CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI. Oro Cerutti e Razine, argento Liboà, Re, Costanza




 

Torino (TO) 25 luglio. La pista del Nebiolo porta bene ai padroni di casa e così ai Campionati Italiani Individuali Assoluti continuano ad arrivare medaglie per gli atleti piemontesi. Dopo i titoli italiani di Tontodonati e Rigaudo nella prima giornata, il secondo giorno di gare regala altri due ori e tre argenti.

 

Titolo italiano sui 100m per Fabio Cerutti (Fiamme Gialle) con 10.31 davanti a Giovanni Galbieri (Atl. Riccardi Milano) con 10.32; il primo torinese da un anno trasferitosi in Spagna, a Barcellona per l'esattezza, milanese il secondo ma torinese d'adozione visto che si allena proprio sulla pista dei campionati. Destini incrociati quelli dei primi due atleti dei 100m, separati da un solo centesimo. Vittoria di rabbia quella di Cerutti che vuole dimostrare quanto vale e quanto possa ancora dare. 

Il secondo titolo di giornata arriva dal mezzofondo ed è di Maroaun Razine (Esercito/CUS Torino). Sui 5000m non c'è storia, il torinese di origine marocchina fa gara di testa e chiude in 13:50.87 si mette alle spalle Said El Otmani (Atl. Reggio ASD) e Yassin Rachik (Atl. Cento Torri Pavia), bronzo agli Europei Under 23 di Tallinn.

Medaglia d'argento per Giulia Liboà (Atl. Mondovì) nel salto in lungo con 6,26m (-0.1); stesso colore per la medaglie di Davide Re (Fiamme Gialle/CUS Torino) sui 400m con 46,67m e per la biellese Valentina Costanza (Esercito) sui 5000m con 16:11.68.

 

(Fonte: Fidal Piemonte - Myriam Scamangas)

 

 

 



Condividi con
Seguici su: