CMR Tricolore: tutte le sfide

24 Maggio 2018

Castle Mountain Running: Atletica Valle Brembana al maschile e La Recastello Radici Group al femminile sembrano le favorite per il titolo tricolore di staffetta ad Arco, ma - specie al maschile - attenzione alla Corrintime e alle Valli Bergamasche


 

Chiuse le iscrizioni alla Castle Mountain Running - Memorial Franco Travaglia è tempo di entrare nel merito delle sfide che tra sabato e domenica ad Arco, nel Garda Trentino, assegneranno i titoli italiani di corsa in montagna a staffetta per tutte le categorie. E scorrendo i nomi dei quasi 600 iscritti alla due giorni organizzata dalla Garda Sport Events sale l'acquolina in bocca.

Teatro della sfida tricolore sarà lo stesso tracciato che nel 2016 ha ospitato i Campionati Europei, con l'ascesa alla sommità del Castello di Arco che domina il Garda Trentino e - per la gara senior maschile - la seconda severa asperità del Monte Colodri. Partenza ed arrivo nel cuore di Arco - rinomata località turistica nota e apprezzata sin dai tempi dell'Impero Asburgico - rendono il contesto ancora più affascinante. (Qui una breve presentazione dei singoli tracciati di gara - Le altimetrie).

Da sabato pomeriggio a domenica saranno sfide infuocate, per le categorie giovanili prima, per quelle senior e master poi: Arco ritorna così al centro dell'attenzione della grande corsa in montagna, proprio nei giorni in cui si sta allestendo la candidatura ad ospitare i Campionati Mondiali del 2021. Ma intanto entriamo nel merito delle varie sfide tricolori.

 

SFIDA MASCHILE (Tre frazioni di 6270 m ciascuna) - L'Atletica Valle Brembana si presenta come autentica corazzata per il titolo assoluto maschile grazie ad un terzetto del calibro di Nadir Cavagna, Alex Baldaccini e Francesco Puppi. Solo un acciacco dell'ultima ora per Baldaccini sembra concedere qualche chance ai rivali della Corrintime e dell'Atletica Valli Bergamasche Leffe. I primi oltre ai gemelli Martin e Bernard Dematteis - già eroi di Arco nell'edizione europea del 2016 - schierano un valdostano Henri Aymonod che si è ben disimpegnato pochi giorni fa al Trofeo Nasego, mentre la società bergamasca - costretta a rinunciare a Xavier Chevrier - propone Luca Cagnati, l'Alessandro Rambaldini sfavillante di queste settimane ed un Cesare Maestri in fase di recupero dopo i problemi fisici invernali. Sulla carta, i giochi del podio dovrebbero coinvolgere queste tre formazioni, con l'Atletica Valle Brembana favorita per il successo. Il via domenica alle 11.

 

SFIDA FEMMINILE (Due frazioni di 5000 m ciascuna) - Alice Gaggi e Samantha Galassi sembrano inarrivabili e pertanto La Recastello Radici Group è l'autentica formazione favorita per la vittoria finale; la società può schierare una seconda formazione di spessore con Roberta Ciappini e Arianna Oregioni. L'assenza di Sara Bottarelli invece frena le velleità della Free Zone che accanto a Barbara Bani proporrà Gloria Giudici, con l'Atletica Alta Valtellina trainata da Elisa Desco ed Elisa Compagnoni. Il via domenica alle 9.

 

Gli Iscritti delle Prove Senior, Junior e Master

 

SFIDE GIOVANILI - Le prove Allievi ed Allieve saranno decisive in vista della composizione delle nazionali azzurre che il 10 giugno prenderanno parte alla WMRA Youth Cup di Lanzada. Proprio per questo la struttura tecnica federale ha fortemente caldeggiato la presenza dei migliori dieci classificati delle sfide individuali di Vezza d'Oglio di poche settimane fa, a prescindere dalla possibilità di completare la staffetta.

Ogni frazione dunque avrà una duplice valenza, ma in chiave titolo tricolore tra gli allievi gli osservati speciali saranno i rappresentanti dell'Atletica Valle Brembana Alain Cavagna e Pietro Gherardi e la coppia dell'Atletica Pinerolo Samuele Barale e Giacomo Bruno. Tra le allieve, attese ad una sfida accesa invece le altoatesine dello SportClub Merano (Veronika Hoelzl ed Emma Gerber) e le lombarde dell'Atletica Lecco Colombo Costruzioni (Elisa Pastorelli e Camilla Valsecchi Ratto) e dell'Atletica ValleCamonica (Paola Poli e Sara Cisotto).

Scendendo tra gli under 16, la prova cadetti si preannuncia con forte accento piemontese per la possibile sfida tra l'Atletica Valle Varaita di Simone Giolitti ed Elia Mattio e la Vittorio Alfieri Asti che propone Teshale Zanchetta e Girma Lombardo, dominatori della scena del cross tricolore cadetti a Gubbio, lo scorso marzo; al femminile attenzione concentrata ancora una volta sullo SportClub Meran che con Lisa Kerschbaumer e Maddalena Melle promette scintille.

Le sfide Cadetti ed Allievi andranno in scena il sabato a partire dalle ore 13:30 e completeranno il quadro del CDS Giovanile insieme alle prove individuali di Vezza d'Oglio.

 

Gli Iscritti delle Prove Giovanili

 

Il programma dettagliato

 

IN TV - La Castle Mountain Running 2018 - Memorial Franco Travaglia sarà trasmesso sulle frequenze di RaiSport nella giornata di lunedì 28 maggio con una sintesi di circa 100 minuti a partire dalle 16:50. 

Grazie al supporto di VideoFrame, sarà possibile seguire l'intera Castle Mountain Running sul maxischermo allestito in zona arrivo. Saranno oltre 20 le telecamere distribuite lungo il tracciato di gara per non perdere un solo metro di ogni singola sfida.

 

MADE IN TRENTINO - Durante la manifestazione sarà attivo per la cena del 26 maggio e per il pranzo del 27 maggio lo stand ristorazione “Made in Trentino” che offrirà un menù creato esclusiva- mente con i prodotti di eccellenza del territorio. La pasta Felicetti, la carne del Salumificio Trentino, il formaggio della Casearia Monti Trentini, la frutta e verdura dell’Azienda Agricola Bertamini e Melinda, l’acqua Pejo, il vino delle Cantine Mezzacorona Rotari e il caffè della torrefazione Omkafè.

Il pasto completo di primo, secondo con contorno e acqua sarà acquistabile a 10 E presso la segreteria di gara e direttamente presso lo stand ristorazione “Made in Trentino”.

 

PROGETTO PER.LA. - Prosegue anche l'amicizia tra Garda Sport Events e ANFASS Trentino che da anni camminano insieme nel tentativo di coinvolgere i ragazzi meno fortunati. Anche in questo 2018 i protagonisti del Progetto Per.La. (percorso di orientamento, formazione e inserimento al lavoro) hanno preparato un simpatico gadget che sarà consegnato a tutti i partecipanti, un portachiavi a forma di farfalla che richiama il simbolo del Trentino.

 

L'altimetria dei percorsi di gara

 

Gli Iscritti delle Prove Giovanili

 

Gli Iscritti delle Prove Senior, Junior e Master

 

Il sito della manifestazione

 



Condividi con
Seguici su: