Bilotti e Braga campioni italiani promesse ad Ancona




 

Nella prima giornata dei Campionati Italiani Indoor Juniores e Promesse, gli atleti della Emilia Romagna conquistano 2 titoli nazionali, con Lorenzo Bilotti nei 60 metri promesse e Stefano Braga nel lungo promesse.

Lorenzo Bilotti (Atl. Imola Sacmi Avis) ha vinto la finale dei 60 metri con il tempo di 6.81, replicando il tempo ottenuto in semifinale che era già il primato personale. Alle spalle di Bilotti Erasmo Emanuele Caruso (Cus Palermo) e Matteo Didioni (Quercia Trentingrana) con 6.89, mentre il compagno di squadra di Bilotti, Luca Valbonesi, si è piazzato al 5° posto con 6.91, dopo avere corso in 6.86 in batteria e in 6.88 la semifinale. Per Bilotti si tratta del quarto titolo nazionale dopo quelli allievi nella 4x100 (2010) e nei 100 metri (2011) e quello juniores nella 4x100 (2012). Nel 2013 ha vinto la medaglia di bronzo nella 4x100 ai Campionati Europei Juniores a Rieti.

Stefano Braga (Atl. Piacenza) ha vinto la gara di salto in lungo categoria promesse con la misura di 7,68, ottenuta al terzo turno, che è il suo primato personale assoluto, superiore di 5 cm alla misura ottenuta nel febbraio 2012. Notevole la sua serie di salti, con altre 3 misure superiori ai 7,50: 7,55 alla seconda prova, 7,64 alla quarta, 7,66 alla quinta; quindi ben 3 salti superiori al precedente p.b.. Braga ha preceduto in classifica Umberto Posenato (Atl. Vicentina) con 7,60, che oggi si è migliorato di 12 cm. Medaglia di bronzo per Riccardo Serra (Fratellanza 1874 Modena) con 7,40. Per Braga si tratta del quinto titolo nazionale, dopo quello del triplo cadetti 2009 e di quelli allievi 2011 nel lungo indoor e outdoor e quello juniores 2012 nel lungo indoor. Nel curriculum di Braga anche 2 medaglie in competizioni internazionali: nel 2011 da allievo medaglia di bronzo ai Campionati Mondiali di Lille e medaglia d’argento agli EYOF in Turchia.

Nella giornata di oggi è andato sul podio anche Simone Pettenati (Modena Atletica), 3° nei 60 metri juniores con 6.86.

Ha vinto il titolo nazionale anche un altro atleta della nostra regione, da quest’anno tesserato per la formazione veneta Biotekna Marcon: si tratta del sammarinese Eugenio Rossi, che ha vinto la gara di alto promesse con 2,14. Medaglia di bronzo invece per la reggiana Judy Udochi Ekeh, ora all’Esercito, che si è piazzata al 3° posto nei 60 metri promesse con il tempo di 7.61.

Gli altri piazzamenti in finale degli atleti della nostra regione saranno segnalati in un resoconto più ampio della prima giornata, che pubblicheremo domani.

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: