CMR: la conferma di un successo

30 Maggio 2018

La Castle Mountain Running si è confermata appuntamento di grido, tale da spostare gli standard della corsa in montagna. Il miglior modo per ricordare Franco Travaglia: ed ora il comitato organizzatore è al lavoro con vista sui mondi


 

Passata la gara, è tempo di bilanci. Da sempre. E all'indomani della Castle Mountain Running 2018 - Memorial Franco Travaglia che tra sabato e domenica ha ospitato ad Arco, nel Garda Trentino, i Campionati Italiani di Corsa in Montagna a staffetta il bilancio è assolutamente positivo.

"E' stata una prova importante, per noi e per tutta la società Garda Sport Events - commenta Stefano Travaglia, oggi presidente della società organizzatrice e figlio del compianto Franco, ideatore della gara venuto a mancare lo scorso luglio - Si trattava della prima edizione per noi orfani della capacità di papà Franco e prendendo atto che tutto è filato liscio non posso che pensare che in qualche modo una mano ce l'abbia data ancora. A parte questo, sicuramente è stato un fine settimana di grande entusiasmo e di ottima riuscita di un evento che si è reso possibile solo grazie all'impagabile contributo dei volontari e dei dirigenti della Garda Sport Events. Nel corso degli anni ciascuno di loro, a vario titolo e a seconda dei rispettivi compiti, ha maturato una tale esperienza e professionalità che la macchina organizzativa per lunghi tratti ha saputo viaggiare in autonomia. Ed il risultato è stato eccellente, sia sul fronte organizzativo sia su quello della qualità delle competizioni, con piena soddisfazione sia dei referenti federali, sia del rappresentante IAAF Alessio Punzi, presente per valutare sul posto le potenzialità della Castle Mountain Running e del Garda Trentino".

Ed inevitabilmente si va a parlare del futuro. Perchè la road map verso il Mondiale 2021 è lanciata.

"Noi ci crediamo e siamo convinti di potercela fare, pur consapevoli che la concorrenza sarà forte e varia. Già dalle prossime settimane inizieranno gli incontri programmatici ed operativi per definire tutte le tappe che porteranno alla candidatura del Garda Trentino per ospitare i Mondiali di Mountain & Trail Running del 2021. Nel mentre fisseremo anche una serie di Test Event per le stagioni precedenti, coinvolgendo quanto più possibile le altre realtà del territorio, nella convinzione che l'unione di forze ed esperienze sia un elemento fondamentale per crescere assieme. Insomma, il nostro timone è puntato verso il 2021 con l'intento di crescere, passo dopo passo e continuare a sognare il primo Mondiale targato IAAF nel Garda Trentino. Per quanto fatto e per quanto riusciremo a fare, il mio personale grazie - insieme a quello di tutta la famiglia - va a coloro che ci sono stati vicini e che hanno permesso che Garda Sport Events prosegua il proprio cammino. Grazie ai volontari, al consiglio direttivo, alle istituzioni - sempre molto presenti - e a tutte le realtà che ci hanno sostenuto".



Condividi con
Seguici su: