Bronzo per gli junior Mengozzi e Purboo e gli altri piazzamenti E-R di Ancona




 

Nel pomeriggio ad Ancona arrivano altre 2 medaglie di bronzo per l’atletica della Emilia Romagna, con Federico Mengozzi negli 800 metri juniores e Kelvin Purboo nell'alto juniores.

800 metri junior m.: si disputano 3 serie e la prima, sulla carta la “meno veloce”, è vinta da Matteo Benati (Atl. Roma Acquacetosa) in 1.57.93. Nella seconda ha un ritmo veloce Leonardo Cuzzolin, che dopo essere passato ai 400 metri in 55.8, chiude in 1.55.92. Nella terza, quella con gli atleti con gli accrediti migliori, c’è Federico Mengozzi (Atl. Imola Sacmi Avis) che si fa ingabbiare in una gara lenta: il passaggio ai 400 è 1.00.4 e anche ai 600 non c’è cambio di ritmo, con un passaggio in 1.29.7, contro 1.25.6 della precedente. Non è sufficiente a Mengozzi un gran finale, che gli consente la vittoria nella terza serie, ma non fare meglio del tempo di Cuzzolin e Zanella nella seconda. E’ quindi medaglia di bronzo, sicuramente un ottimo piazzamento, ma rimane un po’ di rimpianto.

Ed è un’altra medaglia per l’Atl. Imola Sacmi Avis che ha visto ieri Simone Bernardi vincitore dei 1500 metri juniores, Francesco Lama 2° nell’asta juniores e Lorenzo Bilotti 2° nei 60 metri promesse. E per Mengozzi si tratta di un ritorno sul podio dopo il 3° posto ai Campionati Italiani Cadetti 2012 nei 1000 metri.

Nell’alto juniores 3° posto per Kevin Purboo (Fratellanza 1874 Modena) con 2,03, piazzamento e misura alla pari con un altro atleta, nella gara vinta da Stefano Sottile (Atletica Valsesia) con 2,21. Per Purboo 3 misure superate alla prima prova; 1,90, 1,97, 2,03, mentre nulla ha potuto a 2,06. Per l’atleta della Fratellanza si tratta del 2° podio dopo il titolo italiano vinto nel 2015 già da juniores.

Vediamo anche gli altri piazzamenti di rilievo degli atleti della Emilia Romagna che non sono stati commentati negli altri articoli su Ancona.

Triplo promesse m.: 4° posto per Daniele Ragazzi (Virtus Emilsider Bologna) con 15,04, nella gara dove c’è la bella misura del vincitore Simone Forte (Fiamme Gialle) con 16,47.

Alto juniores m.: oltre al 3° posto di Purboo, c’è anche il 5° di Alessandro Bellelli (Self Montanari Gruzza), pure con 2,03, ma superati alla terza prova.

200 metri juniores f.: 5° posto, vincendo la finale B, per Leonice Germini (Atl. Reggio), con 25.19, dopo 25.26 in batteria.

800 metri promesse m.: 5° posto per Lorenzo Lamazzi (Fratellanza 1874 Modena), 2° nella serie intemedia, con il tempo di 1.55.31.

Asta promesse m.: 5° posto per Edoardo Fontana (Atl. Cinque Cerchi) con 4,45, primato personale.

60 hs juniores m.: 6° posto in finale per Matteo Orsatti (Cus Parma) con 8.29 (primato personale eguagliato), dopo 8.35 in batteria e 8.36 in semifinale.

Triplo juniores f.: 6° posto per Martina Manzini (Cus Parma) con 11,84.

60 hs juniores m.: 7° posto in finale per Michele Brini (Atl. Imola Sacmi Avis) con 8.31, primato personale migliorato di 1/100.

Asta juniores f.: 7° posto per Giulia Giugni (Fratellanza 1874 Modena) con 3,40, a 2 cm dal personale.

Lungo promesse m. (disputato sabato 6 febbraio): 8° posto per Daniele Ragazzi (Virtus Emilsider Bologna) con 7,04.

Triplo promesse f.: 9° posto per Federica Giovanardi (Atl. Estense) con 11,39.

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: