Calabresi protagonisti a Matera, Ayoub realizza il nuovo record regionale dei 1200 siepi cadetti




 

Idam AyoubIdam Ayoub l'astro nascente del mezzofondo calabrese riesce ancora una volta ad imporsi in un meeting fuori regione. Dopo il successo ottenuto il 6 giugno scorso sui 2000 metri cadetti al Trofeo Bravin di Roma, si ripete con grande autorevolezza anche a Matera sulla distanza dei 1200 siepi, in occasione della 36^ edizione del Trofeo Giovanni Moramarco, svoltosi sabato 11 luglio. Entusiasmante, nonostante il caldo, il contesto che ha accolto i circa 500 atleti provenienti da tutto il centro sud;

una bella cornice di pubblico e una pista nuova fiammante, sono stati il preludio di una interessante giornata di sport, che ha lasciato spazio a tutte le categorie giovanili fino a quelle assolute, riservando molti spunti di interesse. Nella gara delle siepi riservata alla categoria cadetti, inserita in chiusura di programma, Idam Ayoub, italo- marocchino, tesserato per l'Atletica Runners 2012 di Crotone, allenato dal Tecnico Scipione Pacenza, ha rotto subito gli indugi partendo al comando e, senza nessun timore verso le barriere da 76 cm, nonostante fosse alla prima esperienza, ha trascinato il gruppo degli inseguitori ad un primo giro molto veloce da 67”, stabilizzandosi ad un ritmo da 3' al km subito dopo, per poi imporsi, dopo una splendida volata negli ultimi 200 metri, in 3'31”58 che costituisce il nuovo record regionale (precedente 3'52”5 del crotonese Luigi Sghirrapi), davanti al pugliese Giuseppe Cafagna (Atletica Barletta), bravo a resistere fino alla fine al ritmo del battistrada ed a chiudere secondo in 3'32”34. Sempre dalla scuderia Atletica Runners KR, arriva l'altra vittoria di giornata, con il promettente Marco Fabiano, che trionfa di potenza sui 60 m. ragazzi con il crono di 8”36. Nella stessa gara, bene anche Vincenzo Nicolò (Atletica Barbas), 5° in 8”75. Da Crotone a Vibo Valentia, o meglio a San Costantino Calabro, per salutare il ritorno al podio sui 1500m allieve, di Francesca Pancione (Atletica San Costantino) allenata dal Prof. Pasquale Mazzeo, autrice di una gara tutta cuore, sempre al comando, capace di chiudere al terzo posto con il nuovo personale di 5'07”43, superata solo da atlete più esperte. Podio anche per un altro crotonese Danilo Ruggiero, ex enfant prodige, tesserato per il Parco Alpi Apuane di Lucca, che nei 1500 m. chiudendo in 3'59”98, è costretto a cedere la vittoria per pochi decimi nello sprint finale a Luca Placanico (Atletica Futura Firenze), primo in 3'59”27. Nella stessa gara buon 6° posto dello junior cosentino Edoardo Misurelli (Atletica Cosenza), che con 4'14”17 stabilisce il nuovo primato personale, il 10° di Antonio Mazzitello (Atletica San Costantino), in 4'24”75, e il 12° di Alberto Giungato (Atletica Runners KR), in 4'27”12, entrambi giovani promettenti della categoria allievi. Sui 400m buone prove dell'allievo Gabriel Hutanu (Atletica Runners KR), 6° in 52”25, e di Alessio Sposato (Fiamma Atletica Catanzaro), ottavo in 52”43. Nel giavellotto il reggino John Barbarello (Atletica Barbas), finisce ai piedi del podio, con un quinto lancio da 52,52m. Da segnalare infine il 13° posto nei 100 m. dello junior Francesco Popone (Atletica Barbas), in 11”74, e il 12° nei 300 m. cadetti del giovanissimo Martino Colonese (Cosenza K42), in 40”93.

Maurizio Leone



Condividi con
Seguici su: