CINQUE AZZURRINI MARCHIGIANI SFIDANO POLONIA E SPAGNA




 

 

Un tam tam via internet e sms pieno di smile e punti esclamativi e la bella notizia arriva in un attimo in ogni angolo della regione. Ci sono, infatti, cinque giovani atleti delle Marche - tre mezzofondisti, un lanciatore e un saltatore - che sabato 14 giugno a Chiuro, in provincia di Sondrio, avranno la grande opportunità di vestire la maglia della Nazionale italiana in occasione del Triangolare under 18 con Polonia e Spagna. Alessia Pistilli (Atletica Avis Macerata - 1500), Eduardo Albertazzi (ASA - disco), Andrea Giuliodoro (Atletica Castelfidardo 1990 RC - triplo), e Massimiliano Strappato (Atl. Amatori Osimo - 1500) sono i loro nomi.

 

ALESSIA PISTILLI (Atl. Avis Macerata – 1500 m) – Primati personali: 1500 m: 4:42.14 - 3000 m: 10:15.39

E’ una mezzofondista classe 1991. Vive a Matelica, ma gareggia per l’Atletica Avis Macerata dove è allenata dal tecnico Daniele Andreani. Si è fatta subito notare a partire dalla categoria Cadette, quando nel 2006 a Bastia Umbra (PG) conquistava il titolo italiano under 16 dei 2000 metri.  I suoi primi due tifosi sono mamma Franca e papà Enzo, da sempre al fianco della figlia, con telecamera e macchina fotografica digitale, in ogni trasferta in giro per l'Italia e che, solo qualche anno fa, quasi si stancavano a contare i 1500 saltelli che Alessia fin da piccola faceva sulla corda. Poi, la scoperta dell'atletica grazie ai Giochi Sportivi Studenteschi e la mezzofondista che saltava la corda, riconoscibile in gara per le inconfondibili mollettine colorate tra i capelli, ha iniziato di gran passo la sua corsa verso una collezione di medaglie e record in pista e nel cross, specialità che la vede tra le migliori giovani d’Italia. Per Alessia si tratta della prima volta in azzurro.

 

EDUARDO ALBERTAZZI (ASA Ascoli - disco) – Primati personali: 58,51 (disco 1,500 Kg) – 54,60 m (1,750 kg)

Ex giocatore di basket, due metri d’altezza e 49 di piede, questo gigante col sorriso dei suoi 17 anni ancora da compiere è l’ennesimo campione scoperto dal Maestro dello Sport Armando De Vincentis. Ascolano, studente di Liceo Classico con la passione per il teatro, è approdato all’atletica soltanto da un paio di anni, mettendosi subito in luce con una serie di ottimi risultati. Nel 2007 conquista il tricolore Allievi e quello studentesco, facendo anche la sua prima esperienza internazionale in occasione del Trofeo Jean-Humbert di Bordeaux. Fa parte della selezione nazionale della FIDAL del “Progetto Talento”. Il 2008 è iniziato per lui alla grande con un record italiano dietro l’altro, prima 54,60 con l’attrezzo da 1,750 kg e poi 58,51 m con quello da 1,500 kg. Senza dimenticare che anche con il disco da 2 kg, Eduardo ha già dimostrato di valere 50 metri.

 

ANDREA GIULIODORO (Atletica Castelfidardo 1990 RC – salto triplo) – Primato personale: 14,65 m

Saltatore cresciuto nel vivaio dell’Atletica Castelfidardo 1990 “Roberto Criminesi”, sotto la guida del tecnico Stefano Luconi. Fin da cadetto ha dimostrato una grossa affinità con il salto triplo, insediandosi sempre nei primi posti delle liste stagionali nazionali di categoria. Ma è nel 2008 che Andrea ha compiuto il “grande salto”, vincendo, in un’emozionante finale contro “il gigante” pugliese Leonardo Bruno, la medaglia d’argento (14,21 m – primato regionale indoor Allievi) ai Campionati Italiani Indoor Giovanili di Ancona. All’aperto, quindi, il triplista fidardense si è migliorato ancora arrivando a stampare nella sabbia un eccellente hop-step-jump da 14,65 m, grazie a cui è nuovamente salito alla ribalta in campo nazionale, meritandosi una maglia azzurra, la prima nella storia del suo club.

 

STEFANO MASSIMI (ASA Ascoli – 1500 m) – Primati personali: 800 m: 1:59.11 - 1500 m: 4:02.84 – 3000 m: 9:16.0   

Compirà 16 anni solo il prossimo 20 settembre, ma sembra avere già trovato la marcia giusta per fare la cosa che gli riesce meglio: correre, correre, correre! Allenato dal responsabile tecnico regionale del mezzofondo, il prof. Angelo Angeletti, Stefano si divide tra l’impegno di atleta per i colori dell’ASA Ascoli Piceno e quello di studente del Liceo Classico “F. Stabili”. Ha iniziato a praticare questo sport nell’ottobre del 2005 e da allora si è già tolto più di qualche bella soddisfazione sia in pista che nella corsa campestre, sentendosi particolarmente a suo agio sui prati e sullo sterrato dei principali appuntamenti tricolori della stagione 2008, come i CdS di Monza (17°) e i Campionati Italiani Individuali di Carpi (23°). Con questa convocazione Massimi fa ufficialmente il suo debutto in azzurro.

 

MASSIMILIANO STRAPPATO (Atl. Amatori Osimo – 1500 m) – Primati personali: 1500 m: 4:01.51

Vive a Castelfidardo, ma sportivamente la sua città di residenza è Osimo, dove veste i colori della locale Atletica Amatori del presidente Alessandro Bracaccini, a cui ha appena regalato la soddisfazione della prima maglia azzurra. Il tecnico che lo segue fin dal suo esordio è Rosario Pirani. Massimiliano, studente classe 1991 del Liceo Scientifico, vanta già un bel palmares di medaglie e risultati in campo nazionale che si è sudato tra strada, pista e cross. Da cadetto nel 2005 è stato 4° nei 2000 m ai Campionati Italiani, vincendo poi il bronzo l’anno successivo nei 1000 m, distanza su cui ai Giochi Sportivi Studenteschi del 2007 è arrivato secondo. Il 2008 è iniziato per lui con il bronzo indoor nei 1000 m ai Campionati Italiani Giovanili di Ancona, proseguendo in maniera ottimale anche all’aperto dove Strappato ha fatto registrare interessanti progressi cronometrici nei 1500, migliorandosi fino a 4:01.51.



Condividi con
Seguici su: