Binyiam Senibeta Adugna vince il 32° Vivicittà



Il podista dell'Atletica Vomano corre i 12 Km della gara in 38'25". Secondo Tommaso Giovannangelo, terzo Sergio Naglieri. Tra le donne, vince Barbara De Lorenzo


 

Un fiume di podisti, oltre mille, si è riversato su via Nicola Fabrizi, nel centro di Pescara, al via della 32^ edizione del Vivicittà, manifestazione nazionale di Km 12 organizzata dalla UISP (Unione Italiana Sport per Tutti) in decine di città italiane ed estere. L’evento, inserito anche nel calendario FIDAL, ha visto lo svolgimento contemporaneo delle gare, con il via dato dai microfoni di Radio 1 alle 10.30 in punto. Al loro termine è stata stilata una classifica nazionale. Come ormai tradizione consolidata da decenni, Pescara è stata la sede abruzzese del Vivicittà. L’organizzazione è stata curata anche con il contributo della società Vini Fantini by Farnese Pescara. Il motto dell’edizione di quest’anno era “La corsa che unisce e promuove i diritti e la solidarietà”. L’obiettivo della UISP è soprattutto la sensibilizzazione sociale su tematiche riguardanti i diritti dei cittadini che, attraverso lo sport, cerca di valorizzare.

L’aspetto sportivo del Vivicittà è stato caratterizzato dalla vittoria dell’etiope Binyiam Senibeta Adugna, podista aquilano di adozione, che si sta rivelando il mattatore di tutte le gare podistiche abruzzesi. Anche sui 12 chilometri del Vivicittà pescarese, svoltosi sotto un sole primaverile, ha fatto valere il suo talento. Ha avuto come unico avversario, in grado di impensierirlo fino a un tratto di corsa, il farese Tommaso Giovannangelo. Adugna ha preso l’iniziativa e ha allungato, chiudendo la gara nel tempo di 38’25”. A diciassette secondi è arrivato Giovannangelo. Più staccati gli altri. Terzo è giunto il vastese Sergio Naglieri, in 40’40”, quarto Massimo Lizza, 40’57”, quinto il marsicano Mirko Fantozzi, 41’07”. Al sesto e settimo posto si sono piazzati due giovani: il pescarese Alessio Bisogno e lo Junior vastese Douglas Scarlato.

La prima donna a giungere al traguardo è stata Barbara De Lorenzo (Runners Chieti), di Guardiagrele, 86^ nell’ordine d’arrivo generale nel tempo di 48’35”. Preceduta al secondo posto un’atleta di casa, la pescarese Arianna Marchegiani (Vini Fantini by Farnese), 101^ in classifica generale in 49’18”. La terza donna classificata è stata Marialuisa Rulli (Runners Chieti), 108^ assoluta in 49’32”, podista abituata a frequentare con buoni risultati anche gare nazionali federali per quanto riguarda la categoria Master F 50. Quarta è arrivata Chiara Capodicasa (Torrese Runner), 135^ in 50’25”, quinta Flavia Di Marzio (Runners Chieti), 139^ in 50’31”.

Classifica generale: 1° Biniyam Senibeta Adugna (Atletica Vomano) 38’25”, 2° Tommaso Giovannangelo (La Sorgente Fara San Martino) 38’42”, 3° Sergio Naglieri (Vini Fantini By Farnese) 40’40”, 4° Masimi Lizza (La Sorgente Fara San Martino) 40’57”, 5° Mirko Fantozzi (USA Avezzano) 41’07”, 6° Alessio Bisogno (Passologico Pescara) 41’54”, 7° Douglas Scarlato (Aterno Pescara) 42’11”, 8° Nicolino Catalano (Podistica Vasto) 42’18”, 9° Simone Mantolini (Ultraman Project Pescara) 42’18”, 10° Paride Trulli (Francavilla Jogging) 42’42”, 11° Dimitri Nelli (Mistercamp Castel Frentano), 12° 12° Giuseppe Pastò (Podistica Teramo), 13° Pietro Di Silvio (Ultraman Project Pescara), 14° Piero D’Ettore (Francavilla Jogging), 15° Vincenzo Ripani (Podistica dell’Adriatico), 16° Alberto Marrangoni (Atletica Gran Sasso Teramo), 17° Kevin Aristide Kouakou (Atletica Rapino), 18° Daniele Toro (Ultraman Project Pescara), 19° Andrea Masciarelli (Ultraman Project Pescara), 20° Diego Canacci (Ultraman Project Pescara), 21° Giancarlo Placido (Runners Chieti), 22° Pasquale Di Ghionno (Ultraman Project Pescara), 23° Davide Foresi (Let’s Run foro Solidarity), 24° Federico Odoardi (Runners Chieti), 25° Armando Di Ciano (Atletica Rapino), 26° Antonio Costa (Nuova Atletica Isernia), 27° Sabatino Grande (FART Sport Francavilla), 28° Valerio Iezzi (Runners Chieti), 29° Gianni Di Blasio (Athletic Club), 30° Massimiliano Bisegna (Noi Pochi Intimi), 31° Roberto Grande (FART Sport Francavilla), 32° Enrico Terrenzio (Filippide Montesilvano), 33° Marco Incarnato (Ultrama Project Pescara), 34° Leonardo Iacobaccio (Runners Pescara), 35° Umberto D’Agostino (Podistica San Salvo). 



Condividi con
Seguici su: