Brixia Meeting: allievi verso i Mondiali




 

La prova generale è andata. Ora l'attesa è tutta per i Mondiali Allievi Sudtirol 2009, in programma a Bressanone dall'8 al 12 luglio, e per qualche altra performance che, da qui al 22 giugno (termine ultimo per il conseguimento del minimo), possa far diventare realtà il sogno azzurro di questi giovani atleti. A meno di 35 giorni la località altoatesina ha così preso le misure per il grande appuntamento iridato che per una settima la trasformerà nella capitale mondiale dell'atletica under 18. Un'edizione, la numero 28 del Brixia Meeting, segnata anche dalla migliore prestazione italiana nel peso di Daniele Secci, capace di scagliare la palla di ferro di 5 kg a 20,18, 4 cm più in là del 20,14 lanciato da Maicol Spallanzani a Cesenatico il 26 settembre 2004. Per il lanciatore romano delle Fiamme Gialle Simoni, allenato da Walter Rizzi e Tommaso Mattei, è il secondo primato dell'anno dopo il 18,86 del suo tricolore indoor. Senza contare che sempre a febbraio Secci a Rieti aveva già messo a segno un promettente 19,36 all'aperto.

"Possiamo essere soddisfatti - commenta l'assistente DT, responsabile tecnico nazionale del settore giovanile, Tonino Andreozzi - per come si sono comportati i nostri atleti. Anche stavolta il Brixia Meeting è stata un'importante occasione di confronto per questi giovani, protagonisti, come spesso accade a questa età, di ottimi progressi e di qualche prestazione un po' sottotono. A risentire delle condizioni meterologiche sono state soprattutto le gare della sessione mattutina, penalizzate da pioggia e vento contrario. Questo non ha tuttavia impedito di realizzare buoni risultati nelle gare di velocità come per Tortu nei 200 maschili e per la Riva e la Masolini dietro alla Ekeh in quelli femminili, rallentando invece forse gli specialisti delle barriere alte. Bella la sfida sui 400hs maschili. Peccato per Bencosme de Leon, penalizzato dall'aver incocciato sull'ultimo ostacolo, perchè sarebbe stato interessante veder arrivare fino al traguardo il suo duello con Lorenzo Veroli. Nel giro di pista due gli atleti che hanno corso sotto il minimo: Re - che d'inverno pratica lo sci di fondo - e Tricca. Alessia Trost nell'alto è una bella certezza che punta all'1,90, ma ok al maschile anche Di Pasquali. Bene pure le prove multiple con Casolo e Guidolin, entrambi a pochi punti dal minimo mondiale e, tornando ai lanci, Pilato nel giavellotto. Conferme dalla marcia, mentre nel mezzofondo Moretti può fare ancora meglio sugli 800. Buoni riscontri dalla 4x100 juniores con Tumi-Marani-Basciani-Rosichini, a 40.79 nonostante qualche cambio pasticciato."

A che punto è la squadra per i Mondiali Allievi?
"Sicuramente il Brixia Meeting ci ha dato delle utili indicazioni. Manca, però, ancora più di un mese all'inizio dei Mondiali e il termine per il minimo scade il prossimo 22 giugno. Possiamo quindi aspettarci ancora qualcos'altro, in vista delle Finali Nazionali dei CdS Allievi in cui diversi di questi atleti saranno impegnati. Poi prima dell'inizio della rassegna iridata, stiamo valutando la possibilità, d'intesa con il settore tecnico nazionale, di organizzare dei mini-raduni pre-Mondiali per ciascuna specialità." 

a.g.

Nella foto, il pesista Daniele Secci ai Campionati Giovanili Indoor 2009 (Giancarlo Colombo per Omega/Fidal)

File allegati:
- RISULTATI/Results
- Il sito dei Mondiali Allievi Sudtirol 2009



Condividi con
Seguici su: