Campionati italiani Juniores e Promesse, le vittorie e i piazzamenti toscani.

11 Giugno 2017

Le immagini. Le gare in Tv

Una tre giorni di numerose, grandi e intense emozioni quella vissuta all´Asics Firenze Marathon Stadium per i Campionati italiani Juniores e Promesse con l´onere dell´organizzazione sull´Atletica Firenze Marathon supportata dalla Firenze Marathon e con il sostegno del Comitato regionale toscano della Fidal e di fatto di tutto il movimento toscano. Oltre 1600 atleti e 80 titoli individuali assegnati, riassumono solo in piccola parte quello che è stato l´evento. Grande la soddisfazione generale alla fine della manifestazione e non sono mancati i risultati tecnici di rilievo per gli atleti tesserati per società toscane.

Intanto le vittorie, che sono quattro e che sono state testimoniate in tempo pressoché reale con foto o video sulla pagina Facebook della Fidal Toscana: Alessio Mannucci dell´Atletica Livorno ha vinto il disco Juniores con una spallata a metà gara a 54,73.
Said Ettaqi (Esercito e Virtus Lucca) ha fatto suoi i 5000 Promesse con uno scatto perentorio al suono della campana dell´ultimo giro e ha chiuso in 14´28"76.
Gianluca Picchiottino della Libertas Runners Livorno aveva aperto la serie vincendo i 10 km di marcia, dopo una prima parte di gara in scia e poi prendendo il largo in modo deciso e sgretolando in modo progressivo e inesorabile la resistenza di chi era inizialmente con lui e chiudendo in 41´02"32.
Vittoria anche per Erika Furlani (Fiamme Oro e Cus Pisa) nel salto in alto Promesse con 1,89, vicina ai propri limiti sia indoor che all´aperto.
Ma ci va messa anche la vittoria della 4x100 Promesse dell´Atletica Brescia dove da quest´anno corre la bibbonese Alessia Niotta e il quartetto ha vinto con uno dei due record di categoria fatti durante la rassegna (diversi altri sfiorati...): 45"95.

La Niotta ha poi chiuso anche seconda sui 200 con 23"89.

Poi ecco gli altri piazzamenti sul podio: l´Atletica Firenze Marathon ha sfiorato più volte il successo pieno e si "accontenta" del secondo posto di Leonardo Fabbri nel peso Promesse, con un´altra gara oltre i 19 metri (19,04) dietro un enorme Sebastiano Bianchetti che conferma il titolo dello scorso anno e sfiora il record italiano di Alessandro Andrei lanciando a 19,78. Secondo posto anche per Luca Antonio Cassano con 10"49 sui 100 Promesse (10"35 per Polanco della Riccardi). Secondo posto con Giulia Aprile sui 1500 che si è arresa a Eleonora Vandi (per lei doppietta 800 e 1500), ragazza dalle lunghe leve che ha ribaltato il copione classico e ha vinto lei la volata contro la Aprile, che ha chiuso in 4´28"76. E ancora il secondo posto di Francesco Ferrante sui 110 ostacoli Promesse in 14"50. Il bronzo di Marco Primaveri nel disco Promesse con 47,68 fatto nella fasi iniziali della gara portandosi in testa, poi via via superato due volte ma comunque sul podio. E quello forse meno atteso ma accompagnato da un sorriso aggraziato, di Marta Capaccioni sui 400 ostacoli Juniores, chiusi in 1´01"15 nella gara vinta da Linda Olivieri in 58"47.

Di valore e carico di grinta anche l´argento per gli Assi Giglio Rosso di Lapo Bianciardi sui 400 Juniores in 47"41, dietro l´inarrivabile Vladimir Aceti che si è confermato campione come lo scorso anno chiudendo in 46"52.


D´argento per la Virtus Lucca Roberto Orlando nel giavellotto Promesse con 67,95 in una gara intensa ed equilibrata vinta da Giovanni Bellini della Studentesca Rieti con 68,81.
Virtus Lucca che prende anche il bronzo con la staffetta 4x100 Promesse chiusa in 41"17 con Mandji, Dumini, Pierotti e Manfredi.
Secondo posto per la Libertas Runners Livorno tra le juniores nel giavellotto con Nicoletta Citi che chiude con 43,07 nella gara che ha avuto per dominatrice assoluta Sara Zabarino che ha vinto con 55,77.
Di grande contenuto tecnico il bronzo di Andrea Rinaldi dell´Atletica Livorno nel salto in lungo Juniores con 7,27 (stessa misura del secondo, argento per il secondo miglior salto) nella gara vinta da Denis Rigamonti con pochi centimetri di più, 7,32. Atletica Livorno che festeggia anche con Eric Fantazzini che nel martello chiude con 59,02 al sesto lancio nella gara vinta da Proserpio con 66,74. I biancoverdi mettono in carniere anche il bronzo con Giulia Morelli sui 3000 siepi Promesse, dopo una gara sempre con le prime di grande grinta, chiusa in 10´58"22.
E c´è gloria anche per l´Atletica Prato perché agguanta un argento nel disco importante dietro a Sidney Giampietro (doppietta col peso per lei) Elena Varriale, un altro passo in avanti sulla via del recupero della piena efficienza, dopo una gara di lancio del peso non vicinissima al podio.

Suggestivo il finale nel quale con la sfilata dei volontari, dei componenti dell´organizzazione e dei Giudici di gara si sono assegnati alle tre migliori società in campo maschile e femminile i trofei in memoria dei personaggi che hanno fatto la storia dell´Atletica Firenze Marathon: il generale Giorgio Cantini, Luciano Tinè, Riccardo Matteucci, Dario Pistolozzi, Fabrizio Fissi e Maurizio Alberti.

Un´ampia sintesi della rassegna tricolore andrà in onda martedì 13 giugno su RaiSport in due blocchi: il primo dalle 13.45 alle 15.30 e il secondo a partire dalle 23.15.

Immagini di Andrea Renai per Studio Sab per conto degli organizzatori.
Altri contenuti video, fotografici e testuali sulla pagina Facebook di Fidal Toscana.




Fonte: Carlo Carotenuto

 
 


Picchiottino


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate