CDS Assoluti 2a fase regionale. I risultati

21 Maggio 2017

Oltre 1500 atleti gara per la due giorni dello Stadio Nebiolo con i club di Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta. Bell'esordio stagionale sui 100m per il campione europeo u23 Giovanni Galbieri.


 

2° fase regionale del CDS Assoluto su pista. Allo Stadio Nebiolo di Torino sabato 20 e domenica 21 maggio oltre 1500 atleti gara in rappresentanza dei club di Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria qualificatisi per questa fase, oltre agli atleti individualisti.

1° GIORNATA. UOMINI. Esordio stagionale per il campione europeo u23 dei 100m Giovanni Galbieri (Aeronautica): reduce da alcuni problemi fisici, l’aviere chiude in 10.66 (+0.8) correndo con il freno a mano leggermente tirato per precauzione. Prossimo appuntamento per lui giovedì 25 maggio nel VI Meeting Città di Savona. Alle sue spalle 10.84 (+1.0) per Simone Calcagno (CUS Genova) e Federico Stantero (Atl. Mondovì) con 10.89 (+0.8); da segnalare 10.94 per l’allievo Luca Biancardi (Atl. Arcobaleno Savona) che migliora il suo primato stagionale.
Dall’asta Matteo Capello (SAFAtl. Piemonte) entra in gara a 5,00m, misura superata con ampia luce. L’asticella sale a 5,25m ma l’azzurrino, che nella stagione indoor è salito a 5,40m, è vittima di crampi ai polpacci che non gli consentono di continuare la gara.
Nel mezzofondo bella prova dello junior Pietro Arese (SAFAtl. Piemonte) sui 3000 siepi: con 9:13.89 il torinese ottiene infatti il minimo di partecipazione ai Campionati Europei u20. Salgono così a due gli atleti piemontesi in possesso del minimo in questa specialità: oltre ad Arese infatti Francesco Breusa (Atl. Pinerolo) che nella prima fase dei CDS Assoluti aveva corso in 9:10.85. Lo stesso Breusa è però autore di una bella prova sui 1500m dove con 3:54.87 ottiene il primato personale davanti al compagno di club Ayyoub El Bir (3:55.44).
Dai 400m arriva un’altra bella prova dello junior Alberto Nardi (Atl. Canavesana); con 48.21 ottiene anche lui lo standard di partecipazione ai Campionati Europei u20. Sui 110hs bella prova del ligure Samuele Devarti (CUS Genova) che chiude in 14.74 (+0.6) davanti allo junior valdostano Jean Marie Robbin (Atl. Sandro Calvesi) con 14.85 (+0.6).
La marcia vede il secondo posto, dietro l’olimpionico cinese Yu Wei, dell’allievo Giorgio Giuliani (Atl. Fossano ’75) con 46:36.91.
Nei lanci 43,63m nel disco per Aldo Collaku (CUS Torino) che precede lo junior Pietro Bruna (SAFAtl. Piemonte) con 40,10m; nel giavellotto 61,26m per il ligure Denis Canepa (Atl. Arcobaleno Savona) davanti allo junior Luca Scaparone (Atl. Fossano ’75) con 60,56m.
Nel salto triplo 14,46m (+0.4) per Marco Airale (Atl. Canavesana).
La staffetta 4x100 vede il successo dell’Atl.

Mondovì (Panero, Sanna, Mulassano, Stantero) con 42.17, miglior prestazione stagionale per il quartetto cuneese.

DONNE. Poca fortuna sui 100hs per la campionessa italiana U23 Luminosa Bogliolo (CUS Genova): la ligure vince ma il tempo è poco significativo (14.37 con -1.7 di vento contrario). Da segnalare sulle barriere il personale dell’allieva Malina Lenuta Berinde (Giordana Lombardi) con 15.57 (-1.9). Sui 100m primato stagionale per la junior Virginia Schieda (Atl. Pinerolo) che, con 12.24 (-1.5) precede Martina Stanchi (SAFAtl. Piemonte) con 12.35 (-1.5). Sui 400m successo di Sara Costamagna (Atl. Fossano 75) con 56.44, che precede di soli 4 centesimi Stefania Biscuola (Atl. Arcobaleno Savona).
Dal mezzofondo doppietta dell’Atl. Canavesana sui 1500m con Michela Arena prima in 4:43.51 davanti a Sara Borello con 4:53.08. Sui 3000 siepi successo di Martina Rosati (Trionfo Ligure) in 11:25.55 davanti a Sonia Lorenzon (Sisport) con 12:12.54.
Nella marcia, alle spalle della campionessa mondiale u20, la cinese Zhenxia Ma, si piazza Arianna Pisano (Atl. Arcobaleno Savona) con 25:07.27.
Dai salti doppio 1,63m nell’alto: Laura Castellani (SAFAtl. Piemonte), vincitrice della prova per il minor numero di errori, e Sara Chiaratti (Trionfo Ligure). Nel triplo successo per Sophie Gaida (Atl. Pinerolo) con 12,05m (-0.8).
Nei lanci Giulia Gerola (Atl. Arcobaleno) si aggiudica il peso con 10,47m davanti alla junior Carolina Collauto (Atl. Stronese). Nel martello vince l’allieva Elisa Foresta (CUS Torino) con 47,16m davanti a Mariam Guadagnin (Vittorio Alfieri Asti) con 45,99m.
La staffetta 4x100 va alla Sisport (Bruno, Piardi, Cutuli, Di Nasso) con 49.04 davanti al CUS Torino (49.42) e all’Atl. Canavesana (50.09).

MARCIA CINESE. Ma Zen Xia (Atl. Canavesana) avvicina il proprio primato personale sui 5000m: 22:30.66 il crono realizzato allo Stadio Nebiolo contro il 22:22.08 siglato a Nanchino nel 2014 in occasione dei Giochi Olimpici Giovanili. Sui 10.000m maschili 40:25.62 per Wei Yu (Atl. Fossano ’75), quinto sui 50km ai Giochi Olimpici di Rio; Yu sulla distanza ha un primato personale di 39:49.26.

2° GIORNATA. UOMINI. Il risultato copertina, non solo della giornata ma della due giorni dello Stadio Nebiolo, arriva dalla pedana del salto in lungo maschile. Kevin Ojiaku vola a 8,20m (+1.6): quarto italiano di sempre, prima volta per lui sopra gli 8 metri, minimo per Londra centrato tutto in un colpo solo.
Atteso protagonista di giornata Marco Lingua (ASD Marco Lingua 4ever).

Il martellista, dopo aver ottenuto 15 giorni fa sulla pedana del Nebiolo il primato stagionale con 77,23m, questa volta si ferma a 72,98m; complice la pedana scivolosa per il gran caldo, e il periodo di carico che sta affrontando, la serie di lanci di Lingua è: 72,65m-72,98m-72,72-x-72,40-x. Nelle intenzioni dell’azzurro un periodo di stacco dalle competizioni per continuare il carico; dovrebbe tornare in pedana per il challenge internazionale dei lanci a giugno. Quest’oggi alle sue spalle Lorenzo Puliserti (SAFAtl. Piemonte) con 72,98m.
Dalle corse arriva il 21.84 (-1.0) sui 200m del ligure Andrea Delfino (CUS Genova) che precede il piemontese Federico Stantero (Atl. Mondovì) con 22.06 (-1.0); da segnalare l’allievo dell’Atl. Arcobaleno Savona Luca Biancardi con 22.38 (-1.0). Sui 400hs lo junior Jean Marie Robbin (Atl. Sandro Calvesi) si aggiudica la prova con 52.94 migliorando nettamente il proprio primato personale (aveva 53.97) e ottenendo lo standard di partecipazione per i Campionati Europei u20. Alle sue spalle Stefano Carena (SAFAtl. Piemonte) con 54.18.
Dal mezzofondo Andrea Ghia (CUS Genova) si aggiudica gli 800m in 1:54.00 davanti a Dario Antonio Orlando (SAFAtl. Piemonte) con 1:54.66. Sui 5000m successo per Daniele Ansaldi (Atl. Fossano 75) con 14:55.58 davanti a Rudy Albano (Atl. Palzola) con 14:59.57.
Nei salti, detto del lungo, l’alto va a Simone Luminoso (Trionfo Ligure) con 2,09m davanti a Davide Lingua (CUS Genova) con 2,01m mentre il migliore dei piemontesi è Lorenzo Pusceddu (Atl. Gaglianico) con 1,95m.
Nel peso vittoria per Lorenzo Puliserti (SAFAtl. Piemonte) con 14,02m.

DONNE. Sui 200m vittoria dell’allieva Rebecca Menchini (Atl. Stronese) che, con 25.14 (-0.4) si migliora. Sui 400hs successo per Eleonora Marchiando (Atl. Sandro Calvesi) con 1:00.00 davanti alla junior Alice Boasso (Atl. Fossano ’75) e all’allieva Arianna Capobianco (Atl. Stronese).
Sugli 800m successo per la favorita della vigilia, Stefania Biscuola (Atl. Arcobaleno Savona) che, per poco, non viene superata sul traguardo dalla junior Elisa Palmero (Atl. Pinerolo) che chiude in 2:12.58 davanti alla coetanea Francesca Marangi Agostino (CUS Torino) con 2:13.28. Sui 5000m prima a tagliare il traguardo Martina Moglia (CUS Torino) con 19:06.07 davanti alla junior Sara Borello (Atl. Canavesana) con 19:26.90.
Nell’asta 3,30m per Agnese Gamberini (CUS Genova), stessa misura per Alice Misana (Sisport) con 3,30m. Nel salto in lungo bel 5,70m (+0.7) per l’allieva Veronica Crida (UGB) davanti alla junior Leila Fanta Kone (SAFAtl. Piemonte) con 5,69m (+0.3) e a Chiara Michelis (Sisport) con 5,58m (+1.1).
Nel giavellotto vittoria per Bianca Nebiolo (Sisport) con 36,01m davanti alla ligure Alba Crescente (CUS Genova) con 34,70m mentre nel disco successo per la junior Claudia Andreea Chirilà (Atl. Strambino) con 38,96m.

RISULTATI



Condividi con
Seguici su: