Carmassi e Berton in Orbita

12 Luglio 2020

Eccezionali prestazioni a Vicenza

 
(In Copertina Giada Carmassi e Aurora Berton)

Di Franco De Mori

Nel corso del 2° Meeting Brazzale di Vicenza Giada Carmassi, ostacolista dell'Atletica Brugnera, ed Aurora Berton, velocista della Libertas Friul Palmanova sono entrate nella storia dell'Atletica made in FVG.

La prima al rientro in Regione dopo tre anni nel Centro Sportivo Esercito ha siglato l'impresa di correre i 100 ad ostacoli in 13"24 con vento +1.3 frantumando il suo Record Regionale Assoluto di 13"32 stabilito a Udine il 9 maggio 2015. "A volte ritornano" e stavolta non poteva esserci ritorno migliore sia a Brugnera che agli altissi livelli! Nata a Latisana il 15 maggio 1994 (26 anni) e cresciuta a Magnano in Riviera, ha mosso i primi passi sulle piste di Atletica sotto i colori della Gemonatletica e dell'Atletica Alto Friuli per poi passare all'Atletica Brugnera nel 2014. Detiene, sempre dal 2015, anche il Record Indoor dei 60 ad ostacoli con 8"28. La settimana scorsa a Vittorio Veneto aveva già fatto presagire qual' era la musica per il 2020 correndo in 13"52.

La seconda, il giorno dopo aver corso a Cesena i 200 in 24"01 contro una barriera di vento (-2.3), ha piazzato sui 100, ancora con vento contro (- 0.7) un fantastico 11"75 che migliora il Record Regionale Promesse da lei detenuto in comproprietà con la Wegierska (11"86).

Ormai davanti a lei c'è solo l' 11"56 della grande Giada Gallina realizzato nel 1991.

Purtroppo per noi Costanza Donato da qualche anno gareggia per la Valsugana Trentino ma è friulana DOC ed è cresciuta nell'Atletica 2000 Codroipo. Ebbene sui 100 ostacoli è finita seconda dietro la Carmassi con un sorprendente 13"49 che la proietta ai vertici della specialità.

Donato e Carmassi hanno poi corso i 100 piani rispettivamente in 11"87 e 12"09 a riprova della grande velocità acquisita durante il lock down.

Ma in tema di velocità non finisce qui. Fabrizio Ceglie, friulano dell'Assindustria Padova frutto del vivaio di Palmanova, si è imposto nei 100 in 10"71 davanti allo junior Paolo Messina (11"13) che solo due giorni prima aveva corso a San Vito in 21"99 i 200.

Passando ai concorsi molto bene Simone Biasutti che in attesa di esordire nel "suo" triplo" dove è stato anche azzurro agli europei, ha piazzato un bel 2,13 di Alto fallendo poi i 2,16 del PB. Il suo compagno di squadra della Trieste Atletica Francesco Ruzza ha valicato l'asticella a 2 metri (2,06 quest'inverno alle indoor). Progressi stagionali per Vadym Kalchu con 6,92 di Lungo e sempre bene i martellisti Allievi Feruglio e Vattolo con l'attrezzo da 7 : rispettivamente 53,57 e 48,99 in attesa della prima gara con 5 kg.  

E se la sosta forzata a qualcuno avesse fatto bene?


Guarda Tutti i Risultati da Vicenza: II Meeting F.lli Brazzale


Simone Biasutti(foto fvg/fidal)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate