Cadetti, mezzofondo di valore

22 Settembre 2016

I mezzofondisti illuminano la seconda giornata di Campionati Regionali Individuali a Roma.


 

La seconda giornata infrasettimanale di Campionati Regionali individuali Cadetti allo Stadio della Farnesina consegna altre buone prestazioni, con ottime prove provenienti dal mezzofondo.

I 300 ostacoli aprono il pomeriggio, consegnando ancora una grande prestazione di Lorenzo Benati (Atl. Roma Acquacetosa), di gran lunga primo in 39.74, imitato tra le cadette da Costanza Castellano (Esercito Sport&Giovani) in 47.34, avvicinata solo dalla reatina Alice Ambrosi (Studentesca Rieti Andrea Milardi).

Sugli 80 metri Matteo Perugini (Atl 90 Tarquinia) e Chiara Gherardi (G. Scavo 2000) si aggiudicano le rispettive finali in 9.25 e 10.19, confermandosi i migliori in un pomeriggio che già li aveva visti volare in batteria in 9.36 e 10.13.

Ancora esaltante il mezzofondo con un 1200 siepi risolto sul traguardo, grazie all’arrivo spalla a spalla fra Federico Nobili (Fiamme Gialle Simoni) e Massimo Flamigni (Runners Ciampino). Alla fine è stesso tempo e record per entrambi, 3:25.80, con il sabino a conquistare il titolo di campione regionale. Tra le cadette si migliora nettamente Alexandra Le Lerre (Lib. Castelgandolfo-Albano) lanciata in progressione solitaria nelle battute conclusive per vincere in uno strepitoso 3:54.70, non distante dal record regionale di Erika Fabiani (3:52.71 del 19-9-2015) e davanti a Roberta Cappiello (Esercito Sport&Giovani) seconda in 4:01.34.

Sui 2000 metri non manca la vittoria di Francesco Guerra (Atl. Frascati), primo con quasi 30 secondi di vantaggio sull’inseguitore Riccardo Pigheddu (Fiamme Gialle Simoni). Per il fenomenale mezzofondista frascatano è arrivato un ottimo 5:40.96, secondo crono in carriera nonostante qualche sintomo influenzale. Al femminile Livia Caldarini (Lib. Atl.

Castelgandolfo-Albano) ribadisce la supremazia nel mezzofondo regionale di categoria, vincendo in 6:45.09 dopo il personale con vittoria di ieri sui 1000 metri, e mettendosi ancora una volta alle spalle la compagna di squadra Michela Pompei.

Per quanto concerne i concorsi, si migliora nel salto in alto il romano Ednaldo Di Giacomo (Romatletica Footworks), interprete di una grande gara fino a volare oltre 1,89 al primo tentativo, aggiungendo 4 cm al record personale.  Netto successo sulla pedana dell’asta per Emily Chiusolo (Sportrace), ancora una volta protagonista con 3,35, eguagliando il personale all’aperto, per poi fermarsi a tre errori a quota 3,45.

Michele Esposito (Studentesca Rieti Andrea Milardi) non ha problemi a far sua la maglia di campione regionale nel salto in lungo, unico atleta in grado di saltare quest’oggi stabilmente oltre i 6 metri. Per lui un ultimo salto da 6,26 consolida il primo posto su una pedana che ha visto imporsi al femminile Benedetta De Pasquale (Atl Latina 80) con 5,28, sulla frascatana Francesca Amadori (Atletica Frascati), artefice di un finale di gara in crescendo fino a 5,11 per precedere Chiara Rossi (SS Lazio Atletica) terza con 5,05.

Nel lancio del martello è Christian Kappler (Fiamme Gialle Simoni) il più lungo con 47,82, misura che lascia un certo margine sul secondo in classifica, Corrado Di Panfilo (Atl. Pomezia) autore di un 43,96. Il giavellotto è invece stato vinto da Ludovica Giannursini (Studentesca Rieti Andrea Milardi), che ha firmato il proprio titolo regionale con un ultimo lancio da 33,92. Dopo il primo posto nel peso di ieri, Sara Tonni (Atl. Vetralla) si ripete nel disco, facendo atterrare il suo attrezzo a 30,65. Nel peso invece la vittoria va a Damiano Ferrari (Lyceum Roma XIII), con 15 metri esatti, aggiungendo quasi un palmo al proprio primato personale.  

 

TUTTI I RISULTATI

 

 

 

S.P.



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate