è però ovviamente la campionessa europea in carica a livello under 23, l’aspirante pediatra Ayomide Folorunso (Cus Parma/Fiamme Oro), iscritta nei 400 ostacoli. Sui 100 ostacoli c’è Nicla Mosetti (Bracco), vicecampionessa italiana assoluta nella scorsa stagione, opposta alla campionessa europea allieve 2016 Desola Oki (Cus Parma/Fiamme Oro), mentre la compagna di club civile Elisa Maria Di Lazzaro (Cus Parma/Carabinieri) correrà invece i 100 piani. Bracco Atletica e Atletica Vicentina sono i sodalizi più competitivi nelle staffette: le venete propongono una 4x100 con Rozzi, Kouakou, Todescato e Zuecco, le milanesi lanciano una 4x400 con Aquilino, Tiso, Cefaratti e Paccagnella. Circoletto rosso anche sull’Atletica Brescia 1950 Ispa Group nella staffetta veloce con Melon, Pavese, Niotta e Pedreschi.

MEZZOFONDO-MARCIA - La donna-copertina è Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata), seconda sui 1500 e terza negli 800 agli Assoluti di Pescara con doppio PB (4:18.07 e 2:03.50). Sul doppio giro di pista proveranno a farsi largo le under 20 Flavia Ferrari (Studentesca Milardi) e Faith Gambo (Fanfulla), sul miglio metrico è data in buone condizioni Elisa Cherubini (Brescia 1950 Ispa Group). Decisamente equilibrati i 3000 piani con Mara Ghidini (Brescia 1950 Ispa Group), Micol Majori (Pro Sesto), Rebecca Lonedo (Atl. Vicentina) e la junior Michela Cesarò (Cus Torino). In pista anche la tricolore promesse dei 3000 siepi Eleonora Curtabbi (Cus Torino) e le prime due nella rassegna nazionale under 23 del “tacco e punta”, Lidia Barcella (Bracco) e Martina Ansaldi (Brescia 1950 Ispa Group), alle prese con i 5000 metri.

SALTI - Bracco Atletica in caccia di punti con la triplista Sabrina Urbano e nel lungo con Nicla Mosetti, che atterrando a 6,04 nella Finale Oro dei Societari Assoluti ha dimostrato di saperci fare anche in questa specialità, mentre la principale rivale è la junior Sofia Zanotti (Atl. Lugo), bronzo tricolore di categoria. Le altiste più attese sono Rachele Bovo (Atl. Riviera del Brenta) e Nicole Arduini (Brescia 1950 Ispa Group); 3,40 è invece il limite stagionale raggiunto dalle migliori astiste iscritte, Chiara Boscarino (Studentesca Rieti Milardi), Sara Corradin (La Fratellanza 1874) e Gaia Bonessa (Cus Torino).

LANCI - In pedana la campionessa italiana assoluta del martello Sara Fantini (Cus Parma/Carabinieri), in gara pure nel peso, e Martina Carnevale, la pesista della Studentesca Rieti Milardi, seconda agli Assoluti e appena approdata a 15,60 nella specialità d’elezione. La compagna di squadra Katarzyna Hnatiuk, origini polacche, è la favorita nel disco. Decisamente intrigante il martello con la terza degli Assoluti, l’abruzzese Alessia Beneduce (Bracco), opposta alla tricolore juniores Lucilla Celeghini (La Fratellanza 1874) e a un’altra under 20 come Cecilia Desideri (Studentesca Rieti Milardi). Nel giavellotto il nome di spicco è Ilaria Casarotto (Atl. Vicentina), già azzurra ai Mondiali sia da under 18 sia da under 20.

Campionati Italiani di Società under 23, Finale Nazionale (Pavia, 22-23 settembre 2018)
Le squadre maschili: Atletica Vicentina, Cus Parma, Studentesca Rieti Andrea Milardi, Atletica Firenze Marathon, Atletica Malignani Libertas Udine, La Fratellanza 1874 Modena, Atletica Lecco Colombo Costruzioni, Atletica Cento Torri Pavia, Pro Sesto Atletica, Atletica Bergamo 1959 Oriocenter, Trieste Atletica, Atletica Livorno, Atletica Futura Roma.
Le squadre femminili: Atletica Vicentina, Atletica Brescia 1950 Ispa Group, Studentesca Rieti Andrea Milardi, Bracco Atletica, La Fratellanza 1874 Modena, Cus Torino, Atletica Avis Macerata, Nuova Atletica Fanfulla Lodigiana, Atletica Lugo, Pro Sesto Atletica, Cus Parma, Atletica Riviera del Brenta.

Cesare Rizzi (FIDAL Lombardia)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- ISCRITTI/Entries

Ayomide Folorunso (foto Colombo/FIDAL)


Condividi con
Seguici su: