Cadetti da record ad Ancona

13 Marzo 2016

Tre migliori prestazioni italiane U16 individuali, nel Trofeo “Ai confini delle Marche” vinto dal Lazio


 

Giovani protagonisti al Palaindoor di Ancona per la sesta edizione del Trofeo “Ai confini delle Marche”, interamente dedicato alla categoria cadetti (under 16). Nel confronto tra rappresentative regionali, con ben 15 squadre impegnate, vittoria del Lazio che torna così al successo dopo due affermazioni del Veneto, in quest’occasione secondo davanti all’Emilia Romagna. Tanti risultati interessanti, con tre migliori prestazioni italiane di categoria in sala a livello individuale. Nel triplo cadette la mantovana Alice Rodiani (Atl. I Gonzaga 2011), in gara fuori classifica, incrementa per due volte il suo recente limite nazionale: con 12,51 al secondo salto e poi 12,64 alla terza prova, ritoccando quindi il 12,47 da lei ottenuto la scorsa settimana ad Aosta. Sulla pedana dell’asta cadette, l’umbra Francesca Zafrani (2S Atl. Spoleto) supera 3,50 al primo tentativo per aggiudicarsi la gara, dopo aver eguagliato la precedente MPI di 3,45 - che apparteneva a Francesca Semeraro - come la laziale Emily Chiusolo (Sportrace), in quel momento al comando della graduatoria.

Nei 200 metri il marchigiano Mattia Mecozzi (Sport Atl. Fermo) eguaglia invece il suo primato di 23.03, che aveva corso tre settimane fa sull’anello del capoluogo marchigiano.

E infine le staffette 4x200 metri: 1:35.74 per i cadetti del Veneto (Lorenzo Pilo, Giacomo De Osti, Harley Bance, Federico Guglielmi) e 1:45.19 delle Marche al femminile (Emma Silvestri, Aurora Olivetti, Noemi Dolciotti, Benedetta Boriani), in entrambi i casi con i migliori tempi di sempre relativamente a team regionali composti da atleti in possesso della cittadinanza italiana.

Sfiorano il primato Emma Silvestri (Collection Atl. Sambenedettese), per un solo centesimo con 1:34.89 nei 600 metri, e Matteo Perugini (Atl. 90 Tarquinia) che sfreccia sul rettilineo dei 60 in 7.13. Nell’asta il romano Ivan De Angelis (Fiamme Gialle Simoni) si impone con 4,40 al terzo salto e successivamente cerca il record a 4,65 senza esito positivo, nell’alto la veneta Rebecca Pavan (Libertas Rossetto Lugagnano) compie tre errori alla quota di 1,77 con cui avrebbe eguagliato il limite italiano, dopo aver valicato 1,70 alla terza, e nel peso il pugliese Carmelo Musci (Euratletica Bisceglie) con 18,40 avvicina il suo record di 18,51.

6° Trofeo “Ai confini delle Marche”
Cadetti
.

60: Matteo Perugini (Lazio) 7.13; 200: Mattia Mecozzi (Marche) 23.03; 600: Amedeo Perazzo (Campania) 1:26.96; 60hs: Giuseppe Filpi (Campania) 8.47; alto: Collins Egbo (Friuli-Venezia Giulia) 1,81; asta: Ivan De Angelis (Lazio) 4,40; lungo: Simone Dal Zilio (Friuli-Venezia Giulia) 6,36; triplo: Michele Bertoldo (Veneto) 12,54; peso: Carmelo Musci (Puglia) 18,40; marcia 3000: Carmine Greco (Puglia) 14:27.04; tetrathlon: Alessandro Caccini (Marche) 2684; 4x200: Veneto (Lorenzo Pilo, Giacomo De Osti, Harley Bance, Federico Guglielmi) 1:35.74.

Cadette. 60: Giulia Guarriello (Emilia Romagna) 7.85; 200: Francesca De Mitri (Puglia) 25.66; 600: Emma Silvestri (Marche) 1:34.89; 60hs: Margherita Guerra (Emilia Romagna) 9.17; alto: Rebecca Pavan (Veneto) 1,70; asta: Francesca Zafrani (Umbria) 3,50; lungo: Veronica Zanon (Veneto) 5,35; triplo: Federica Ottoveggio (Lazio) 11,04; f.c. Alice Rodiani (Atl. I Gonzaga 2011) 12,64; peso: Ludovica Montanaro (Abruzzo) 12,48; marcia 3000: Angela Di Fabio (Abruzzo) 15:17.13; tetrathlon: Anna Roncato (Veneto) 2758; 4x200: Marche (Emma Silvestri, Aurora Olivetti, Noemi Dolciotti, Benedetta Boriani) 1:45.19.

Luca Cassai

LE LISTE ITALIANE ALLTIME INDOOR (a cura di Raul Leoni): CADETTI | CADETTE

RISULTATI/Results

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it 


La rappresentativa del Lazio (foto Muti/FIDAL Marche)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 AI CONFINI DELLE MARCHE