Buoni risultati a Siderno

20 Giugno 2016


 

Dopo due week-end cosentini, la scena si è spostata allo stadio di Siderno, dove sabato 18 e domenica 19 giugno 2016, si sono disputati i Campionati di Società su pista per le categorie Master e Ragazzi, oltre a gare riservate ad atleti di  categorie diverse.  Per i vari C.d.S. la partecipazione non è stata esaltante, ma tra i master, la Fiamma Atletica Catanzaro di Piero Mirabelli, nell’occasione presidente e atleta, ha dominato complessivamente il campionato, pur non raggiungendo un punteggio complessivo sufficiente per l’accesso alle finali nazionali. Per il C.d.S. dei ragazzi, al maschile ha vinto l’Atletica Rendese e al femminile l’Atletica Minniti di Reggio Calabria. Nel complesso delle gare, da sottolineare i 24 marciatori, suddivisi per categorie,  che sono scesi in pista dando un chiaro segno dell’importanza che la specialità riveste in questo momento e del potenziale che riesce ad esprimere, a garanzia di un futuro molto importante per l’atletica calabrese; e questo grazie soprattutto alla società Icaro di Reggio Calabria e il Centro Sportivo Giovanile di Catanzaro Lido. Nella gara dei metri 200 ancora una buona performance di Giovanni Barletta, juniores dell’Atletica Olympus e neo primatista dei metri 400 piani, che vince agevolmente col tempo di 22”87 (vento -1.0) a conferma del suo buon momento. E sempre un buon momento lo sta attraversando Maria Pia Cardamone (Fiamma Atletica Catanzaro) che fa suo il primato del metri 200 categoria SF35 col tempo di 28”19; così come pure Alfonso Scarfone (Fiamma Atletica Catanzaro) che vince i metri 800 con il nuovo primato SM45 di 2’09”64. Sempre tra i Master, buone le prestazioni della cosentina  Maria Grandinetti - SF50 (Atl. Cosenza)- che si aggiudica il lancio del martello con m. 43,18 e il peso con m. 9,15 e Antonio Vaccari - SM50 (Atl. Cosenza) - che vince il disco con m. 36,77 e il giavellotto con m. 50,80. Tra i giovani, in evidenza Alessandro Raneri, cadetto dell’Atletica Olympus, che col martello da kg. 4 ottiene la misura di m. 44,49. L’allievo al primo anno Danilo Pallonetto, (Atletica Olympus) si aggiudica il salto in lungo con la misura di m. 6,40; lo junior del Centro Sportivo Giovanile di Catanzaro Lido, Attilio Trapasso, reduce da un buon 7° posto sui metri 10000 di marcia ai recenti campionati italiani di Bressanone, ha ottenuto sulla pista di Siderno un buon risultato sui m. 5000 della stessa specialità, dove ha fatto registrare il tempo di 22’44”24. Tra i ragazzi, in evidenza il discreto risultato ottenuto da Giuliana Briguglio (Atletica Minniti), allenata da Tiziana Chiricosta,  che nel salto in alto, porta il personale a metri 1,40 dimostrando buone prospettive di miglioramento. In evidenza pure i giovani atleti dell’Atletica Siderno e della Zagara ASD di Sant’Ilario dello Ionio, impegnati in diverse gare nelle due giornate che, con costanza crescente, stanno evidenziando dei buoni elementi dalle buone potenzialità atletiche. Mentre si gareggiava a Siderno, a Jesolo, dove si disputavano i Campionati Italiani individuali per la categoria allievi, Idam Ayoub, allievo della Cosenza K42, nella gara dei metri 3000 ottiene il tempo di 9’00”01 migliorando il personale di due secondi e mezzo e classificandosi in decima posizione. Una buona esperienza, ha dichiarato Maurizio Leone, che lo accompagnava nella importante trasferta, che sicuramente gli servirà per il prosieguo della sua carriera atletica, anche se le aspettative, nell’occasione, erano di un livello leggermente superiore.

pino pignata



Condividi con
Seguici su: