CdS: la costanza di Elena, 1,94 anche a Modena

23 Giugno 2018

L'altista Vallortigara protagonista della prima giornata nella Finale Oro dei Societari Assoluti


 

di Alessio Giovannini

Elena Vallortigara ha fatto l'abbonamento. A Modena l'altista vicentina salta 1,94 e si prende la copertina della prima giornata della Finale Oro dei Campionati Italiani di Società Assoluti. E' la terza delle sette gare (media dell'1,93 abbondante) all'aperto del 2018 che la 26enne azzurra chiude a questa misura. Un risultato che le è valso anche il terzo posto al Golden Gala di Roma, ma "Elly" ha già fatto di meglio quest'anno: 1,95 il 5 maggio a Caorle e 1,96 il 6 giugno al meeting olandese di Zoetermeer. La carabiniera, oggi in maglia Assindustria Sport Padova, non si è accontentata della vittoria e ha fatto mettere l'asticella a 1,97. Sarebbe stato primato personale, ma stavolta la quota resta irrisolta (progressione: 1,75, 1,81 e 1,84 alla prima, poi 1,88, 1,91 e 1,94 alla seconda). "Se parliamo di abbonamento - le parole della Vallortigara, allenata dal tecnico senese Stefano Giardi -, sono contenta che sia ad 1,94, anche perché l'anno scorso era solo 1,85. Io, però, cerco sempre l'upgrade. Oggi a dire il vero non avevo grandi sensazioni in pedana, non mi aspettavo di fare nemmeno 1,90. In gara, però, sono riuscita a gestirmi e far saltare fuori una misura del genere. Vuol dire che oltre al progresso di centimetri, ho trovato la stabilità che serve ad un certo livello. 1,97? Posso farlo, e forse anche qualcosa di più". Prossime tappe, prima degli Europei in agosto. "Il 30 giugno ancora Diamond League a Parigi, poi altre due gare prima di volare a Berlino, l'appuntamento e l'obiettivo dell'anno".

TREVISAN: EX CALCIATRICE AMERICANA, OGGI 52.63 NEI 400 - Sale alla ribalta l'italo-americana Giancarla Trevisan che a Modena vince e si migliora ancora sui 400: 52.63 lasciando a due centesimi la tricolore indoor Raphaela Lukudo (La Fratellanza 1874/Esercito), anche lei al personale con 52.65. Terza in 53.36 la campionessa europea U23 dei 400hs Ayomide Folorunso (CUS Parma/Fiamme Oro). La 25enne della Bracco Atletica fino a qualche mese fa aveva un PB di 53.28 datato 2016, poi nell'ultimo mese è andata migliorandosi a ripetizione passando per il 53.11 di Birmingham e il 52.88 di Ginevra. Curiosità: a fine maggio la Trevisan, novella sposa con il doppio passaporto e il sogno della maglia azzurra, ha rinviato il viaggio di nozze proprio per non far mancare il suo contributo al club milanese in Coppa Europa. "Ho origini venete - racconta "Gia", come la chiamano gli amici - da parte di papà, ma sono nata a Laguna Beach, in California. Mio nonno si trasferì con mia nonna in America, in cerca di fortuna. L'atletica non è stato il mio primo sport, in passato giocavo a calcio come attaccante".

CATTANEO 10.28: "TORTU HA ALZATO L'ASTICELLA" - Il campione italiano assoluto in carica Federico Cattaneo eguaglia se stesso sui 100 metri. Il 24enne lombardo dell'Atletica Riccardi Milano centra il bersaglio grosso dei 12 punti con 10.28 (+1.3). L'azzurro, in partenza per i Giochi del Mediterraneo a Tarragona, aveva corso lo stesso crono nel 2017 a Savona, ma il suo curriculum comprende anche un paio di prestazioni ventose: 10.24 (+2.1) a Trieste e 10.27 (+2.6) a Savona, entrambi nella passata stagione. "Dopo il 9.99 di Filippo (Tortu, ndr) a Madrid - esordisce Cattaneo - è cambiato tutto. E' un risultato che ha messo la carica a tutti e ha alzato l'asticella. Finalmente la velocità italiana ha trovato un grande campione, ma noi che siamo dietro dobbiamo seguire la sua onda!". Lo sprinter ha poi trascinato la 4x100 della Riccardi Milano (Ferraro-Cattaneo-Marani-Tanzilli) ad un imbattibile 39.60. Al femminile 45.07 della Studentesca Milardi Rieti (Paoletta-Gherardi-Latini-Chigbolu) e record italiano junior di società per le ragazze dell'Atl. Vicentina (Todescato-Kouakou-Muraro-Zuecco) 45.95. Nettamente battuto il precedente limite di categoria, il 46.31 stabilito dal quartetto della Snam (Sordelli-Grillo-Zucchinali-Isacco) nel 1995.

100HS: DI LAZZARO E MOSETTI SPALLA A SPALLA - Bel duello con l'accento triestino sui 100hs. La spunta al fotofinish la ventenne Elisa Maria Di Lazzaro (CUS Parma/Carabinieri) che ha la meglio su Nicla Mosetti (Bracco Atletica): il crono, 13.38 (-0.3), è lo stesso per entrambe, ma la differenza per i 12 punti la fanno i millesimi. Ivan Mach di Palmstein (Riccardi Milano) si prende la scena dei 110hs in 14.00 controvento (-1.0). Nei 100 piani 11.67 (-07) vincente di Johanelis Herrera (Atl. Brescia 1950 ISPA Group), mentre sul giro di pista maschile il più veloce è il giovanissimo Edoardo Scotti (CUS Parma), classe 2000 già primatista under 18, davanti a tutti con 47.03.

TRAPLETTI IN FORMA, PB SUI 5000 - Nei 5000 metri di marcia la milanese Valentina Trapletti (Bracco Atl./Esercito) fa il vuoto e si migliora a 21:23.51, quarto crono mondiale 2018 e undicesima italiana di tutti i tempi. Per l'azzurra del tacco-punta, argento mondiale a squadre a Taicang, si tratta di un altro positivo tassello in ottica 20km. Sui 10.000 degli uomini affermazione con oltre un minuto di vantaggio del veneto Leonardo Dei Tos (Athletic Club 96) 40:37.51.

CESTONARO: 14 METRI NEL VENTO - Ottavia Cestonaro si ricorderà questa gara. Perché oggi la carabiniera dell'Atletica Vicentina ha messo piede per la prima volta nella sabbia dei 14 metri. La 23enne triplista, oro europeo junior 2013, sfruttando una dispettosa folata di vento (+3.2) è planata a 14,06 dopo un 13,28 regolare (-1.2). Ottavia aveva già sfiorato questa soglia con il PB di 13,97 a fine maggio in Grecia. Ora l'attende il debutto in Nazionale assoluta ai Giochi del Mediterraneo. A Modena, invece, secondo posto di Dariya Derkach (ACSI Italia/Aeronautica) con 13,53 (-0.8).

LANCI VINCENTI PER LEGNANTE E FANTINI - La campionessa paralimpica Assunta Legnante indossa la maglia delle capitoline dell'ACSI Italia Atletica e conquista il bottino massimo in palio. La pesista azzurra, oro europeo indoor 2007, spedisce per due volte di seguito la palla di ferro a 16,15 rifilando mezzo metro alla junior Sydney Giampietro (CUS Pro Patria Milano/Fiamme Gialle) 15,64. La tricolore assoluta Sara Fantini (CUS Parma/Carabinieri) mostra i muscoli e porta a casa la sua migliore martellata dell'anno. 66,06 per la figlia d'arte al termine di una serie con altri tre lanci sopra i 65 metri: 65,25, 65,75 e 65,55. Nel disco maschile 58,66 di Federico Apolloni (Firenze Marathon/Aeronautica), giavellotto a Roberto Orlando (Virtus CR Lucca) grazie ad una spallata da 69,60.

VOLATE NEL MEZZOFONDO - Mohad Abdikadar (Studentesca Rieti/Aeronautica) innesca il turbo nell'ultimo giro e fugge al traguardo dei 1500 in 3:55.64. Nell'analoga gara femminile l'ottocentista Yusneisy Santiusti (Assindustria Sport Padova) riesce a tenere a bada per un centesimo, 4:22.17 a 4:22.18, Giulia Aprile (Firenze Marathon/Esercito). Nei 3000 siepi il gemello Ala Zoghlami (CUS Palermo), azzurro ai Mondiali 2017, si aggiudica la vittoria in 8:45.64 su Abdoullah Bamoussa (Brugnera Friulintagli) 8:47.44, dopo la caduta all'ultimo giro del keniano Hosea Kisorio (Virtus CR Lucca), terzo in 8:50.47. Tra le donne, la trentina Isabel Mattuzzi (US Quercia Trentingrana) prevale in 10:08.66 su Laura Dalla Montà (Assindustria Sport Padova) 10:15.91 e Nicole Reina (CUS Pro Patria Milano) 10:34.84 dopo un imprevisto break nelle prime battute della corsa.

GIRO DI BOA - Classifica provvisoria dopo le prime 11 gare maschili e femminili: al comando le donne della Bracco Atletica (95 punti) tallonate dalla Studentesca Rieti (94) che guida tra gli uomini con 88,5 sui padroni di casa de La Fratellanza 1874 (87). Domani la seconda giornata, decisiva per la corsa agli scudetti 2018.

TV E STREAMING - Anche quest’anno sarà possibile seguire la Finale Oro 2018 di Modena su atletica.tv, che trasmetterà in diretta video streaming nelle due giornate di sabato 23 e domenica 24 giugno. Una sintesi televisiva, autoprodotta dalla FIDAL, andrà in onda su RaiSport in base al seguente programma: lunedì 25 giugno, ore 16.20-18.30 (prima giornata); martedì 26 giugno, ore 20.35-22.55 (seconda giornata).

Finale Oro - Modena, 23-24 giugno 2018
Club maschili: Atl. Virtus Cr Lucca, Athletic Club 96 Alperia Bolzano, Atl. Biotekna Marcon, Atl. Firenze Marathon, Atl. Riccardi Milano 1946, Studentesca Rieti Andrea Milardi, La Fratellanza 1874 Modena, Atl. Futura Roma, Assindustria Sport Padova, Atl. Brugnera Friulintagli, Cus Parma, Cus Palermo
Club femminili: Bracco Atletica, Atl. Firenze Marathon, Atl. Brescia 1950 Ispa Group, Studentesca Rieti Andrea Milardi, Acsi Italia Atletica, Cus Pro Patria Milano, La Fratellanza 1874 Modena, Cus Parma, Atl. Vicentina, Assindustria Sport Padova, Atl. Brugnera Friulintagli, Us Quercia Trentingrana Rovereto

RISULTATI/Results - ORARIO/Timetable

CdS ASSOLUTI 2018 - LA COMPOSIZIONE DELLE FINALI NAZIONALI

Le pagine delle manifestazioni:
Finale Oro: Modena
Finale Argento: Bergamo
Finale Bronzo: Sulmona (AQ)
Finale B: Tivoli (RM)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it


L'arrivo dei 100 metri vinti da Federico Cattaneo (foto Colombo/FIDAL)


Condividi con
Seguici su: