Bilancio positivo del Campus regionale 2017

29 Luglio 2017

Allo stadio Adriatico Cornacchia di Pescara 5 giorni di incontri, conferenze e allenamenti. Coinvolti tutti gli atleti delle fasce d'età dai 12 ai 19 anni  


 

Si conclude sabato 29 luglio a Pescara, presso lo stadio Adriatico Cornacchia, il Campus organizzato dal Comitato Regionale FIDAL con il patrocinio del Comune di Pescara. Cinque intensi giorni caratterizzati da conferenze, condivisioni di esperienze tecniche tra atleti giovani di vertice nazionale e ragazzi che si stanno avviando all’atletica e allenamenti condotti sotto la guida dei responsabili tecnici regionali dei vari settori. L’iniziativa è alla sua quarta edizione e ha richiamato circa duecento ragazzi tra i 12 e i 19 anni, ai quali si sono aggregati sabato anche quelli della categoria  Esordienti, sotto i 12 anni.

Alle conferenze, che si sono tenute all’interno della struttura dello stadio Adriatico Cornacchia, sono intervenuti il nutrizionista Carmine Orlandi, che ha trattato il tema “La corretta alimentazione dell’atleta”, e lo psicologo Simone Bomba, che ha parlato de “La motivazione nell’atletica giovanile: come promuovere un clima di competenza e non di prestazione”.

Originale e apprezzata l’iniziativa di promuovere incontri tra gli atleti abruzzesi di vertice nazionale insieme ai loro tecnici, ed altri colleghi più giovani, o meno esperti, che stanno intraprendendo il percorso agonistico nell’atletica. In particolare, l’ex olimpionico degli ostacoli Daniele Fontecchio ha parlato della sua esperienza di formazione, dagli esordi giovanili alle competizioni internazionali, e di quella da tecnico, attualmente allenatore dell’ostacolista Greta Zuccarini (Aterno Pescara), medaglia d’argento sui 400 ostacoli ai recenti campionati italiani Allievi (under 18). E’ intervento anche il professor Claudio Mazzaufo, allenatore dei salti in estensione inserito nella struttura tecnica nazionale e in quella regionale, che ha parlato della conduzione dei giovani atleti, tra i quali il campione italiano Allievi di salto triplo Salvatore Angelozzi (Vomano Gran Sasso), allenato da lui. Oltre agli atleti e ai tecnici della velocità, ostacoli, salti e mezzofondo, hanno raccontato la loro esperienza anche gli specialisti dei lanci. Al riguardo, la campionessa italiana indoor Allieve di getto del peso, Ludovica Montanaro, ha messo in rilievo le caratteristiche del rapporto tra padre allenatore e atleta, che riguarda la sua esperienza, essendo allenata dal padre Lucio, ex lanciatore professionista delle Fiamme Gialle.     

Il Campus si conclude con una serie di attività di gioco propedeutiche all’atletica leggera, rivolte ai ragazzi sotto i 12 anni, nelle quali sono state coinvolte nella loro organizzazione anche gli aspiranti istruttori di atletica leggera del corso regionale 2017.         



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate