CDS PROVE MULTIPLE: TERZI GLI ALLIEVI DELLA SANGIORGESE




 

Ottomilaseicentocinquantasei. Ammonta a tanto il bottino di punti messo nel sacco dagli allievi dell’Atletica Sangiorgese che, ad un anno di distanza, si confermano nuovamente al terzo posto in Italia nella finale nazionale dei CdS di Prove Multiple. Teatro dell’ennesima impresa dei giovani iron-men del club del presidente Pasquale Del Moro è stata la città di Scafati (NA) che, sabato e domenica, li ha visti impegnati nelle otto fatiche dell’octathlon con Roberto Di Ruscio che ha chiuso al quarto posto nella classifica finale collezionando uno score di 4.536 punti. Benissimo anche l’azzurro degli Mondiali Allievi di Ostrava, Matteo Prencipe che, nonostante non sia ancora perfettamente recuperato da un recente infortunio, ha dato un contributo determinante alla spedizione sangiorgese, vincendo nei 100 m (11.53) e nella sua specialità preferita, il salto in lungo, con un balzo da 6,30 m. Per lui anche il terzo posto nell’alto con 1,70 m. Di Ruscio, invece, ha inanellato una serie costante di piazzamenti ai vertici di tutte le discipline: secondo nel disco (37,59), terzo nel lungo (6,06), quarto nei 100 m (11.75) nei 1000 m (2:56.56) e nei 110hs (16.19) e quinto nel giavellotto. Il terzo asso biancoazzurro è stato Stefano Broccoletti, quinto nei 100 m in 11.82.

 

Più che soddisfatto il Direttore Tecnico dell’Atletica Sangiorgese, Robertais Del Moro che commenta così il risultato ottenuto dai suoi ragazzi: “Per noi aver confermato il terzo posto dello scorso anno conta tantissimo, specie perché ce la siamo veramente giocata fino in fondo e al massimo delle nostre possibilità. Senza dimenticare l’impegno e la determinazione di questi giovani atleti che hanno dimostrato che, nonostante non abbiano la fortuna di potersi allenare su un impianto all’altezza di una specialità complessa come quella delle prove multiple, sono comunque capaci di tagliare traguardi importanti come questo.”    



Condividi con
Seguici su: