CdS: i verdetti delle Finali B

24 Settembre 2017

Si sono svolte a Torino, Arzignano (VI), Ostia (RM) e Ravenna le finali interregionali dei Campionati di Società 2017.


 

Si è concluso il fine settimana delle Finali Nazionali dei Campionati Italiani di Società Assoluti, che hanno visto in pista, in 6 sedi, 144 squadre (12 maschili e 12 femminili in ognuno dei gruppi) per un totale di circa 1800 atleti-gara. Contemporaneamente alla Finale Oro di Modena e alla Finale Argento di Agropoli (SA), sono andate in scena infatti anche le 4 finali B interregionali, svoltesi a Torino, Arzignano (VI), Ostia (RM) e Ravenna. Di seguito le classifiche e i principali risultati, fra cui spicca il 13.34 (+0,5) dell’azzurra Marzia Caravelli (Cus Cagliari), tornata sui 100 ostacoli dopo tre stagioni. 

 

RISULTATI/Results:
Finale Oro: Modena
Finale Argento: Agropoli (SA)
Finale B Nord-Est: Arzignano (VI)
Finale B Nord-Ovest: Torino
Finale B Tirreno: Ostia (RM)
Finale B Adriatico: Ravenna

Finale B Nord-Est: Arzignano (VI) - Trieste Atletica al maschile e Gruppo Atletico Aristide Coin Venezia 1949 al femminile hanno vinto la finale B gruppo Nord-Est dei campionati italiani assoluti di società, svoltasi nel pomeriggio allo stadio comunale Dal Molin di Arzignano (Vicenza). Entrambe le formazioni hanno bissato il successo del 2016, quando la finale B gruppo Nord-Est si svolse a Conegliano. La formazione giuliana ha totalizzato 69 punti. Seconda, a otto lunghezze, l’Atletica Malignani Libertas Udine (61 punti). Terzi i veronesi dell’Atletica Insieme New Foods (54).  Netta anche la supremazia delle ragazze del Gruppo Atletico Aristide Coin Venezia 1949 che hanno staccato l’Atletica Riviera del Brenta, altra società veneziana, di 11 punti (68 a 57). Bronzo per la Fondazione Bentegodi, giunta ad una sola lunghezza dall’Atletica Riviera del Brenta (56), a completare un podio interamente veneto. Tanti giovani in evidenza nel pomeriggio vicentino. L’allieva Rebecca Pavan (G.A. Coin Venezia 1949) ha vinto l’alto con 1,72, precedendo la coetanea Rachele Bovo (Atl. Riviera del Brenta), fermatasi a 1,69. Lo junior Alessandro Bruni (Trieste Atletica) si è imposto nel lungo con 7,20 (+1.0), tre centimetri meglio dell’allievo Davide Rossi (Atl. Malignani Lib. Udine), atterrato a 7,17 (+1.8). Facile volata per l’azzurrina Rebecca Borga (Atl. Riviera del Brenta) nei 200 (24.60, -0.3), così come per la ventenne Elena Marini (Team Treviso) nei 100 ostacoli (14.33, +0.6). Nei 100, vinti da Farias Zin (G.A. Coin Venezia 1949) in 10.76 (+0.7), bel secondo posto, in 10.80, del promettente allievo Lorenzo Paissan (Atl. Trento). Allo junior Max Mandusic (Trieste Atletica) l’asta (4,85). Sorpresa nel triplo, dove la junior Stefanì Barbiero (Atl. Riviera del Brenta) ha preceduto, con 12,05 (-0.9), primato personale migliorato di 32 centimetri, l’azzurrina Chiara Bertuzzi (G.A. Coin Venezia 1949), atterrata a 11,79 (+0.1). (Mauro Ferraro/FIDAL Veneto) 

Uomini: 1. Trieste Atletica 69; 2. Atl. Malignani Libertas Udine 61; 3. Atl. Insieme New Foods Verona 54; 4. Aristide Coin Venezia 1949 41; 5. Lagarina Crus Team 37; 6. Atl. Trento 34; 7. Atl. Spezia Duferco 32; 8. Fondazione Bentegodi Verona 29; 9. Atl. Nevi 29; 10. Team Treviso 18,5; 11. Atl. Virtus Castenedolo 18,5; 12. Ana Atl. Feltre 8.

Donne: 1. Aristide Coin Venezia 1949 68 punti; 2. Atl. Riviera del Brenta 57; 3. Fondazione Bentegodi 56; 4. Team Treviso 54,5; 5. Us Sangiorgese 33; 6. Gs La Piave 2000 29; 7. Libertas Sanp 26,5; 8. Atl. San Giacomo Banca della Marca 23; 9. Atl. Cascina 23; 10. Atl. Insieme New Foods Verona 22; 11. Atl. Spezia Duferco 19; 12. Abc Progetto Azzurri 18.

Finale B Tirreno: Ostia (RM) - Nella Finale B Gruppo Tirreno allo Stadio Paolo Giannattasio di Ostia si impongono le squadre campane, con i successi con margine tra gli uomini dell’ASD Arca Atletica Aversa Agro Aversano ed al femminile dell’ASD Gioatletica ASC Cilento. In chiave individuale si è distingue l’azzurra Marzia Caravelli (Cus Cagliari/Aeronautica) al rientro dopo tre stagioni sui 100 ostacoli, trionfando in un pregevole 13.34 (vento +0,5 m/s). Sul rettilineo della velocità Nicholas Artuso (AS Dil. Atl. Villafranca) vince il duello sui 100 metri contro Delmas Obou (Cus Pisa/Fiamme Gialle), spuntandola per una manciata di centesimi, 10.68 contro 10.71 (-0.2 m/s). Al femminile doppietta per la toscana Anna Bongiorni (Cus Pisa/Carabinieri), prima sia sui 100 (11.78, -0.9 m/s) che sui 200 metri (23.84, +0.1 m/s). Nei 3000 siepi vittoria di rilievo per lo junior ugandese Albert Chemutai (Toscana Atletica Futura), al traguardo in 8:48.26.

Bene anche il lettone Maksim Sincukovs (ASD Arca Atl. Aversa Agro Aversano) a dominare i 400 ostacoli in 52.34. Sui 5000 metri di marcia Gianluca Picchiottino (Atl Libertas Runners Livorno) la spunta per una manciata di secondi (20:47.76) su Stefano Mansutti(ASD Intesatletica). Nei concorsi da registrare il 7,30 nel salto in lungo di Simone Forte (Acsi Campidoglio Palatino) ed il 13,08 di Mara Griva (ASD Gioatletica ASC Cilento) sulla pedana del triplo. Nel giavellotto infine un altro lettone in evidenza, Gatis Cakss (ASD Arca Atl. Aversa Agro Aversano) con un miglior lancio da 69,89. (Simone Proietti/FIDAL Lazio) 

Uomini: 1. ASD Arca Atl. Aversa Agro Aversano 72 punti; 2. Toscana Atletica Futura 54; 3. Acsi Campidoglio Palatino 51; 4. Centro Atletica Piombino 44; 5. A.S. Dil. Milone 31,5; 6. Cus Pisa 30,5; 7. ASD Atletica Prato 30; 8. A.S. Dilett. Atl. Villafranca 28; 9. Atl. Libertas Runners Livorno 28; 10. Atl. Roma Acquacetosa 24; 11. A.S.D. Intesatletica 22; 12. UISP Atletica Siena 11.

Donne: 1. ASD Gioiatletica ASC Cilento 80 punti; 2. Atletica Livorno 52; 3. A.S.D. CUS Palermo 45; 4. CUS Cagliari 41; 5. CUS Pisa 37; 6. Romatletica Footworks Salaria Village 32; 7. ASD Atletica Prato 29; 8. Atl. Roma Acquacetosa 28; 9. ACSI Campidoglio Palatino 21,5; 10. Atl. Libertas Runners Livorno 20,5; 11. A.S. Dil. Catania 2000 20,5; 12. ASD Pol. Astro 2000 Benevento 19,5.

Finale B Nord-Ovest: Torino - Lo Stadio Nebiolo di Torino torna ad ospitare una rassegna tricolore di atletica leggera in pista. A vincere la classifica maschile è il CUS Insubria Eolo con 66 punti davanti ad Atl. Fanfulla Lodigiana (62 punti) e ad Atl. Bergamo 1959 (46 punti). Al femminile successo per l’Atletica Varese con 61 punti. 48 punti per entrambe le squadre che salgono sugli altri gradini del podio: SAFAtletica Piemonte seconda classificata per migliori piazzamenti, e Atletica Monza. Ma il risultato più bello della giornata odierna non viene nè dalle corsie nè dalle pedane. La vittoria da celebrare oggi, senza retorica, è il ritorno nel mondo dell'atletica di Jacopo Cuculo, il ragazzo vittima di un terribile incidente durante un allenamento nel salto con l'asta. Jacopo, in piena ripresa, ha premiato il salto con l'asta maschile. Grande l'affetto con cui è stato colto dagli amici del mondo dell'atletica leggera che gli sono stati vicini in questi mesi, molti dei quali hanno preso parte alla campagna #forzajacopo sui social. (Myriam Scamangas/FIDAL Piemonte)

Uomini: 1. Cus Insubria Eolo 66; 2. N. Atl. Fanfulla Lodigiana 62; 3. Atl. Bergamo 1959 Oriocenter 46; 4. Cus Pro Patria Milano 44; 5. Atl. Monza 38; 6. Atl. Arcobaleno Savona 36; 7. Trionfo Ligure 33; 8. Cus Genova 31; 9. Osa Saronno Libertas 26; 10. Team-A Lombardia 23; 11. Atl. Chari 1964 Libertas 17; 12. Atl. Canavesana 10.

Donne: 1. N. Atl. Varese 61; 2. Safatletica Piemonte 48; 3. Atl. Monza 48; 4. Atl. Arcobaleno Savona 39; 5. Brixia Atletica 2014 39; 6. Osa Saronno Libertas 38; 7. Cus Genova 37; 8. Trionfo Ligure 29; 9. Team-A Lombardia 27; 10. Atl. Canavesana 25; 11. Atl. Sandro Calvesi 24; 12. Sisport Torino 16.

Finale B Adriatico: Ravenna - È l’Avis Macerata con 59 punti a issarsi in cima alla classifica femminile della Finale B di Ravenna, mettendosi alle spalle l’Atletica Gran Sasso Teramo con 56 punt e l’US Aterno Pescara (46 punti). Al maschile ha la meglio l’Atl. Aden Exprivia Molfetta (60), esattamente 10 punti meglio dell’Atl.Imola Sacmi Avis con il GS Self Montanari Gruzza al terzo posto a quota 47. Giovanni Faloci (Atl. Avis Macerata) si porta a casa il punteggio massimo nel disco con un lancio da 54,45, davanti al Tricolore allievi Carmelo Musci (Atl. Aden Exprivia Molfetta) oggi a 49,04. Per il giovane colosso pugliese il miglioramento con l'attrezzo da 2kg è notevole, di quasi cinque metri rispetto al precedente 44,37. Restando ai lanci Alessia Beneduce (Asd U.S. Aterno Pescara) lancia il martello a 57.37, mentre nel mezzofondo Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata) vince gli 800 in 2:14.65 davanti a Gaia Sabbatini (Asd Atletica Gran Sasso Teramo, 2:16.24). 20:21.02 per Massimo Stano (Atl. Aden Exprivia Molfetta) nei 5.000 metri di marcia.  

Uomini: 1. Atl. Aden Exprivia Molfetta 60; 2. Atl. Imola Sacmi Avis 50; 3. Self Atl. Montanari & Gruzza 47; 4. Atl. Libertas Orvieto 39; 5. Atl. Amatori Cisternino 38; 6. Atl. Avis Macerata 36; 7. Amatori Atl. Acquaviva 36; 8. Us Aterno Pescara 35; 9. Team Atl. Marche 24; 10. Francesco Francia Bologna 23; 11. Us Foggia Atl. Leggera 22; 12. Atl. Rigoletto 19.

Donne: 1. Atl. Avis Macerata 59; 2. Atl. Gran Sasso Teramo 56; 3. Us Aterno Pescara 46; 4. Self Atl. Montanari & Gruzza 44; 5. Atl. Lugo 42; 6. Team Atl. Marche 36; 7. Atl. Fabriano 34; 8. Sport Atl. Fermo 27; 9. Us Giovani Atleti Bari 25; 10. Francesco Francia Bologna 22; 11. Atl. Estense 21; 12. Cus Bologna 19.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: