Campionati invernali di lanci, Pignata subito OK




 
Prima giornata dei Campionati Italiani invernali di Lanci all’insegna, soprattutto, del forte vento che, in parte, ha condizionato le performance degli atleti in gara sulle pedane del Campo Scuola “Mario Bracciolani” di Ascoli Piceno. E’ arrivato, così, sul gradino più alto del podio, ma non oltre i 75,27 metri, il giavellotto di Francesco Pignata: “Mi sentivo in forma, ma con questo vento – ha commentato il portacolori delle Fiamme Gialle – e con una rincorsa ancora da rifinire, non me la sono sentita di forzare ulteriormente. Per me è stato, comunque, un buon test in vista della Coppa Europa in cui punto ad attestarmi stabilmente oltre i 77,60 metri ottenuti nel 2005, per poi essere al massimo della condizione agli Europei di Goteborg.” Alle spalle di Pignata si sono, quindi, classificati i due portacolori dell’Aeronautica Alessandro Baudone (70,73) e Daniele Crivellaro (70,50). Nella stessa specialità, tra le Promesse, successo con 65,69 m di Juliano Bettin (Carabinieri) davanti a Norberto Bonvecchio (Atl. Trento – 65,47) e Marco Donia (ASD Libertas Catania – 57,80). Vento “guastafeste” anche nel giavellotto femminile dove Zahra Bani (Fiamme Azzurre), senza la Coslovich e la Marin in gara, si è limitata ad una, per lei, modesta misura di 55,91 m. Anche la quinta classificata ai Mondiali di Helsinky, apparsa comunque in buona condizione fisica, conta di tirare fuori le sue carte migliori in occasione della rassegna continentale. A livello Promesse, invece, vittoria della portacolori delle Fiamme Oro, Silvia Carli che ha scagliato il proprio attrezzo a 50,88 m. Intensa anche la sfida a livello giovanile dove sono due le maglie in palio per i migliori lanciatori: una è quella tricolore, l’altra è quella azzurra della Nazionale che i primi due d’Italia potranno vestire in occasione dell’Incontro internazionale, in programma in Francia, a Tolosa, il prossimo week-end. Sul gradino più alto del podio del martello maschile è, quindi, salito con una bordata di 68,34 m, Lorenzo Rocchi (ASSI Banca Toscana), seguito da Mattia Giangaspero (Atl. Arcobaleno – 61,11) e Pietro Mallamace (Aics Atl. Stadio – 60,97). Nella stessa specialità, a livello femminile, affermazione dell’abruzzese Azzurra Di Ventura (Camelot) che con 52,33 m si è imposta sulle due portacolori della Jaky-Tech Apuana Micaela Mariani (51,12) e Eleonora Zappitelli (50,93). Da sottolineare che sia Lorenzo che Azzurra hanno realizzato anche la migliore prestazione stagionale nazionale di categoria, dimostrando entrambi di avere ulteriori margini di miglioramento. Nel giavellotto maschile – grande assente lo junior da 65,59 metri Leonardo Gottardo a causa di un fastidio alla spalla - la vittoria è andata con 54,77 a Sandro Gobbo (Assindustria Sport Padova) davanti a Severino Dradi (Atl. Imola Sacmi – 54,26) e Ivan Persia (Pol. Rocco Scotellaro – 53,00). A livello femminile si è, invece, laureata Campionessa italiana con l’ottima misura di 50,22 l’allieva dell’Atletica Avis Abano, Maddalena Purgato che, proprio all’ultimo lancio, dopo una progressione di lanci mai oltre i 45 metri, ha messo a segno anche il miglior risultato tecnico della giornata a 47 centimetri dal record italiano. Domani la seconda giornata di gare con l’attesa sfida nel lancio del martello femminile tra le due migliori specialiste italiane Ester Balassini e Clarissa Claretti. Alessio Giovannini RISULTATI – Prima Giornata UOMINI Giavellotto Ass.: 1. F. Pignata (Fiamme Gialle – 75,27) 2. A. Baudone (Aeronautica – 70,73) 3. D. Crivellaro (Aeronautica – 70,50) – Giavellotto Pro.: 1. J. Bettin (Carabinieri – 65,69) 2. N. Bonvecchio (Atl. Trento – 65,47) 3. M. Donia (ASD Libertas Catania – 57,80) – Giavellotto Giov.: 1. S. Gobbo (Assindustria Sport Padova – 54,77) 2. S. Dradi (Atl. Imola Sacmi – 54,26) 3. I. Persia (53,00) - Martello Giov.: 1. L. Rocchi (ASSI Banca Toscana – 68,34) 2. M. Giangaspero (Atl. Arcobaleno – 61,11) 3. P. Mallamace (Aics Atl. Stadio – 60,97) DONNE Giavellotto Ass.: 1. Z. Bani (CUS Cagliari – 55,98) 2. B. Bissolati (CUS Atl. 2000 – 47,75) 3. A. Melchionda (44,04) - Giavellotto Pro.: 1. S. Carli (Fiamme Oro – 50,88) 2. B. Bissolati (CUS Atl. 2000 – 47,75) 3. E. Mazzarini (Toscana Atl. Empoli – 43,90) – Giavellotto Giov.: 1. M. Purgato (Atl. Vis Abano – 50,22) 2. C. Basaldella (Quercia Rovereto – 43,87) 3. J. Campinoti (Toscana Atl. Empoli – 41,51) - Martello Giov.: 1. A. Di Ventura (Camelot – 52,33) 2. M. Mariani (Jaky-Tech Apuana – 51,12) 3. E. Zappitelli (Jaky-Tech Apuana – 50,93)


Condividi con
Seguici su: