Casuscelli e Magegenzha si impongono alla 4^ Half Marathon a Reggio Calabria




 

HMReggio2015In questo caso la pioggia non ha danneggiato i partecipanti alla quarta edizione della Half Marathon, sapientemente organizzata domenica 1 novembre dall’Atletica Sciuto di Mario Sciuto che, sul Lungomare di Reggio Calabria, ha offerto alla Città della “Fata Morgana” una piacevole e “fresca” mattinata di sport. Non è mancata la presenza delle autorità cittadine, politiche e sportive, tra i quali il Sindaco Giuseppe Falcomatà, l’Assessore allo Sport Nino Zimbalatti, il Presidente della Fidal Calabria Ignazio Vita e il Delegato Fidal di Reggio Calabria Luigi Gangemi che, a fine gara, hanno proceduto alla consegna dei tanti premi destinati ai migliori classificati.

Sulla linea di partenza, prima della gara “competitiva”, viene svolta una gara libera a tutti, di km. 3 circa, alla quale si registra un consistente numero di partecipanti e che vede vincitore tra gli uomini il salernitano Nicolas Di Flora, seguito dal reggino Maurizio Cento e tra le donne prevale la reggina Domenica Nocera, che ha la meglio sull’italo-americana Veronica Carrillo. La premiazione dei vincitori e dei “piazzati” di questa gara, verrà fatta mercoledì 4 novembre – ore 17:00 – presso il salone dell’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria. Poco dopo le ore 10:00, coordinato dal Fiduciario regionale del Gruppo Giudici Gare della Fidal Calabria, Giovanni Manto, vengono allineati sotto lo striscione di partenza gli atleti partecipanti alla ½ maratona, pronti a darsi battaglia sui 21,097 chilometri del percorso. Starter nella circostanza l’Assessore Zimbalatti che ha dato il via alla competizione per i circa 200 atleti partecipanti. Sin dalla partenza e fino alla conclusione della stessa, in testa alla gara si pone un “terzetto” formato dal catanese Alessandro Brancato (Atl. Casone Noceto), dal pugliese Pasquale Rutigliano (Asd Olimpiaeur Camp) e dal vibonese Massimiliano Casuscelli (Atletica Civitanova) e soltanto nelle battute finali dell’ultimo giro del percorso, si assiste ad un poderoso allungo da parte di Casuscelli che, rimonta e s’impone, solo per tre secondi su Rutigliano, mentre Brancato si rassegna alla terza posizione e conclude con 42 secondi di distacco. Tra le donne facile la vittoria di Chantel Magengezha, atleta di colore che difende i colori dell’Atletica Sangiorgese, che completa la sua fatica col tempo di 1:24.42. Al secondo posto, dopo circa 150 secondi, giunge Ginevra Benedetti, reggina dell’Atletica Sciuto e, dopo un ulteriore minuto circa, giunge Nella Zofrea dell’Hobby Marathon di Catanzaro. Tagliano comunque, ma con molta soddisfazione, complessivamente 178 atleti/atlete, mentre soltanto 10 si ritirano prima del traguardo; una buona percentuale, in una gara molto impegnativa, che prevede una razionale preparazione tecnica e che mediamente porta ad una percentuale di ritiro maggiore. Nota di merito, ancora per tutta l’organizzazione che, oltre ad aver portato a termine nonostante le condizioni climatiche una suggestiva e bella gara, ha previsto di devolvere gli incassi delle iscrizioni all’Hospice di via delle Stelle di Reggio Calabria.

pino pignata



Condividi con
Seguici su: