E\' una giornata velata da nubi alte e non minacciose, quella che saluta l’inizio del Criterium Nazionale Cadetti e Cadette di marcia e corsa su strada di Sperlonga, edizione 2003. La ridente località del litorale laziale che, quest’anno, si fregia, insieme ad altri sette Comuni, del titolo di “Borgo più bello d’Italia”, ha accolto con calore ed entusiasmo la manifestazione, consapevole di far da invidiabile palcoscenico ad un evento dagli alti contenuti promozionali per tutta l’atletica leggera giovanile italiana. Nella cerimonia d’apertura, svoltasi alle 9.30 nella graziosa Piazza della Fontana, con un mare calmo e senza increspature sullo sfondo, hanno sfilato le 18 rappresentative regionali partecipanti al Criterium. Come da programma, è stato dato il via alla Marcia Cadette sulla distanza di km.3 alle ore 10.00. La temperatura, fresca e gradevole, ha sicuramente alleviato l’indubbio sforzo fisico delle ragazze durante la competizione. Il percorso - un rettilineo sul lungomare Cristoforo Colombo che, dalla linea di partenza al cosiddetto giro di boa, misura 500 metri- è stato teatro di un bel confronto dal quale è uscita trionfante la rappresentante del Lazio, Mara Misuraca, con un tempo di 15:03; con un distacco di 6 secondi, ha conquistato la seconda posizione la piemontese Sara Colombo, davanti alla terza classificata Sabrina Trevisan, atleta della Lombardia. La Marcia Cadetti sulla distanza di km.5 ha avuto un avvio ordinato e largo; il gruppo dei partecipanti si è poi concentrato in spazi più ristretti dopo i primi 60 metri, tra gli incitamenti degli spettatori assiepati ai bordi del percorso di gara. L’atleta della Lombardia, Matteo Giupponi, si è imposto agevolmente col tempo di 23:24, distanziando di circa 50 metri il secondo classificato, il siciliano Gaetano Lo Faro; al terzo posto, la Lombardia ha piazzato un altro suo rappresentante, Mario Laudato. Timidi raggi di sole hanno fatto capolino tra le nuvole. Dopo la marcia, è stato il momento della corsa: ad aprire le danze, le Cadette sulla consueta distanza di km. 3. Con un tempo di 10:39 la lombarda Anna Mazzetti ha inflitto 13 secondi alla seconda classificata, la veneta Serena Poser; è bronzo per un’altra rappresentante del Veneto, Giovanna Epis. Nell’ultima gara in programma - la corsa su strada Cadetti sulla distanza di km.5 - è oro per l’atleta della Campania Alessandro D’Ascoli, davanti all’argento Nicolò Roppolo, della rappresentativa piemontese; ha conquistato la terza posizione il lombardo Cristian Cominelli. Nella classifica combinata per Regioni di Marcia vince la Lombardia con 392 punti, mentre in quella di Corsa su strada si afferma il Piemonte con 384 punti. Gli sbandieratori di Minturno, nei tradizionali e colorati costumi, si sono esibiti in prove di abilità precedendo la cerimonia finale di premiazione, in cui sono stati assegnati, oltre alle medaglie, tre trofei: il Trofeo “Memorial Stella Odone”, il Trofeo “Memorial Antonio Fava” ed il Trofeo “Parco dei Monti Aurunci”.

File allegati:
- I risultati

Condividi