Brixia Meeting: turbo-Scotti è quasi da record!

04 Giugno 2017

A Bressanone, il quattrocentista del CUS Parma con 47.07 a un soffio dal primato under 18 e Paissan terzo allievo di sempre sui 100 in 10.53. Primati cadetti nei 100 per Sancin e Cappabianca.

 


 

Giovani-sprint al 35° Brixia Meeting, tradizionale incontro internazionale allievi a Bressanone (Bolzano). Nella rassegna che ha visto in azione generazioni di talenti, oggi cadono limiti italiani di categoria e altri tremano. Il 17enne quattrocentista Edoardo Scotti (Cus Parma) corre il giro di pista in 47.07 sfiorando il limite nazionale di Marco Lorenzi (47.05 nel 2010). Tre settimane fa era già salito al secondo posto delle liste italiane alltime under 18 grazie al 47.13 corso nella giornata d’apertura della prima fase regionale per i Campionati di Società Allievi a Reggio Emilia. Originario di Lodi e trasferitosi a Parma con la famiglia, Scotti si allena sulla pista di Fidenza e nella stagione indoor ad Ancona con 47.77 aveva demolito di oltre un secondo la migliore prestazione nazionale al coperto di categoria.

La riunione altoatesina vede anche un grandissimo 100 metri: a mettersi in evidenza il trentino Lorenzo Paissan (Atletica Trento) capace di sfrecciare sul rettilineo in 10.53 (+ 1.0). Il campione tricolore U18 dei 60 metri indoor diventa così il terzo allievo italiano di sempre dopo Filippo Tortu (10.33 nel 2015) e Giovanni Grazioli (10.49 nel 1976). Nella stessa gara il cadetto Enrico Sancin fa segnare 10.77 (+1.0), migliorando così di due centesimi la già sua migliore prestazione italiana U16. Il velocista della Polisportiva Triveneto Trieste il 18 maggio aveva già corso in 10.79 con vento entro la norma (+1.8) a Spilimbergo (Pordenone), nella finale regionale dei Campionati Studenteschi, frantumando il precedente limite nazionale di 11.01 stabilito da Giovanni Cellario quasi otto anni fa (il 23 agosto 2009 a Guastalla).

Anche al femminile arriva un primato cadette ad opera della romana Alessia Cappabianca (Esercito Sport & Giovani) che una settimana dopo aver corso il record degli 80 cadette (9.76 al Trofeo Città di Fidenza) conquista quello dei 100 metri a Bressanone in 11.97 (+1.5) per toglierlo alla piemontese Rebecca Menchini (Atl.

Stronese), oggi vincitrice di due gare con il personal best: 11.86 (+0.8) sui 100 piani di un soffio su Eleonora Alberti (N. Atl. Varese, 11.87) e 13.88 (+0.7) nei 100hs, stesso crono per Fabrizia De Meo (Us Foggia Atl. Leggera). Si migliorano inoltre, con risultati da top ten italiana alltime di categoria, la 16enne Dalia Kaddari (Tespiense Quartu) in 24.29 (+1.6) nei 200 metri ed Elisabetta Vandi (Atl. Avis Macerata), 54.98 sui 400, insieme alla martellista Isabella Martinis (Atl. Malignani Libertas Udine) con 61,92.

In campo maschile, un cadetto prevale sulla pedana del triplo: il piemontese Davide Favro (Gs Chivassesi) atterra a 14,70 (-1.5), terzo under 16 italiano di sempre. Nel giavellotto Alessio Di Blasio (Trieste Atletica) incrementa il personale fino a 66,17, mentre Leonardo Puca (Atl. L’Aquila) si aggiudica i 400 ostacoli in 53.26, dopo il significativo esordio dei Societari con 52.28, e il saltatore in alto Giacomo Belli (Atl. Libertas Runners Livorno), già salito in stagione a 2,18, vince con 2,13. Doppietta nei lanci per Carmelo Musci (Atl. Aden Exprivia Molfetta): 17,70 nel peso e 52,17 nel disco. Nella classifica a squadre, per il quarto anno consecutivo, si impongono i tedeschi del Baden-Württemberg (506) con il minimo scarto nei confronti di Slovenia (505,5) e Veneto (500). La Lombardia è prima al maschile (218) e la Slovenia al femminile (268).

RISULTATI/ResultsLE LISTE ITALIANE ALLIEVI ALLTIME

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 XXXV Brixia Meeting
 SCOTTI EDOARDO